Questa si che è una bella norizia “speriamo che sia vera”.

imagesV63NLU2S

Sudan, Meriam non sarà condannata a morte

La donna, ERA  incinta di otto mesi, (ora ha partorito) .era stata condannata a morte perché la madre non l’ha cresciuta secondo la religione del padre mussulmano. Con lei anche un figlio di 20 mesi. Meriam non sarà condannata a morte. Lo hanno annunciato Antonella Napoli, presidente di Italians For Darfur, citando rassicurazioni di avvocati raccolte
da Khalid Omer Yousif della Ong Sudan Change Now. “La nuova sentenza – ha dichiarato Napoli – sarà pronunciata dall Corte suprema e non prevederà la pena di morte”.
Amnesty International ha lanciato un appello al Ministro della giustizia del Sudan, Mohamed Bushara Douse, perché Mariam Yehya Ibrahim venga liberata e sia annullata la sua condanna a morte.
L’appello arriva dopo che, l’11 maggio scorso, un tribunale sudanese ha condannato a morte Meriam, una donna cristiana con l’accusa di apostasia: l’abbandono delle propria fede religiosa. La giovane è stata educata come cristiana ortodossa, la religione della madre, perché il padre musulmano è sparito quando lei aveva solo 5 anni. Secondo la legge sudanese basta  però la discendenza da un mussulmano perché una persona sia considerata di fede islamica.
Meriam Yehya Ibrahim, 27 anni, è incinta di otto mesi (ORA HA PARTORITO UN’ALTRA BAMBINA) ed è in carcere insieme a un altro figlio di 20 mesi dall’agosto 2013. A far partire l’arresto la denuncia di un parente che ha rivelato il suo matrimonio con un cristiano del Sud Sudan.
Meriam è stata condannata dal tribunale di Khartoum anche per adulterio perché il suo matrimonio con un uomo cristiano non è considerato valido dalla ‘Sharia’. Per questo motivo le sono già stata inflitte 100 frustate. 
A difesa della donna nei giorni scorsi erano scese in campo numerose ambasciate dei Paesi occidentali e anche organizzazioni in difesa dei diritti civili che ne avevano chiesto IL RILASCIO.

meriam-U200433593701ZH--673x320@IlSecoloXIXWEBSE E’ VERO VERRA’ RILASCIATA A GIORNI,SEGUIREMO ,L’EVOLVERSI DELLA STORIA ,SE VERAMENTE LA LASCIANO USCIRE CON LE DUE FIGLIOLETTE INDENNI DALLE IRE DEI PARENTI FUORI DAL CARCERE  O LE PRENDERANNO A SASSATE.imagesSAKSF54G COME USO MUSSULMANO. aLL’ORA LE VITIME SAREBBERO TRE…

 

 

Quando……..

10291832_10154177437750724_2284544404128095034_n

Che fine hanno fatto i nostri Marò .Cosa sta facendo il Governo Renzi per i nostri Marò. Quando ritorneranno in Italia ???

3992a235bdbb9cbc7554236c654ca9ef_XLsomalia-3 Che fine hanno fatto queste bambine ??? Quando torneranno  sane e salve dalle loro famiglie ???

o-INDIA-SORELLE-facebook

Quando finiranno di  stuprare e uccidere  le bambine  in India ???

christian-victim

screenshot_2013-08-19_a_12_44_17

Quando finiranno i Mussulmani di uccidere e bruciare i Cristiani ???

 

immigrati

Quando smetteranno di  andare a prendere gli Immigrati clandestini sotto le coste Libiche ??Quando ripartiranno dall’Italia ???

154408_10200443724118950_1905569125_n10403705_900654909960446_6072744221377428314_n

Quando finiranno di maltrattare, seviziare, uccidere  e abbandonare i Cani ???

Il problema non è la LAICITA’ dell’Occidente,è la FEDE CIECA dell’ISLAM.. Altro che le riunioni di massa a Piazza San Pietro dei cristiani..

papel-parede-115-muculmanos-indonesia_1280reu_rtx94m6_web_349733christians-burned-alive-in-nigeria-resizedL’infierire di stragi  e repressioni  contro  le istituzioni e comunità  cristiane trova spiegazione, più nell’espansione  d’un Islam  sempre Intollerante e spesso feroce  che nella carenza  di valoro cattolici  in Oriente .Ho scritto  comunità  cristiane  perché  sarebbe riduttivo  escludere  che i protestanti  e gli ortodossi  possano essere  obbiettivo  della persecuzione  in nome  di Hallah. maometto_a_cavalloL’imperversare  islamico deriva anche  dall’impetuosa crescita  demografica  dei fedeli di quella religione (in  Italia siamo pieni… e le  loro donne sono sempre incinte) , e francamente non vedo quali contromisure ,a questo riguardo ,potrebbe essere adottata ,ormai ne siamo prigionieri  in tutte le nostre città… la minaccia  e la violenza  islamica  sono  così terribili  perché quei popoli  e quei regimi  hanno rifiutato  e rifiutano  conquiste  che l’Occidente ha ottenuto  anche grazie all’egualitarismo  laicista  e nonostante  gli orrori  che contrassegnarono  la Rivoluzione Francese .Le libertà di parola, di credo di voto  che in Occidente  vigono sono  per i fanatici  mussulmani  pericolose e blasfeme .niq5muja-schoolSe gli uomini truci  e le donne di cui  sono visibili solo gli occhi  che vediamo anche nelle nostre città  si adeguassero  ai principi di liberalismo ,laico o cattolico non importa, ci libereremo  da un incubo .ma si tratta  non di una speranza ,si tratta  di un’utopia .Smentita dal sangue dei troppi martiri cristiani. screenshot_2013-08-19_a_12_44_17

boko-haram-3-770x5663992a235bdbb9cbc7554236c654ca9ef_XL

Vogliamo aiutarle.. “VOLEVAMO AIUTARE ……”

Ultima notizia per Voi tutti che ci seguite da anni:

 Roma,  30 Maggio 2014.Purtroppo questa nostra iniziativa  termina prima di cominciare. Non basta esibire tutta la documentazione al direttore del Supermercato per  stazionare fuori dall’esercizio ,dando  questi fogliettini ai clienti. Occorre  una nutrita documentazione da spedire alle direzioni che non  sono mai a Roma .Capite quanto è duro e demoralizzante cercare di far del bene  con una certa urgenza al cittadino ? Zingari e i falsi  poveri, possono stazionare  fuori dai Supermercati  marasmando  arrogantemente  i clienti . Noi non ci possiamo stare. Forse perché non  siamo la Caritas , perché vogliamo aiutare soltanto le famiglie  bisognose  italiane romane. Stando così le cose  , con grande rammarico  abbiamo deciso di chiudere “il Barco Alimentare” , prima di aprirlo.  Facendo   presente  che se qualcuno  chiederà alimentari per la nostra Associazione , verrà  immediatamente denunciato alla nostra Stazione dei Carabinieri e perseguito a norma di legge. Il Presidente : Gioia Sergio

  Nel nostro piccolo vogliamo aiutare le famiglie bisognose di Roma.

famiglia_maniR400

Banco alimentare

Per famiglie italiane indigenti di Roma

Potete ritirare queste derrate alimentari telefonando al :

 338.7547083

(non occorrerà nessuna documentazione, soltanto la vostra coscienza per non togliere ai veri bisognosi questo piccolo sostentamento)

Dal mese di Dicembre 2014

Soltanto questi pochi alimenti non deperibili come:

Caffè-Farina-Marmellata-Olio-Pasta

Riso-Scatolame vario-Zucchero.

Da GIUGNO chiederemo ai CLIENTI dei Supermercati i pochi prodotti sopra citati ; li consegneremo da Dicembre prossimo in poi (tempo per farne una buona scorta).

A cura dell’Associazione S.O.S Rome and Security

Volontari per i diritti e la tutela del cittadino

Siamo la Voce dei senza voce.

Quelli vicini al Popolo sofferente e dimenticato

Cod. Fisc : 97362350585

Natura Giuridica: 12 – Codice Cat. 91331 – Anno: 2005

Sito: lavocedeisenzavoce.it

E-Mail [email protected]

Non accettiamo soldi o donazioni di nessun tipo.

CHI SI PRESENTA A CHIEDERE LE DERRATE ALIMENTARI AI  SENZA LA NOSTRA DOCUMENTAZIONE E TESSERINO DI RICONOSCIMENTO VIENE DENUNCIATO AI CARABINIERI.

Il Presidente Sergio Gioia

Ultima notizia per Voi tutti che ci seguite da anni:

Roma,  30 Maggio 2014.Purtroppo questa nostra iniziativa  termina prima di cominciare. Non basta esibire tutta la documentazione al direttore del Supermercato per  stazionare fuori dall’esercizio ,dando  questi fogliettini ai clienti. Occorre  una nutrita documentazione da spedire alle direzioni che non  sono mai a Roma .Capite quanto è duro e demoralizzante cercare di far del bene  con una certa urgenza al cittadino ? Zingari e i falsi  poveri, possono stazionare  fuori dai Supermercati  marasmando  arrogantemente  i clienti . Noi non ci possiamo stare. Forse perché non  siamo la Caritas , perché vogliamo aiutare soltanto le famiglie  bisognose  italiane romane. Stando così le cose  , con grande rammarico  abbiamo deciso di chiudere “il Barco Alimentare” , prima di aprirlo.  Facendo   presente  che se qualcuno  chiederà alimentari per la nostra Associazione , verrà  immediatamente denunciato alla nostra Stazione dei Carabinieri e perseguito a norma di legge.

Il Presidente : Gioia Sergio

 

 

 

 

DA UN FATTO DI CRONACA AMERICANA

 Quella “GATTA” non voleva “DIFENDERE  il BAMBINO. Ho studiato i comportamenti degli anima ,in più o anche due nipotini “pelosetti” , (dopo  due bellissime nipotine ) Cane ,Charlie e un Gatto ,chiamato Merlino. (trovato che aveva pochi giorni di vita  dentro un cassonetto di immondizia che si disperava)OLYMPUS DIGITAL CAMERAMERLINO Pertanto non sono di parte.. Nel commentare  l’episodio(anche visivo su Facebook) avvenuto in America ,quello della GATTA  che ha ATTACCATO  un CANE per difendere  il PADRONCINO AGGREDITO ,molti si sono chiesti  se i FELINI  possano contendere  il ruolo dei migliori amici  dell’UOMO .Niente di tutto questo :la GATTA  ha semplicemente “DIFESO IL SUO TERRITORIO” o forse ,questo non lo possiamo saperlo  per certezza ,” se aveva dei cuccioli da difendere”  e ha pensato soltanto a loro. Mentre è CERTO che un CANE  avrebbe  dato  anche la VITA  per il suo “Padrone”. Questo non vuol dire  che i GATTI ,che amo e stimo i loro comportamenti, non siano AFFETTUOSI ,ma lo dimostrano  in altro modo  ( vedo Merlino quanto è affettuoso) e non certo “azzannando  chi vuol farti del male”. Sono TENERI entrambi , “ma con modi diversi come veramente devono essere”.-

Magari ci riuscisse…

0e08f66b88a9b2fcaf6600b72db48cbeIl Generale libico nemico di Al Qaida.Mai avrei immaginato  di dover TIFARE  per il Generale Khalifa Haftar Belqasim .Di mestiere ha fatta il generale ,ora è in pensione.Ma si propone . Qualora li riuscisse  andare al potere  in Libia., di COMBATTERE DEFINITIVAMENTE  LE INFILTRAZIONI  DI UNA SERPE  CHIAMATA AL QAIDA , e ciò è già una buonissima cosa. Se poi con modi non cruenti , a eliminare  o quantomeno  a limitare  anche l’ifiltrazione  di IMMIGRATI CLANDESTINI nel nostro Paese ,sarebbe il massimo.

149059831_kaaaffsiria-uomo-crocifisso-fdg

1466130_10201208686802539_172290362_n

 

 

 

NEL NOSTRO PICCOLO ANCHE NOI VOGLIAMO AIUTARE LE FAMIGLIE ITALIANE BISOGNOSE DI ROMA.

BANCO ALIMENTARE  PER LE FAMIGLIE ITALIANE INDIGENTI DI 944235_522761704453147_1941247017_nROMA  – E-Mail:[email protected] – Sito:lavocedeisenzavoce.it IL NOSTRO SCOPO E’ AIUTARE LE FAMIGLIE BISOGNOSE.CHIEDENDO LE DERRATE ALIMENTARI AI CLIENTI DEI SUPERMARCATI E DONARLE A CHI  LE CHIEDERA’ DA “DICEMBRE” PROSSIMO(PER FARNE UNA SCORTA).NON OCCORRERA’ NESSUN DOCUMENTO,SOLTANTO  LA COSCIENZA  PER NON TOGLIERE  AI VERI BISOGNOSI QUESTO PICCOLO SOSTENTAMENTO.-Telefonando 3387547083 CHIEDIAMO SOLTANTO: CAFFE’-FARINA-MARMELLATA-OLIO-PASTA-RISO-SCATOLAME VARIO-ZUCCHERO.Dal 2005,siamo l’Associazione  Volontari  per i diritti e la tutela del cittadino Cod.Fisc.97362350585-Cod.Cat.91331-Categ.91331.Roma 2005. Non accettiamo soldi o donazioni varie. Chi si presenterà a chiedere le derrate alimentari senza la nostra documentazione o tesserino di riconoscimento verrà denunciato  presso la Stazione dei Carabinieri di zona    Il Presidente Sergio Gioia

Speriamo tanto che altre associazioni di tutta Italia prendono il nostro esempio. Sappiamo che è una piccolissima goccia ,ma anche una piccolissima goccia  può riempire il vuoto dell’indifferenza . Almeno è qualcosa di reale per i nostri fratelli italiani che aspettano molto di più dai politici e dal governo.  “Gioser40”

 Presidente Gioia Sergio

Roma,  30 Maggio 2014.Purtroppo questa nostra iniziativa  termina prima di cominciare. Non basta esibire tutta la documentazione al direttore del Supermercato per  stazionare fuori dall’esercizio ,dando  questi fogliettini ai clienti. Occorre  una nutrita documentazione da spedire alle direzioni che non  sono mai a Roma .Capite quanto è duro e demoralizzante cercare di far del bene  con una certa urgenza al cittadino ? Zingari e i falsi  poveri, possono stazionare  fuori dai Supermercati  marasmando  arrogantemente  i clienti . Noi non ci possiamo stare. Forse perché non  siamo la Caritas , perché vogliamo aiutare soltanto le famiglie  bisognose  italiane romane. Stando così le cose  , con grande rammarico  abbiamo deciso di chiudere “il Barco Alimentare” , prima di aprirlo.  Facendo   presente  che se qualcuno  chiederà alimentari per la nostra Associazione , verrà  immediatamente denunciato alla nostra Stazione dei Carabinieri e perseguito a norma di legge.

Il Presidente : Gioia Sergio

 

 

 

 

 

Ultime notizie per Voi circa il nostro “Banco Alimentare”

Ultima notizia per Voi tutti che ci seguite da anni:

Roma,  30 Maggio 2014.Purtroppo questa nostra iniziativa  termina prima di cominciare. Non basta esibire tutta la documentazione al direttore del Supermercato per  stazionare fuori dall’esercizio ,dando  questi fogliettini ai clienti. Occorre  una nutrita documentazione da spedire alle direzioni che non  sono mai a Roma .Capite quanto è duro e demoralizzante cercare di far del bene  con una certa urgenza al cittadino ? Zingari e i falsi  poveri, possono stazionare  fuori dai Supermercati  marasmando  arrogantemente  i clienti . Noi non ci possiamo stare. Forse perché non  siamo la Caritas , perché vogliamo aiutare soltanto le famiglie  bisognose  italiane romane. Stando così le cose  , con grande rammarico  abbiamo deciso di chiudere “il Barco Alimentare” , prima di aprirlo.  Facendo   presente  che se qualcuno  chiederà alimentari per la nostra Associazione , verrà  immediatamente denunciato alla nostra Stazione dei Carabinieri e perseguito a norma di legge.

Il Presidente : Gioia Sergio

BANCO ALIMENTARE  PER LE FAMIGLIE ITALIANE INDIGENTI DI 944235_522761704453147_1941247017_nROMA  – E-Mail:[email protected] – Sito:lavocedeisenzavoce.it IL NOSTRO SCOPO E’ AIUTARE LE FAMIGLIE BISOGNOSE.CHIEDENDO LE DERRATE ALIMENTARI AI CLIENTI DEI SUPERMARCATI E DONARLE A CHI  LE CHIEDERA’ DA “DICEMBRE” PROSSIMO(PER FARNE UNA SCORTA).NON OCCORRERA’ NESSUN DOCUMENTO,SOLTANTO  LA COSCIENZA  PER NON TOGLIERE  AI VERI BISOGNOSI QUESTO PICCOLO SOSTENTAMENTO.-Telefonando 3387547083 CHIEDIAMO SOLTANTO: CAFFE’-FARINA-MARMELLATA-OLIO-PASTA-RISO-SCATOLAME VARIO-ZUCCHERO.Dal 2005,siamo l’Associazione  Volontari  per i diritti e la tutela del cittadino Cod.Fisc.97362350585-Cod.Cat.91331-Categ.91331.Roma 2005. Non accettiamo soldi o donazioni varie. Chi si presenterà a chiedere le derrate alimentari senza la nostra documentazione o tesserino di riconoscimento verrà denunciato  presso la Stazione dei Carabinieri di zona    Il Presidente Sergio Gioia

Speriamo tanto che altre associazioni di tutta Italia prendono il nostro esempio. Sappiamo che è una piccolissima goccia ,ma anche una piccolissima goccia  può riempire il vuoto dell’indifferenza . Almeno è qualcosa di reale per i nostri fratelli italiani che aspettano molto di più dai politici e dal governo.  “Gioser40”

 Presidente Gioia Sergio

Ultima notizia per Voi tutti che ci seguite da anni:

Roma,  30 Maggio 2014.Purtroppo questa nostra iniziativa  termina prima di cominciare. Non basta esibire tutta la documentazione al direttore del Supermercato per  stazionare fuori dall’esercizio ,dando  questi fogliettini ai clienti. Occorre  una nutrita documentazione da spedire alle direzioni che non  sono mai a Roma .Capite quanto è duro e demoralizzante cercare di far del bene  con una certa urgenza al cittadino ? Zingari e i falsi  poveri, possono stazionare  fuori dai Supermercati  marasmando  arrogantemente  i clienti . Noi non ci possiamo stare. Forse perché non  siamo la Caritas , perché vogliamo aiutare soltanto le famiglie  bisognose  italiane romane. Stando così le cose  , con grande rammarico  abbiamo deciso di chiudere “il Barco Alimentare” , prima di aprirlo.  Facendo   presente  che se qualcuno  chiederà alimentari per la nostra Associazione , verrà  immediatamente denunciato alla nostra Stazione dei Carabinieri e perseguito a norma di legge.

Il Presidente : Gioia Sergio

Noi ci siamo.

BANCO ALIMENTARE  PER LE FAMIGLIE ITALIANE INDIGENTI DI 944235_522761704453147_1941247017_nROMA  – E-Mail:[email protected] – Sito:lavocedeisenzavoce.it IL NOSTRO SCOPO E’ AIUTARE LE FAMIGLIE BISOGNOSE.CHIEDENDO LE DERRATE ALIMENTARI AI CLIENTI DEI SUPERMARCATI E DONARLE A CHI  LE CHIEDERA’ DA “DICEMBRE” PROSSIMO(PER FARNE UNA SCORTA).NON OCCORRERA’ NESSUN DOCUMENTO,SOLTANTO  LA COSCIENZA  PER NON TOGLIERE  AI VERI BISOGNOSI QUESTO PICCOLO SOSTENTAMENTO.-Telefonando 3387547083 CHIEDIAMO SOLTANTO: CAFFE’-FARINA-MARMELLATA-OLIO-PASTA-RISO-SCATOLAME VARIO-ZUCCHERO.Dal 2005,siamo l’Associazione  Volontari  per i diritti e la tutela del cittadino Cod.Fisc.97362350585-Cod.Cat.91331-Categ.91331.Roma 2005. Non accettiamo soldi o donazioni varie. Chi si presenterà a chiedere le derrate alimentari senza la nostra documentazione o tesserino di riconoscimento verrà denunciato  presso la Stazione dei Carabinieri di zona    Il Presidente Sergio Gioia

Speriamo tanto che altre associazioni di tutta Italia prendono il nostro esempio. Sappiamo che è una piccolissima goccia ,ma anche una piccolissima goccia  può riempire il vuoto dell’indifferenza . Almeno è qualcosa di reale per i nostri fratelli italiani che aspettano molto di più dai politici e dal governo.

Ultima notizia per Voi tutti che ci seguite da anni:

Roma,  30 Maggio 2014.Purtroppo questa nostra iniziativa  termina prima di cominciare. Non basta esibire tutta la documentazione al direttore del Supermercato per  stazionare fuori dall’esercizio ,dando  questi fogliettini ai clienti. Occorre  una nutrita documentazione da spedire alle direzioni che non  sono mai a Roma .Capite quanto è duro e demoralizzante cercare di far del bene  con una certa urgenza al cittadino ? Zingari e i falsi  poveri, possono stazionare  fuori dai Supermercati  marasmando  arrogantemente  i clienti . Noi non ci possiamo stare. Forse perché non  siamo la Caritas , perché vogliamo aiutare soltanto le famiglie  bisognose  italiane romane. Stando così le cose  , con grande rammarico  abbiamo deciso di chiudere “il Barco Alimentare” , prima di aprirlo.  Facendo   presente  che se qualcuno  chiederà alimentari per la nostra Associazione , verrà  immediatamente denunciato alla nostra Stazione dei Carabinieri e perseguito a norma di legge.

Il Presidente : Gioia Sergio

 

 

 

 

 

QUEL PATTO DI STABILITA’ FIRMATO DA PRODI & COMPAGNI FU UN SUICIDIO

Parlai di BUFALAimg_debito-pubblicoQuella IGNOBILE trappoladeclinoinfernale  taglia-coglioni , o meglio sarebbe  stato  dire, nella quale ci siamo  FICCATI  non solo VOLONTARIAMENTE ,ma anche  in giulebbe. REGALANDO  a Bruxelles e a Berlino  PORZIONI  DELLA NOSTRA SOVRANITA’. Intrecciando con  le NOSTRE mani “MANONE DI PRODI IL MORTADELLA ACHIAPPA TUTTO PER SE. LO SCELLERATISSIMO PATTO CONTRO GLI ITALIANI  FU FIRMATO NEL 1997,GOVERNO PRODI,APPUNTO, E MAGGIORANZA ROSSO-VERDE,LA CORTA CHE CI SAREMMO MESSI AL COLLO,PER NOI,I NOSTRI FIGLI E NIPOTI.  E ora tutti a dire  :” Il Patto è stupido ,RINEGOZIARE.” Nessuno nel 97,si chiese  se non fosse il caso  di RIFLETTERE  sulla posizione dell’Inghilterra, certo al Mortadellaro & Soci  ,le facevano  comodo ,per aspettare i  frutti che le elargiva la Merkel per i servigi “resi” alla Germania.. Noi potremmo anche rassegnarci a questa grande cazzata del Mortadella & Soci(piatto ricco mi ci ficco),ma come si fa  di fronte  alla presa  per il culo di Francia  e Germania che per prime  e alla grande  VIOLARONIO  gli ACCORDI  iugulatori  che CI IMPONGONO ,che ci ORDINANO  di rispettare ? Senza che l’occhiuta  (soltanto con NOI) Europa  INFLIGGESSE  loro  le SANZIONI  previste  dal PATTO medesimo, nel quale  oltretutto  Parigi  e Berlino  FURONO I MANDANTI ? ” ECCO PERCHE’  QUANDO  SENTO  PARLARE DI  EUROPA  E DEI  SUPREMI IDEALI  DELL’EUROPEISMO  (come dice il Colle) METTO MANO  ALLO SCHIAFFONE  E AL CALCIO PER  QUESTA GENTAGLIA (sempre la stessa,che ci sta’ succhiando  il sangue . Per  i grilli & cavallette che si sono attestate ai Palazzi ,pronte  a fare quello che hanno fatto gli altri… MANGIARE: Perché dove c’è  una tavola imbandita o una mangiatoia fornita  nel piatto ricco ci si ficcano… . QUELLA MANGIATOIA, QUEL PIATTO, :SIAMO SEMPRE NOI  POPOLO A RIEMPIRGLIELO CON MOLTA DIFFICOLTA’…

SAGGEZZA ANTICA E OTTUSITA’ ODIERNA…

Exultet_SalernoL’Ottusità  di Equitalia  e la Saggezza infinita di Federico II. Federico II di Svevia ,Re di Sicilia e Imperatore  del Sacro Romano Impero ,uomo colto, definito  per le sue molte  qualità, nel  1231 promulgò  a Melfi (ITALIA)  in nuovo corpo  di Costituzioni (leggi) raccolte nel “Liber Augustalis” .Tra le varie  norme, c’erano  anche  quelle  riguardanti  il FISCO dove si faceva DIVIETO  di SEQUESTRARE  per causa di DEBITI i BUOI e gli STRUMENTI AGRICOLI dei CONTADINI. Capito ?? Quasi 800 anni  fa avevano  già  CAPITO  che non è una mossa astuta  togliere  ad una persona  la possibilità  di lavorare ,se si vuole  che questa paghi  ciò che deve..

6714375867_23aa5f452bProprio il contrario di quanto fa INIQUITALIA  EQUITALIA, che sequestra  macchinari ,autoveicoli, capannoni ,merce e altro.., TOGLIENDO  di fatto agli IMPRENDITORI  la possibilità di tirarsi su, non mandare a casa i LAVORATORI .Chi dice ancora che il Medioevo fosse un’epoca oscura e di barbarie ????  Questa è un epoca dio sopraffazione e barbarie, perpetrata  giornalmente dalla Casta al Popolo ancora Bue  , Pecorone  e come dicono a Roma  pure Freggnone…..