Ciao Alexis,non si governa con il “Che ,Fidel Allende”.Spero che il tuo intento non sia soltanto un parlare come quello di Reni..

images.jpgcheimagesUPEYXKHI

Non ho visto la sinistra radicale con Tsipras in Grecia ,ha vinto (a caldo)la rivolta  contro l’Euro (da indiscrezioni sul posto dei nostri amici greci ,il governo non uscirà dall’Euro ,non  battaglierà  con  la Merkl e l’U.E. ,cercherà soltanto si spillare altri soldi anche nostri ai gonzi europei, e le battaglie  che aveva anticipato sono  frottole politiche come quelle di Renzi) .La qualità del voto  che è andata a Syriza  non è dissimile da quella  che ha portato  Marine Le Pen a guidare  il partito più votato di Francia,anche se  un infame  sistema  elettorale  gli attribuisce  solo un paio  di seggi. L’alleanza  organica  con un partito conservatore  di destra  anziché  coi comunisti  (la stessa cosa che dovrebbero pensare i comunisti italiani “con la puzza  sotto il naso” e i glillini  tutta “Rete”  e niente azione politica,all’infuori di barzellette e vaffanculismi teatrali) è un segnale importantissimo: “che tutto si può fare per il bene del Popolo : le crisi  si affrontano scavalcando gli steccati  ideologici,non mettendoli degli altri più alti) . Ora la sua esperienza  di governo  è un test  importante giocato tutto sopra le teste dei greci  affamati e per gli altri. Lui si deve  smarciarsi di due  opposti pericoli.Uno,di restare  inchiodato  alla sua mitologia di sinistra:”Il Che ,Fidel ed Allende sono tre magnifici  poster  per la cameretta dei sogni  d’oppositore ma furono  3 pessimi governanti”. Due ,di farsi  furbo, come lo istigano  tuti  i greculi dell’ultima ora di irrenziarsi ,cioè di  usare  grandi discorsi e tuonanti  parolone,con mimica facciale,salvo accordarsi  all’eurosinistra marpiona.Vediamo all’opera,senza pregiudizi ,per capite  se si può fare  un passo  oltre i diktat europei e a quale prezzo ,con quali spiragli.Vai col Sirtaki e prega per i tuoi santi,San Paolo e Sant’Andrea.