Origini del PANETTONE..

images499ODWIOC’è chi dice che il PANETTONE  rimandi a “PAN DE TONI”.   E che Toni  fosse  un umile  servo della cucina di Ludovico il Moro. Fu lui  a rimediare  al guaio  del cuoco  degli Sforza  che alla vigilia di natale  bruciò  il dolce  destinato al banchetto. Toni decise  di sacrificare  il panetto  di lievito  madre  che aveva tenuto  da parte  per il suo natale in famiglia. Lo lavorò  a più riprese  con farina ,uova, zucchero, uvetta e canditi ,fino ad ottenere  un  impasto molto lievitato .Il risultato  è un successo  strepitoso  che Ludovico  il Moro  intitola “PAN DE TONI” in omaggio al creatore.

Oggi  si impiegano 700 grammi  di burro  per  chilo di farina e molti tuorli. Fu Angelo  Motta a dare slancio al Panettone fasciandolo  con carta paglia.imagesIRNHM85RimagesYBCUKZXAimagesY9T4ERR1

 imagesIMQQK3SK