Avanti c’è posto (per tutta l’Africa…)

nave
Reggio Calabria, 31 ott. (LaPresse) – Con la nave Sfinge della marina militare sono arrivati al porto di Reggio Calabria 250 immigrati di diverse nazionalità. Gli immigrati sono stati soccorsi nel Canale di Sicilia e viaggiavano a bordo di un mercantile che li ha portati in salvo. Si tratta di 157 uomini, 51 minori e 42 donne, della quali 3 incinte. Gli immigrati erano in buone condizioni di salute. Oltre al supporto medico si è proceduto con le operazioni di identificazione dei migranti. Le indagini proseguono alla ricerca degli scafisti. Solo 130 immigrati rimarranno in Calabria. La prefettura di Reggio Calabria, nel pomeriggio di ieri, aveva attivato le procedure per il primo soccorso e predisposto un piano di accoglienza, con i rappresentanti del comune capoluogo della provincia, delle forze di polizia, della capitaneria di porto, dei vigili del fuoco, della direzione marittima della Calabria e della Basilicata, del Suem, dell’azienda sanitaria provinciale, dell’azienda ospedaliera, delle associazioni di volontariato, della protezione civile provinciale e comunale, dell’ufficio sanità marittima aerea e di frontiera e della Croce rossa.
Con tutta probabilità si tratta di uno degli ultimi sbarchi.
Considerato che l’operazione:
“Mare Nostrum è agli sgoccioli”
Credo  che da Novembre in poi
“NON CAMBIERA’ UNA MAZZA”
3434749833