L’ultima Renzeide prima del nuovo anno..

giannelli_620renzi“Fiero di non avere il vitalizio”. Che sforzo, ma a chi vuoi prendere per i fondelli?? Non ne hai diritto, non perché lo hai rifiutato.”ma ti pagheremo  una bella pensione da primo Ministro,quando verrai sfrattato dal Popolo da Palazzo Chigi”.

Non è vero che Matteo  non ha mai lavorato in vita sua. Un  contratto di lavoro  sui generis lo ha avuto da sua Padre..Una delle sue  nauseanti  “renzate” sparate qualche settimana  fa alla conferenza stampa di fine anno a Palazzo Chigi. imagesSZJ41S5H3E’«sono molto fiero di appartenere  alla prima generazione  di politici senza vitalizio».Tanto per cominciare ,il fatto che non  abbia il vitalizio ,non è affatto una scelta.

“Matteo non  ha diritto al vitalizio  perché non è stato MAI un parlamentare,non essendo MAI eletto  ne alla Camera e ne al Senato,ma renzi-napolitano-berlusconi-3216701-300x217“scodellato direttamente dal Colle..” Seconda cosa ,prima di darsi alla politica attiva ,lavorava  come co.co.co,nell’azienda  di famiglia, la Chil Srl ,con una contribuzione Inps bassa, per far risparmiare i “dindini” a Renzi padre. senza fondi previdenziali aggiuntivi  e senza Tfr .Il  27 Ottobre  2003 ,peò, due giorni prima dell’annuncio  della candidatura  a Presidente della Provincia di Firenze,il “magnanimo” padre  lo inquadra immediatamente  come “Dirigente” (forse di se stesso!) .La Chil Srl  gli paga i contributi  fino all’elezione nel  Giugno  del 2004,dopodiché tocca alla Provincia (con i soldi dei cittadini fiorentini),pagarli i contributi  sulla base di uno stipendio  da manager che non lo è stato mai con papà Renzi.(capito che drittata renziana ??!!).Chiusa la Chil Srl  nell’Ottobre del 2010,il padre lo riassume ,sempre come “Dirigente”,nella nuovissima Società ,la Eventi6.Per quasi 10 anni ,Matteo  è costato alla comunità fiorentina  più di  più di 300mila euro (ma tutto tace…),visto che la Provincia  di Firenze e il Comune ,hanno “pagato i contributi per la pensione d’oro  del Dirigente Matteo  figlio dell’arguto Renzi.Quando diventa “Presidente  di Provincia prima e  Sindaco poi,infatti, non si licenzia dal paparino,ma si “colloca  in aspettativa”non retribuita ,posizione “legalmente valida per ottenere i contributi  previdenziali,serviti per pagare  i fondi integrativi ai quali Matteo è iscritto(oltre all’Inps):fondo “Mario Negri” (il fondo di previdenza per i dirigenti),”Fasdac”  (il fondo di assistenza sanitaria  per i dirigenti delle aziende  commerciali),”Associazione Antonio Pastore”.Un sistema  furbetto che garantirà  al Premier toscano  molto più  che un semplice vitalizio (che sta pagando il Popolo),ma LUI  come tutte le cose che dice imagesSZJ41S5H3

“Deve sempre spudoratamente mentire”

1444675502020.jpg--matteo_renzi_e_le_cene_da_sindaco_di_firenze__la_corte_dei_conti_indaga_sugli_scontrini