La MAGISTRATURA è un POTERE nei FATTI .NON sulla CARTA.

imagesEJ2WKWSKComunque la giri,comunque la metti la MAGISTRATURA

IL

 POTERE LO DETIENE TUTTO

E ANCHE DI PIU’.

Lo manifesta tutto e ne amplia  sempre più il raggio d’azione senza che nessuno dica nulla .

piazza-quirinale-3

Mi fa specie quel signore che è al Quirinale  e quei signori che sono di lato  di quel Palazzo,che non ne parlano mai di magistratura e dei suoi poteri..

(a Roma se dice: “fra cani nun se mozicheno…” naturarmente ner senso bbono)

La  Costituzione non definisce  “POTERE”  quello della Magistratura (né,d’altronde ,quello “LEGISLATIVO”   e quello “ESECUTIVO”) ,ma ne delinea  la natura di organo  “COSTITUZIONALE”  al quale son attribuite delle funzioni  che si manifestano  in “ATTI di POTERE”.Per cui si potrebbe dire, e lo diciamo  alla “buona” come se chiacchierassimo  sotto l’ombrellone ,che i “TRE POTERI dello  STATO”  sono in verità  “FUNZIONI”.Li si chiama altrimenti  per rifarsi alla lezione  di “MONTESQUIEU,che per primo  affermò  il principio  della separazione  dei poteri  adottato  poi da tutte le  costituzioni”. La nostra  ovviamente  compresa ancherse MAI entrata in vigore ,l’unica costituzione  a non prevedere  la divisione  dei poteri fu proprio   quella Giacobina  del 1793).Sulla varta ,qunque ,SEPARAZIONE .Nei fatti  SCONFINAMENTI da parte  del TERZO POTERE.

* SI CREDEVA CHE QUEL PINOCCHIETTO DI RENZI ,CI METTEVA MANO MA E’ STATO TUTTO UN GIOCO TOSCANO PER TENERSI DALLA SUA PARTE QUASI TUTTA LA MAGISTRATURA*

Pertanto, questa nostra magistratura PRETENDE, di metter becco  su tutto di tutto e con tutti a loro piacere..

Ponendo pregiudiziali n nella attività  di un organo  costituzionale  preposto a fare le LEGGI.

Mentre  la funzione  di quello GIUDIZIARIO  si limita – DOVREBBE LIMITARSI  AD APPLICARLE,MA MOLTE VOLTE NON E’ COSI’  E SI VEDONO I RISULTATI..