Quelli agli “Arresti Virtuali” (Sabato 30 Aprile,ultimo giorno del mese)Aneddoto:Quando sarai grande+Qualcosa per Matteo+E lui ritorna in Africa

finestra-1

Da Aprile  2016.

Ci siamo  messi agli

“ARRESTI VIRTUALI”.

Aspettando la caduta del governo per scrivere nuovamente ,con libertà  e democrazia.

1622176_529864030461594_614054410_n-247x3001Ricordando a Renzi, che dimentica  sempre che nessuno  del Popolo Sovrano  lo ha mai votato.12963756_10156861590720327_1482506907237938923_n

All’infuori di Napoletano che le ha consegnato la chiave di Palazzo Chigi con  l’Italia e di Mattarella che ancora non lo sfratta da quel Palazzo..

998049_Fratelliditalia1

»♦«

Aneddoto:

Quando sarai grande.

img_8209-960x360-900x360

Cosa farai da grande?? E’ la domanda  più idiota che si possa fare  a un bambino/na non risponde (giustamente) e, se lo fa,è per non mettere  in imbarazzo  l’ottuso  che gliela pone.  La domanda (cretina) è l’equivalente  di ” fai sentire  la poesia  che ai imparato  a scuola”.Il bambino/na  arrossendo  e balbettando ,risponde  e ubbidisce ,mascherando  una reazione  di dispiacere  e disappunto.Non potendo  poi  proiettare  all’esterno  la tensione interna ,viene colpito/ta da pulsioni aggressive ,magari con il desiderio  di rifilare  un calcio agli stinchi  del famigliare imbecille ,quindi deve barcamenarsi  senza poter distogliere  la propria attenzione ,la propria  intelligenza  neppure  per un attimo .Qualunque sia la risposta ,le madri  e i padri,celebrano  soddisfatti  la loro inutile vittoria.Questo disperato bisogno  dei genitori  di dimostrare  che il loro bambino/na  già a quella età  “è un genio” rivela che essi stanno coltivando un’illusione .Il bambino/na , in queste occasioni ,si sente prigioniero  del potere dei “grandi”,si chiede il motivo  di queste insensate  domande e non si rende conto  che sotto di esse  si annida  l’astuzia  dei grandi  di ottenere  una soddisfazione  dalla sua risposta ,di godere un piacere  che egli  non sente.Il bambino/na  accoglie  malvolentieri  e con timore  l’insipienza  di certe domande , e spesso  smentisce  poco  dopo  ciò  che ha affermato  poco  prima. E’ quindi assurdo cercare  di stabilire  se il bambino  da grande  avrà il piglio  del caporale o resterà  soldato… Ma questo desiderio  soprattutto  per le mamme diventa spesso  un  atteggiamento  nevrotico che nessuno è mai riuscito  a smantellare ma che anzi,senza volerlo ,è da tutti assolto.Ci sono poi quelli che inseguono  il sogno di assomigliare  al pargolo .,Sulla molteplicità  caotica  di alcuni tratti  somatici  e nel groviglio  di espressioni  vere o false,si accendono dispute  illogiche  tra genitori ,antenati, sopravvissuti,amici. Colloqui insensati,nei quali  la stupidità  delle affermazioni  fa da spalla  all’inutile  e vano sforzo  dell’immaginazione.Questa ricerca  del predominio  dei caratteri ereditari dell’uno  o del’altro genitore  suona come “irrisione” .E’ inconcepibile ,difatti,  la pretesa di avventurarsi  al di là  dei limiti  della scienza  assegnando  in prevalenza  aspetti  somatici  o psicologici  ad uno dei genitori,sottraendosi  così alle severe “leggi  dell’ereditarietà e della costituzione umana”.Il tema “dedicano ai bambini/ne” si arricchisce anche di un altro oscuro  e “puerile rituale”. «Ce l’hai la fidanzatina/tino» ?? Questa peccaminosa  domanda da imbecilli ,che tenta  di violare  il “pudore”  del fanciullo/lla,fa rizzare i capelli  se si tiene  conto  dell’avvenimento ,dell’imbarazzo  e dell’umiliazione  che provoca  nella sua mente.E questo senza disturbare Freud  con le “balle  che si è inventato  sull’erotismo  dei maschietti/cce”.

«L’infanzia è il tempo di Cappuccetto Rosso e non deve essere “marchiata,ossessionata,tormentata” da irriverenti e sciocche  domande poste  da persone ottuse,prive di forze creative ,che riescono  a pensare  soltanto a quote molto basse… direi terra terra».

images (11)images2_jpgEEEEEE212107831_362423313928210_3350372273730296083_nimages_jpgeertt-300x162-300x162

Priusquasm promittas deliberes; sed cum promiseris facias.

Prima di promettere ,pensaci;ma quando hai “promesso” ,”mantieni”.(specialmente quando si tratta dei vecchi pensionati e le famiglie  che non riescono a sopravvivere nemmeno dignitosamente)

Renzi

In libera civitate  omnium iuria paria sunt.

In una città libera  i diritti  di  tutti  i cittadini  sono uguali.

«La parola “Democrazia” fu creata  fra il 6° e il 5° Secolo a.C. per definire  il *Potere del Popolo*e per designare  quel sistema  di vita grazie  al quale  i cittadini  sono tutti uguali di fronte alla legge (anche i politici e gli uomini di governo).Questo concetto “morale” dell’uguaglianza  costituisce ,ancora oggi ( per oggi non ci credo, vedendo tutte le schifezze in atto…da “certi politici….”)

Unknown-1downloadth (13)1479161_10201236580899874_1421142214_n139373-renzi

Il fondamento giuridico  su cui si basano  i “diritti” dei singoli  cittadini  e su cui poggiano  le “costituzioni” degli stati moderni  veramente liberi.

«‹Predicano bene e razzolano altrettanto bene. Invece in Italia: Si predica bene e si razzola malissimo da anni immemorabili……)›»

liberthalia_art-bertolaso-clones

Prima sugli allori e poi sulla polvere  berlusconiana e renziana…….!!!

bertolasotram-2Presto ripartirà per l’Africa nera ?!

Aspetterà in  Africa  la definizione  dei suoi stralci giudiziari ???

Peccato che solo lui se ne va.Gradirei la partenza anche di questi signori e signore….

12074633_699211750178412_8342167477789782807_n

Li farei accompagnare anche da questi tre signori.

EERT2unnamed-1

Andate tutti quanti (aff…….) in Africa che Vi stanno aspettando….Africa-Cina1

Quelli degli “arresti virtuali”(Venerdì 29 Aprile-Aneddoto La Carità + Voglio dire due cosine sia a Renzi che a Berlusconi + I due orfanelli del Berlusca..)

finestra-1

Da Aprile  2016.

Ci siamo  messi agli

“ARRESTI VIRTUALI”.

Aspettando la caduta del governo per scrivere nuovamente ,con libertà  e democrazia.

1622176_529864030461594_614054410_n-247x3001Ricordando a Renzi, che dimentica  sempre che nessuno  del Popolo Sovrano  lo ha mai votato.12963756_10156861590720327_1482506907237938923_n

All’infuori di Napoletano che le ha consegnato la chiave di Palazzo Chigi con  l’Italia e di Mattarella che ancora non lo sfratta da quel Palazzo..

998049_Fratelliditalia1

»♦«

Aneddoto:

La Carità

alta-755x491

Definire  cos’è  la “carità”  non è un impresa facile,specialmente  se si tiene conto  di quel miscuglio  di sentimenti che spinge le persone  a farla,  e se si pensa  alle reazioni  che l’esercizio  di essa  suscita,a sua volta ,in chi la pratica. La carità è essa stessa  un sentimento  e,  comunque, una tendenza  insita  nella natura umana, com’è  altrettanto  insita  nella natura umana l’inclinazione  contraria,consistente  nella cattiva  sopportazione  degli altrui stati  di necessità.”Dal momento che  non è un comportamento dovuto  ma volontario ,”la carità genera  una specie di odio  nel subconscio  di chi ne è beneficato”;cioè  una reazione  determinata  proprio  dai motivi  per i quali  essa viene compiuta.Ma vediamo a quali risultati  essa porta.Esistono delle persone che sentono  ardere  dentro  di sé  il desiderio  di fare  del bene al prossimo.Purtroppo non sono pochi  i “peccatori”  di “religione Cristiana” che, allo scopo  di “sottrarsi alla punizione divina, ritengono che l’esercizio  della carità  sia di per sé  sufficiente mitigare  il castigo celeste”(comprarsi l’indulgenza divina tramite la carità).Pertanto, più che di misericordia verso il prossimo ,si è in presenza  in questi casi  di “uno spiccato senso  dell’opportunismo”,del resto frequente  nella natura umana. La carità  attuata  per farsi perdonare  i peccati  rivela  la malizia  presente ,anche se inconscia ,nell’animo umano ;ed  essa  non può essere  intesa  come un vero  sollievo  dello spirito,ma soltanto  come uno strumento  di auto-conforto attuato  dai malvagi.Esiste poi  una categoria di persone  che hanno goduto  e sofferto,provato le gioie e le amarezze della vita,conosciuto le ambiguità e le tentazioni,e che sembrano disposte a dare ,con la carità ,un luminoso esempio  di bontà.E’  il caso  di ricordare ,dinanzi  a questi buoni samaritani , una “massima” di Francois Rochefoucauld: 

«Quando si opera  per il bene degli altri, sembra che  l’egoismo  si lasci sopraffare  dalla bontà  e si dimentica  immediatamente di se stessi.Ma invece è il modo di imboccare la strada più sicura per raggiungere  i propri fini:è un prestare a usura  col pretesto  di donare ;è un modo  per conquistarsi  il favore  di tutti  con un mezzo  ingenuo  e raffinato»

Esistono anche degli esibizionisti della “carità”:sono individui  fortunati,che vivono  nell’abbondanza  e che vengono colpiti  da tormenti  e inquietudini  nel dubbio  di usare la ricchezza in maniera inopportuna ; e che pertanto,per scrupolo  di coscienza ,ricorrono  alla carità quale  forma  di compensazione.In tal caso  essa serve  a tranquillizzare  il loro subconscio .Per costoro è importante  essere comunque  tranquilli  con la propria coscienza ,per cui  si assoggettano  in ugual maniera a pratiche  buone  o a pratiche  magiche  e stravaganti. 

« Elencare tutte le possibili  spiegazioni  del fenomeno  della carità  è troppo lungo  e complesso:basta  ricordare  che l’egoismo ,che è  al fondo  dell’animo umano ,da sì  che la carità  rappresenti  alla fine  un grandissimo conforto »

Voglio dire due brevi cosine:

Una a Renzi e l’altra a Berlusconi.

89707_esecuzioneesattorialeeccolennesimafolliadelgovernorenziIl tuo governo che per fare bella figura  con l’Unione Europea e l’America di Obama  con il Vaticano di Francesco

imagesK6E9GFW1.

Ci sta letteralmente spogliando per le “tasse , accise ,pizzo”,non avendo più un  domani per i nostri figli e nipoti.Ma “un’Italia del domani , Africana e Islamica..”. Ogni giorno c’è  un pizzo da pagare,  non si sanno questi nostri soldi dove vanno e a chi vanno per pagare  in Italia una villeggiatura comoda,duratura e gratis a mezza Africa che, ci sta invadendo con le loro bugie e piagnistei da consumati teatranti..(i nostri padri,nell’ultima guerra,   non sono scappati in Svizzera,ma hanno combattuto  per scacciare il nemico dalle loro case e territori).Invece questi giovani africani  in buona salute  bighellonano dalla mattina alla sera in giro .Meno quando si pappano alla nostra faccia  Colazione,Pranzo e Cena, comodamente e senza nessun problema economico…  Ingrassando  tutte le Cooperative rosse e gialle  che le stanno gestendo..Un consiglio: Ridai a Matterella la “Chiave”  di Palazzo Chigi. “Invece di aspettare che il Popolo in massa  ti licenzi e ti sfratti da quel Palazzo”.

image19

In  quanto a Berlusconi  ,le dico:

images (5)imagesEJ2WKWSKVuoi  tutti  i costi essere:

 “UN ULTRA-MODERATO DI CENTRO”

Perché così  piace a quelli del Nazareno,che ti vogliono far staccare sia dalla Meloni che da Salvini. ( SE FAI QUESTO,ormai non sei più politicamente credibile) . Manerai alle ortiche anche questa “consultazione elettorale delle amministrative”,in special modo per il «Comune di Roma» .Come  l’altra  delle Europee,che i Penta-stellari  hanno fatto man bassa di voti e i comunisti con l’apporto  di questo fogliettinoNEWS_7511[1] (1) che lo  ridaranno  per la seconda volta forse alla fine di Maggio(anche questi sono soldi nostri,per far belli gli altri…). Il 5 Giugno  i Penta-stellari  si fagociteranno  anche il Comune di Roma  senza concludere nulla,con una ragazza ,”se pur pulita”(almeno lo spero),ma digiuna sia della politica , dell’esperienza  di saper amministrare un comune come quello romano.Gli errori che combinerà saranno tutti sulla pelle e sui portafogli dei romani..La  stessa cosa che  già senza esperienza ne politica e ne amministrativa,ma soltanto chiacchiericci….  Si stanno comportando  i sindaci Penta-stellari in altri comuni d’Italia.

Caro Berlusconi :

“CI FOTTERAI UN’ALTRA VOLTA”

(questa è l’ultima….)

Perché hai “una paura che, le tue aziende  e la tua squadra di pallone vengano toccate e ricattate  dalle Sinistre con qualche t….rossa stitica…..”  

l43-silvio-berlusconi-140419133828_big

Chi ci va di mezzo siamo NOI Cittadini , così divisi in 3 parti  non si vincerà…e ritroveremo Roma  ancora una volta marasmasta…. Caro Silvio  :Lo sappiamo che Matteo ti sta ricattando e tu stai abbassando la testa micio micio…..Il-ricatto-morale-un-ombra-nel-rapporto tenendoti per le palle e al collo, per le aziende famigliari.Proprio per questo , ti devi:

Pre-pensionare dalla politica e ritirarti con la tua  “Passerina” e il cane  in Sardegna…..29168131_silvio-berlusconi-innamorato-di-francesca-pascale-dud-0

*Saputa all’ultimo momento e aggiunta*

1461844344523.jpg--guido_bertolaso_e_silvio_berlusconi

I 2 Orfanelli del Berlusca incasinato,pauroso e voltagabbana……..

1455969037636.jpg--meloni_salvini__la_verita_sulla_lite__cosa_si_nasconde_dietro_bertolaso

Bertolaso  ubbidendo alla “voce del padrone”. Si schiererà con Marchini…..per far felici quelli della Leopolda e del Nazareno come suggerito e comandato   dal Berlusca .Perché  a “questo signore”  le fa schifo di stare con la DESTRA . Vuole essere  per forza “Moderato”,  per Matteo , Francesco , i falsi buonisti e Cardinali con la voglia di far politica alla Leopoldiana .Così il Berlusca,salverà le sue aziende dall’attacco delle (T……Sosse).

Ora a NOI  chi ci salverà ???!!!

Purtroppo siamo carenti di una  “DESTRA” e sempre di più sotto le grinfie sia del Pd che dei Penta-stellati…….baraldi-grillo-renzi-293025

vignetta-benny-renzi-292280

Che tra l’altro  sono sempre “cuginastri” politici e di mentalità ai Rossi…..large_articlepreview

gif_animate_comiche_01 (1) C’ò stà notizia ,nun dormo più pé tigna,bevo caffè pè stà su dè giri,ma, me rode tanto er chiccherone che mannerei aff…lo tutti quelli der Palazzo486a7154-3d5f-43d9-8b99-a703b546c986_largeche trameno contro er Cittadino.Cercanno de mettelo in imagesMG5YB4R03scatola, dopo aveje seccato tutto quello che cià drento le saccoce…….TYP-452258-4697348-venditore

Se continua così: E’ mejo vedesse ancora la luna dietro  le sbarefinestra-1-1

 Nun jè dà retta  Roma che t’hanno cojonato

Stò morto a pennolone è morto suicidato

Se invece poi te dicheno che un morto s’è ammazzato

Allora è segno  certo  che l’hanno assassinato.

Vojo cantà così, fior de prato…

Che fai, nun me risponni? Me canti ‘no stornello?
Lo vedi chi è er padrone, insorgi, pia er cortello!

Vojo canta così, fiorin fiorello…

Annamo, daje Roma! Chi se fa pecorone
Er lupo se lo magna… Abbasta uno scossone!

Vojo cantà – vabbè – fior de limone…

E’ inutile che provochi, a me nun me ce freghi
La gatta presciolosa fece li fiji ciechi
Sei troppo sbarajone, co’ te nun me ce metto
Io batto n’artra strada, io c’ho pazienza, aspetto…

Vojo canta così, fior de mughettoooooo…

Quelli agli “arresti virtuali” (Giovedì 28 Aprile)

finestra-1

Da Aprile  2016.

Ci siamo  messi agli

“ARRESTI VIRTUALI”.

Aspettando la caduta del governo per scrivere nuovamente ,con libertà  e democrazia.

1622176_529864030461594_614054410_n-247x3001Ricordando a Renzi, che dimentica  sempre che nessuno  del Popolo Sovrano  lo ha mai votato.12963756_10156861590720327_1482506907237938923_n

All’infuori di Napoletano che le ha consegnato la chiave di Palazzo Chigi con  l’Italia e di Mattarella che ancora non lo sfratta da quel Palazzo..

998049_Fratelliditalia1

»♦«

Aneddoto:

Le tradizioni vanno come tira il vento..

SATI AAA

christian-victim

Si dice che le “tradizioni” vanno rispettate. La gente  ha sempre  la smania  di rispettare anche quando  per essere  si rischiano  pericoli mortali.Questo tenace  tradizionalismo  può diventare un grosso problema.”Le tradizioni sono sempre rapportate  alle epoche,alle occasioni,alle classi sociali”. Fino a pochi anni fa in INDIA (quella che ci tiene prigionieri i nostri due Maro da diversi annetti,che ben 3 governi e due  inquilini del Colle .Ancora non riescono a liberarli,forse per semplicioneria  e superficialità politichese…..) si usava  “bruciare  viva” la vedova  insieme alla salma del marito (nei paesi orientali le donne non hanno mai contato nulla, soltanto merce di scambio..). Sta da vedere  se questo atto  “disumano” era legato  alla pretesa  che la donna  dovesse  dare il proprio amore a un solo uomo e con lui morire,oppure a un sentimento di compassione  per evitarle  la sofferenza  della vedovanza,può essere anche che se la donna  tiene male il marito o lo avvelena,poi per lei c’è il fuoco; è una sorta di assicurazione sulla vita per entrambi.Credo invece ,la malafede degli uomini indiani  verso  la moralità  della donna.Una società che, probabilmente, considerava  la donna  come un male. Un’altra crudele e spietata  tradizione (che per quel genere di uomini condivido pienamente  all’evirazione per lo stupro) era la castrazione. Per motivi diversi l’uomo  si è “castrato”e a castrarlo gli altri.L’intervento chirurgico ,se così si può definire per tale “mutilazione”(come facevano  quando a Roma c’era il Papa Re, che castravano i giovincelli famiglia consenziente per soldiper farle venire “la voce bianca ” e cantare nel coro  della Cappella Sistina o negli spettacoli curiali).Soltanto per i “puzzoni” la mutilazione veniva fatta con un “ferro rovente” ,che si chiamava “battesimo del fuoco”.Le motivazioni della nefanda,brutale,selvaggia tradizione  vanno cercate  nel desiderio del’uomo  di immortalarsi,  di elevarsi  al di sopra  delle debolezze umane ,di anelare al cielo  e all’eterna beatitudine ;oppure  in motivi religiosi ,visto  che molte religioni  imponevano  tuttora la castità  ai loro sacerdoti. (i nostri  sacerdoti e frati ,”quelli soltanto pedofili”,che ancora dimorano nelle sacrestie,istituti religiosi e canoniche .Hanno adottato come “perdono la confessione e il pentimento momentaneo per ricominciare il giorno appresso con le turpi azioni verso i giovani”).Ma essendo questa “virtù molto rara,quasi inesistente”,per evitare  “cattivi istinti” ,con la “castrazione” si estirpava  il male alla radice.In un certo senso  “per mantenere la castità era l’unico sistema”.”La predicazione della castità,favorisce  istintivamente comportamenti  contro natura”.Ora vi  parlo di un altra barbarica  tradizione  (la più atroce barbarica tradizione contro la donna) tutt’ora praticata  in alcuni paesi africani islamici ,ma penso praticata sotto banco anche in Europa  e nella cristiana Italia… Si tratta dell’INFABULAZIONE ,cioè il taglio  e della ricucitura  di un organo  femminile.Una “mostruosità” contraria  alla natura umana,”una mortificante violenza contro la donna per dare al marito ,sempre  con molti anni in più della sposa bambina,la garanzia  di non aver mai  avuto  “rapporti  sessuali”.Esistono tante  altre “miserevoli e penose tradizioni”  da raccontare ,ce ne è una  che ha del “grottesco” .Per molto tempo l’uomo  ha pensato  di poter custodire (la Passera della moglie) la “castità  della propria donna  attraverso  l’impiego  di orribili  meccanismi  metallici”,le “CINTURE di CASTITA’ .

Vere e proprie  armature  metalliche  tuttora esposte  in vari musei,erano destinate  a coprire l’intero  sesso femminile, molte volte anche il buco dello sfintere per altra tentazione di ripiego…”Erano munite  di piccolissimi  fori anteriori e posteriori ,per le comuni necessità di orina e feci” .Erano dotate di  di una specie di “serratura  le cui chiavi  erano gelosamente  custodite  dal partner  della “prigioniera cinturata dell’aggeggio di castità”.

Ma in quell’epoca i “fabbri” si vendevano spesso per una bella Passera e per i soldi che la donna le esborsava sia per farsi il fabbro che altri giovani del paese ,tanto che aspettava il marito con la chiave,nascondendo il suo doppione in un posto sicuro.-.

Cosa  si deve sentire e cosa si

deve vedere tra un po a Palazzo Chigi..??

RenziQuesto signore  si è fatto questo conto:

80€ già date + 20€ che darà sempre a quelli che già ha dato 80€ per le Elezioni dei suoi parlamentari europei,dove ha fatto il pieno, trovando italiani che si sono venduti per un piatto di lenticchie di 80€.Ora ci riprova con le Elezioni Amministrative….  per quadrarle il conto a 100€ .

voto-di-scambio-vignetta (1)

E si dimentica sempre  dei pensionati medi,forse perché crede che buona parte non arrivino  alle elezioni e li continua a scordarli  come inesistenti.

10151785_10152619926787382_6633393257225271793_n-213x300

Se potrebbe gli asfalterebbe tutti,per non pagarle più la pensione che si sono meritati lavorando tutta una vita piena di tasse e sacrifici..

Quelli agli “Arresti Virtuali” (Mercoledì 27 Aprile)

finestra-1

Da Aprile  2016.

Ci siamo  messi agli

“ARRESTI VIRTUALI”.

Aspettando la caduta del governo per scrivere nuovamente ,con libertà  e democrazia.

1622176_529864030461594_614054410_n-247x3001Ricordando a Renzi, che dimentica  sempre che nessuno  del Popolo Sovrano  lo ha mai votato.12963756_10156861590720327_1482506907237938923_n

All’infuori di Napoletano che le ha consegnato la chiave di Palazzo Chigi con  l’Italia e di Mattarella che ancora non lo sfratta da quel Palazzo..

998049_Fratelliditalia1

»♦«

Aneddoto:

Fedeltà e Sincerità

A dire il vero,ciò di cui l’umanità  “ha costantemente bisogno” sono proprio i principi  di  di fedeltà  e di sincerità,”di cui si è tanto discusso  e il cui vero significato  è tanto ignorato da sempre”.

fedi-nuzialiBocca-della-verità-9

Per  gli ingenui  creduloni  si tratta di qualità  che fanno parte  dell’ordinamento  morale  della società ;per chi ha la capacità di leggere nell’animo  della gente,  sono soltanto  atteggiamenti  falsi e ottusi ,aberrazioni  di comodo  dell’istinto idonee a  fronteggiare  determinate  circostanze.Un vero insulto  alla realtà,quindi  comportamenti listati  di furbizia  e convenienza.”Io che sono  abituato ad osservare  le cose,i fatti e i comportamenti con disincantata chiarezza  e con il profondo convincimento  che le così dette”anime belle non esistono,ritengo  queste qualità  atteggiamenti  psicologici  artatamente provocati”.Quando alla “fedeltà intesa  come vocazione quasi sacerdotale” si tratta di una malattia  costituzionale  fondamentalmente inguaribile.

« La fiducia  e la fedeltà  sono qualità  e capacità  singolari  che servono molto  per realizzare  i propri comodi ,  ma è altrettanto vero  che nascondono  istinti  di disprezzo  e di vendetta. E’ come recitare  una continua menzogna.Ai buoni istinti  fanno da contrapposto  i cattivi istinti »

E’ questa evidentemente  una tendenza insita  nella mente  e nel carattere umano. Guardando le cose dall’alto ,non si tratta di conclusioni  pessimistiche .”Quella parte  del genere umano  di cui fanno parte  le persone “fedeli e sincere”  non fa mai in passo avanti o indietro.Prima che  queste  qualità saltino fuori  nella loro opposta  natura ,i soggetti coinvolti  imbastiscono  i loro programmi  nascondendosi dietro la maschera  del “perbenismo” e della “morale”.Sono individui che negano  i veri sentimenti  e si adattano  ipocritamente  a “vivere la  loro ambiguità i loro  controsensi,i loro equivoci comportamenti.”personalità che facilmente si abbandonano  ad eccessi  di fedeltà  e sincerità”,ed è per questi eccessi  che spesso  diventano  vittime  delle loro scelte  e vanno  incontro  a trappole  e smascheramenti. 
« Soltanto i GENITORI   sono “sinceri”  verso i propri FIGLI ,ed è vera soltanto la “fedeltà” del CANE il proprio PADRONE.
«Io conosco  solo queste due  forme  di SINCERITA’ e FEDELTA’ “assoluta senza catene” » .Ci scuserà chi ritiene  in possesso  di queste qualità se,  senza ipocrisia ,le butto addosso la VERITA’.Contro chi contrastava  le sue opinioni . Lutero diceva :
 « Nessuna dogana  per il pensiero ».
Anche io la penso così.Sono sempre stato  intransigente  fustigatore  di falsi atteggiamenti ,ma prima di lasciarvi.
“mi corre l’oblico di citare  una frase  del mio Poeta preferito”
Giacomo Leopardi:
 «Tanto è necessario  l’arte  del viver  con gli uomini ,che  anche la sincerità  e la schiettezza  conviene usarla seco loro con l’artificio »

 

 

Siamo sempre noi,agli “Arresti Virtuali” (Martedì 26 Aprile)

finestra-1

Da Aprile  2016.

Ci siamo  messi agli

“ARRESTI VIRTUALI”.

Aspettando la caduta del governo per scrivere nuovamente ,con libertà  e democrazia.

1622176_529864030461594_614054410_n-247x3001Ricordando a Renzi, che dimentica  sempre che nessuno  del Popolo Sovrano  lo ha mai votato.12963756_10156861590720327_1482506907237938923_n

All’infuori di Napoletano che le ha consegnato la chiave di Palazzo Chigi con  l’Italia e di Mattarella che ancora non lo sfratta da quel Palazzo..

998049_Fratelliditalia1

»♦«

Aneddoto:Non sanno ne sorridere né ridere

a.baa-sorridere-insieme

Lo penso sul serio:C’è gente  che non riesce a SORRIDERE,figuriamoci di RIDERE.

Si perché  la differenza tra  il “sorridere” e il “ridere” è questa. 

SORRIDERE può essere una normale  espressione  del viso  che tenta  di esprimere  un “piacere,un sentimento di affetto ,un mutamento rasserenante ,accattivante etc..

Il SORRISETTO  può anche celare  ironia, scherno, canzonatura ,compatimento ed’altro…

RIDERE, invece è una improvvisa  “esplosione   di allegria e di divertimento” che esprime un animo  pieno  di gioia ,di felicità ,di serenità.

Simulare una vera RISATA  non è cosa facile  e non c’è nulla di artefatto  di una “risata di cuore” .Non ci sono dubbi  che “sorridere e ridere” stimolano alcuni processi  biologici  che fanno star bene. Lo dicono gli scienziati ,i quali sostengono  che il “fenomeno” va  attribuito  a un maggior  afflusso  di sangue  al cervello ,all’aumento  di ossigenazione  encefalitica alla stimolazione  della secrezione  di sostanze  che vengono liberate   nelle terminazioni  nervose che si chiamano “neurotrasmettitori”.Una persona rivela la propria “depressione”innanzitutto  con l’espressione del volto(l’espressione del volto dice quasi tutto della persona). Se poi qualche volta ridono ,lo fanno soffrendo.Ci sono poi i “collerici o biliosi”,dagli occhi infossati  e dal colorito giallo terreo.

a_cristmas_carol_NCALF001983_44634374_300

Poi  ci sono gli “invidiosi,i pessimisti,i calcolatori”:Non c’è dubbio  che si tratta di soggetti  corrosi dall’animosità,dal rancore  dal livore,e che non possono attingere  alla ricchezza  spirituale  a disposizione  di ogni individuo  perché  ne sono assolutamente privi.-

Quelli che vedono la luna tra le sbarre (25 Aprile 1945 – 25 Aprile 2016)

2525-aprile-2.jpg25-aprile-resistenza

E’ la festa della liberazione  dell’ITALIA

Era l’anno 194525-aprile-2013Questa è una festa  di tutti gli ITALIANI.

Perché tutti gli italiani hanno contribuito anche col sangue a farla diventare  più civile, libera e democratica  (anche se ora sta regredendo  in una dittatura strisciante e subdola alla staliniana..)

Ripeto:Tutti ,non soltanto  i Partigiani Comunisti.Hanno combattuto tutti  gli italiani di ogni ceto sociale e cultura ,in borghese e in divisa,di ogni età e di sesso,di ogni ispirazione politica , atei  e di culto religioso.

Ogni anno  la SINISTRA ARROGANTE vuole scippare a tutti gli altri  questa ricorrenza  storica e sociale che riguarda tutto il Popolo italiano. (all’ora vogliamo parlare  di stupri,uccisioni,fucilazioni di massa e massacri  passati come partigianeria  ad altri italiani che non la pensavano come loro ??!! Basta leggere  le cronache  del tempo  e molti libri pubblicati da insigni storici,per capire  chi erano i rossi e la loro bandiera rossa…)

comunismo132

Bandera en movimiento 

998049_Fratelliditalia1 Noi tutti siamo questi.

25-arprile

Questa è la nostra unica bandiera da sventolare… 

1442_596682660417530_825905410_n-1

Muro scritto Popolo parlante e partecipe – Muro pulito Popolo muto e sottomesso

« Un momento di raccoglimento e di preghiera  per tutti i morti  di entrambi gli schieramenti italiani, di quelli degli eserciti stranieri che ci sono venuti a salvare e anche dell’esercito tedesco che erano contro tutto il mondo intero  che, ora con gli altri ,dormono il riposo eterno  nella nostra terra ».

«‹ Perché la morte è dignità,onore,ricordo.

Anche un monito che le guerre distruggono soltanto  e non appacificano mai …›»

 uscem-greve-may04-d0371sar

Siamo sempre noi.Quelli agli “Arresi Virtuali” (Lunedì 25 Aprile)

finestra-1

Da Aprile  2016.

Ci siamo  messi agli

“ARRESTI VIRTUALI”.

Aspettando la caduta del governo per scrivere nuovamente ,con libertà  e democrazia.

1622176_529864030461594_614054410_n-247x3001Ricordando a Renzi, che dimentica  sempre che nessuno  del Popolo Sovrano  lo ha mai votato.12963756_10156861590720327_1482506907237938923_n

All’infuori di Napoletano che le ha consegnato la chiave di Palazzo Chigi con  l’Italia e di Mattarella che ancora non lo sfratta da quel Palazzo..

998049_Fratelliditalia1

»♦«

Aneddoto:La Cattiveria

cattiveria-11download (1)

Uno dei comportamenti “più” sconcertanti  dell’uomo  è la cattiveria e la malvagità che è in essa.

E’  un ignobile disturbo  del comportamento ,purtroppo ab bastanza  frequente ,difficile  da spiegare ,incontrollabile ,i cui motivi  e le cui origini ,secondo il mio parere,sono il risultato  di condizionamenti  sociali ,ambientali  e familiari. Condizionamenti esterni  che producono  alterazioni  a livello psichico ,inducendo il soggetto  a compiere azioni  “socialmente riprovevoli” (conosco un soggetto con tali comportamenti che si chiama Matteo).Coloro che soffrono di cattiveria  hanno scarsi  freni  morali  e sono privi completamente  di sentimenti altruistici ,forse perché da una vita sono stitici  e non hanno mai provato un buon  prodotto “lassativo e rilassante” che induce contentezza quando si è al cesso a tu per tu aspettando lo scarto di se stessi. E’ prudente non sottovalutarli perché sono pericolosissimi in ogni ambiente che si trovano. Perché la loro cattiveria ,anche  senza una causa evidente, può provocare gravi conseguenze.E’ abbastanza imbarazzante dirlo ,ma tutti siamo e sono  un po cattivi. Da quelli sotto al Cuppolone a quello dell’altro colle,fino a Piazza Colonna dall’uomo mai votato dal Popolo… Soltanto che esiste una linea  confine facilmente  riconoscibile  che separa  la cattiveria pura  irrazionale e rabbiosa,da quella  che certi individui si dilettano  a sfiggiare  per snobismo ,riscuotendo applausi  se si mascherano  da cattivi,sebbene non abbiano nulla  a che vedere  con l’istinto  della cattiveria ,che va cercato  molto in profondità  nell’animo umano.

Non occorre avere  un intuito particolare  per capire  che la cattiveria  è la miserabile strategia  del “piccolo sigaro toscanello”,che è stato fatto attraversare prima l’Arno,poi il Tevere .Per soggiornare a Roma ,perché un ex del Condominio di Via delle Botteghe oscure ,lo ha chiamato donandole una chiave….»)

I quali, per dare sfogo  al proprio istinto  di invidia,per soddisfare  la vendetta quotidiana ,travisando la verità  di molti avvenimenti  ( e dire agli italiani  che dentro le casse non c’e rimasto più un Baiocco,perché dato alle Banche,Cooperative rosse sociali,agli africani,ai turchi ai libici e all’Unione Europea),con immensa gioia  si scagliono con profonda cattiveria ,non  priva di arido livore, contro le cose  o le persone  cui rivolgono l’attenzione.La situazione peggiore  si ha quando la cattiveria  è radicata in personaggi  che esercitano poteri decisionali ,di dominio,di comando (vedasi Toscanello),i quali,  nelle decisioni ,ricorrono  spietatamente  alla pura ipocrisia,alla simulazione,all’impostura,alla falsità,alla bugia e alla sola cittadina.Per scaricare  su questo  o quel personaggio  il proprio  istinto  di cattiveria.Ubbidiscono all’irresistibile  spinta  di una guerra rabbiosa  contro tutti e tutto.Va però precisato  che esiste  anche una forma  di cattiveria  ritenuta  meno  dannosa ,che si esprime  soltanto  nella scelta  di una punizione eccessiva.Anche in questi casi  si tratta  di personalità  distorte  che si compiacciono  di infliggere  legittimamente  il massimo  delle pene  previste dalle legge per i reati. (per me basterebbe soltanto una pena certa da scontarsi  tutta fino all’ultimo giorno  dentro al carcere).Ben altro  discorso  bisogna fare  quando la cattiveria  è avulsa  da ogni controllo  logico  e oltrepassa  i limiti  della normalità  e del consentito,per diventare vendetta o mezzo di attacco  proditorio  allo scopo  di arrecare  umiliazione  e sofferenza: Sono entrambi fenomeni dannosi.  La cattiveria spinta  al più basso  livello  del rancore ,con le sue sopraffazioni  assume  l’aspetto  di una “delinquenza latente” che nasconde volutamente  le colpe commesse.(poi la storia  ce lo dirà…)Ma quale miraggio  illumina  certi personaggi  che agiscono  con spietata cattiveria ? Forse il bisogno  di attirare l’attenzione se se stessi  per sentirsi appagati  e sicuri ,o di attuare  una giusta rappresaglia  verso le cattiverie  altri che,  magari  immotivatamente ,essi hanno ricevuto.”Il gusto vile  della cattiveria  diventa  particolarmente  preoccupante  e umiliante  quando  è dominio  di coloro  che possono fare  del male  agli altri legalmente”.  In tutti i casi   la cattiveria ,così intesa ,è una manifestazione  di soggetti  che hanno oltrepassato  i confini della normalità,della regolarità e del decoro.In ogni modo ci si trova di  fronte  a personalità  che spesso mostrano  le loro auto-ammirazione, autocontemplazione ,arroganza ,soddisfazione per la sofferenza degli altri. Aò a me sembra proprio LUI..)

La luna dietro le sbarre….. (leggete i due aneddoti inseriti: Moralismo e il 5X1000)

finestra-1

Da Aprile  2016.

Ci siamo  messi agli

“ARRESTI VIRTUALI”.

Aspettando la caduta del governo per scrivere nuovamente ,con libertà  e democrazia.

1622176_529864030461594_614054410_n-247x3001Ricordando a Renzi, che dimentica  sempre che nessuno  del Popolo Sovrano  lo ha mai votato.12963756_10156861590720327_1482506907237938923_n

All’infuori di Napoletano che le ha consegnato la chiave di Palazzo Chigi con  l’Italia e di Mattarella che ancora non lo sfratta da quel Palazzo..

998049_Fratelliditalia1

»♦«

Aneddoto:

Moralismo

ética-ICAM-649x311px

La definizione  più bella che si può dare al moralismo è questa:

«Il MORALISMO è l’opposto dell’IMMORALISMO»

Nell’uomo questi “estremi  contrari convivono nella forma più esasperata,entrambi ignorano  ogni convenienza  di comportamento e rappresentano  la peggiore forma  di schiavitù”. Ma  vediamo  i quale maniera  il “moralista”,impegnato  a soddisfare  il proprio “senso morale costruisce  la salvezza  dell’anima”.  Perché questo è il vero scopo  del suo atteggiamento moralista. Come pochi altri, il moralista  si sforza  di non farsi esaltare o inghiottire  dalle contraddizioni ,dagli eccessi ,dalle stravaganze,dai soprusi (ce ne sono tantissimi  specialmente  in Italia..) e dalle circostanze  ostili  della vita.A nostra insaputa  e nostro malgrado ,tutti portiamo incarnati  questi “istinti  svianti”,queste “qualità dannose” .E ‘la contraddizione  tra  gli “istinti  e i valori” . Il moralista li tiene repressi  e celati all’insegna all’insegna  della menzogna ,dell’ipocrisia, dell’insoddisfazione. Questi li chiamiamo “Bacchettoni”,della cosiddetta “Società Bacchettona”,che a me rompono tanto  le palline tra i due inguini…No si dice che le loro scelte non siano un controsenso  rispetto  alla realtà.La società brulica  di intrighi ,inganni, trame,gelosie,rivalità,rancori,disamore   per il prossimo.Ma su questo punto  non ci sono dubbi:non esiste  un’elevatezza  psicologica  che esoneri  ed estranei  il moralista  da questi terribili  problemi  che l’umanità ha, purtroppo ,sulla coscienza.Ma con i moralisti  si è sempre in “cattiva  compagnia”,perché la “sconcertante  ipocrisia” con la quale fanno finta  di credere  e di far credere  di essere nel giusto ,di dominare i torti e le pene altrui,di dettare regole di buon governo,li pone nella condizione  di dover rispettare  e far rispettare le più assurde censure  moralistiche.Tanti principi discordanti che essi finiscono  per rimuovere  dalla loro mente  con toni misticoidi  ed esaltanti.Quando poi non riescono  a neutralizzare i problemi  di conflittualità, appalesano tristezza .A lungo andare ,”visto  che il moralismo rende vulnerabili” diventano  dispeptici o pagano  con la nevrosi  i continui giochi  di “prestigio  psicologici” cui puntigliosamente  si sottopongono  per mantenere  la fierezza  dei loro sofferti  principi ,e “per nascondere  la ribellione  dei propri istinti”.Infatti  “non è facile  reprimere  o sopprimere  gli istinti” ,soprattutto  i più sconvenienti; per nasconderli  è necessario moltiplicare negli sforzi  per annullare  l’affiorante  di certi impulsi  celati  nel profondo  inconscio  di ognuno di noi.Anche se il moralista  sa muoversi con tanta bonomia  nel groviglio  di inganni,perfidie e malvagità  che la “vita quotidiana offre  a iosa”,non  è detto  che non ne restiamo contagiati .Anzi. Se proprio volete saperlo ,digerire l’irriconoscenza , i malumori,la contrarietà,le insoddisfazioni ,e tenere a freno  la lingua,a lungo andare  turba  la mente  e dà origine  a quel processo  di degradazione  esistenziale  e caratteriale  cui spesso  il moralista  va incontro.Il moralista “paga caro  questo stile”.E’ il decorso  drammatico  di un tipo di vita  che “indurisce  lo stato d’animo” ..Sono le leggi del rigorismo  e dell’intransigenza ,gli eccessi opposti  dell’immoralità  e della licenziosità.

download (2)Anche quest’anno ci scrivono  e ci telefonano per chiederci  se  ci possono donare il 5 X 1000 nelle  loro “Denunce dei Redditi”.Come tutti gli anni, ringraziamo e rispondiamo che la nostra 1476142_10201318581389835_139597659_nAssociazione che dal 2005 «Sito:lavocedeisenzavoce.it »Gandhi-Quote-e1430409537846

Si regge ed opera  con il contributo volontario  soltanto dei propri soci per le strette esigenze operative e strutturali ;senza lucro,non avendo nemmeno una Cassa associativa. Siamo convinti che chi desidera fare VOLONTARIATO lo deve fare con l’anima e il cuore senza far pagare alla comunità o al privato  le spese per aiutare  il cittadino che si rivolge a noi. Se i nostri neo volontari non piace ,siamo in democrazia  ed esiste una porta per uscire e trovarne un altra Associazione.Siamo legalmente riconosciuti,  ma non abbiamo voluto essere registrati alla Regione Lazio ,perché non vogliamo  soldi dei contribuenti e i politici di tutte le bandiere , li abbiamo tenuti sempre a largo,li critichiamo giornalmente e non vogliamo essere anche noi *correi* di quello che combinano.. anche  per non  essere  sottomessi  alle loro mire politiche.Se si vuol fare il volontariato  non si devono accettare nemmeno buoni pasto o regalie varie. Ci hanno contattato per far parte di una Associazione Cooperativa Rossa  per metterci a disposizione degli africani che vengono in Italia  a villeggiare “gratis”per tutta la loro vita..Abbiamo rifiutato con un “NO grazie”, rifiutando ai soldoni governativi….Noi siamo così,noi siamo il Popolo, noi  non cerchiamo di arrotondare il mensile  facendo il volontario,ma mettersi a disposizione del cittadino ,quando  ha bisogno di noi. Preferendo un  grazie ,una stretta di mano , un sorriso riconoscente  che una regalia…

12932992_1561617780803344_6268233575211753112_n

12509503_1683680608569100_7127212562870678086_n

4-meer10457186_801098403268812_2089909443925689465_n10348598_1488012361453664_7363839164893049107_n210455804_1624527774425740_6461649478790190381_n2312376371_1684173798519781_4697228078673221051_nimagesDD5R7YVW11121116_817921701619662_1210856300686302105_n

1426184_10201313334418664_370530586_n

Chiamateci pure Razzisti ,ma noi aiutiamo soltanto gli italiani che hanno bisogno e sono stati abbandonati da uno Stato e un Governo Patrigno….. Dove  l’Italia ormai è stata conquistata e quasi soggiogata da africani islamici….e dove  i nostri figli e nipoti non avranno più un domani lavorativo,non potendo più costruire nemmeno una propria famiglia e fare dei figli..e i nostri anziani tribolare anche gli ultimi anni della loro vita,avendole tolto sostentamento e dignità..10371743_713954221995836_326574177739329823_n  

e dell’Est europeo sotto questo governo semi-dittatoriale Bandera en movimiento e il “Cuppolone”  EERT2che si è dimenticato dei veri Cristiani e del Popolo Italiano,preferendo gli islamici .

25aprile-tricoloreimages (1)1932291_218143898356153_3168433251372016701_nOriana Fallaci - Italia

Siamo sempre noi.Quelli degli “ARRESTI VIRTUALI (Domenica 24 Aprile)

finestra-1

Da Aprile  2016.

Ci siamo  messi agli

“ARRESTI VIRTUALI”.

Aspettando la caduta del governo per scrivere nuovamente ,con libertà  e democrazia.

1622176_529864030461594_614054410_n-247x3001Ricordando a Renzi, che dimentica  sempre che nessuno  del Popolo Sovrano  lo ha mai votato.12963756_10156861590720327_1482506907237938923_n

All’infuori di Napoletano che le ha consegnato la chiave di Palazzo Chigi con  l’Italia e di Mattarella che ancora non lo sfratta da quel Palazzo..

998049_Fratelliditalia1

»♦«

Aneddoto:

Moralismo

ética-ICAM-649x311px

La definizione  più bella che si può dare al moralismo è questa:

«Il MORALISMO è l’opposto dell’IMMORALISMO»

Nell’uomo questi “estremi  contrari convivono nella forma più esasperata,entrambi ignorano  ogni convenienza  di comportamento e rappresentano  la peggiore forma  di schiavitù”. Ma  vediamo  i quale maniera  il “moralista”,impegnato  a soddisfare  il proprio “senso morale costruisce  la salvezza  dell’anima”.  Perché questo è il vero scopo  del suo atteggiamento moralista. Come pochi altri, il moralista  si sforza  di non farsi esaltare o inghiottire  dalle contraddizioni ,dagli eccessi ,dalle stravaganze,dai soprusi (ce ne sono tantissimi  specialmente  in Italia..) e dalle circostanze  ostili  della vita.A nostra insaputa  e nostro malgrado ,tutti portiamo incarnati  questi “istinti  svianti”,queste “qualità dannose” .E ‘la contraddizione  tra  gli “istinti  e i valori” . Il moralista li tiene repressi  e celati all’insegna all’insegna  della menzogna ,dell’ipocrisia, dell’insoddisfazione. Questi li chiamiamo “Bacchettoni”,della cosiddetta “Società Bacchettona”,che a me rompono tanto  le palline tra i due inguini…No si dice che le loro scelte non siano un controsenso  rispetto  alla realtà.La società brulica  di intrighi ,inganni, trame,gelosie,rivalità,rancori,disamore   per il prossimo.Ma su questo punto  non ci sono dubbi:non esiste  un’elevatezza  psicologica  che esoneri  ed estranei  il moralista  da questi terribili  problemi  che l’umanità ha, purtroppo ,sulla coscienza.Ma con i moralisti  si è sempre in “cattiva  compagnia”,perché la “sconcertante  ipocrisia” con la quale fanno finta  di credere  e di far credere  di essere nel giusto ,di dominare i torti e le pene altrui,di dettare regole di buon governo,li pone nella condizione  di dover rispettare  e far rispettare le più assurde censure  moralistiche.Tanti principi discordanti che essi finiscono  per rimuovere  dalla loro mente  con toni misticoidi  ed esaltanti.Quando poi non riescono  a neutralizzare i problemi  di conflittualità, appalesano tristezza .A lungo andare ,”visto  che il moralismo rende vulnerabili” diventano  dispeptici o pagano  con la nevrosi  i continui giochi  di “prestigio  psicologici” cui puntigliosamente  si sottopongono  per mantenere  la fierezza  dei loro sofferti  principi ,e “per nascondere  la ribellione  dei propri istinti”.Infatti  “non è facile  reprimere  o sopprimere  gli istinti” ,soprattutto  i più sconvenienti; per nasconderli  è necessario moltiplicare negli sforzi  per annullare  l’affiorante  di certi impulsi  celati  nel profondo  inconscio  di ognuno di noi.Anche se il moralista  sa muoversi con tanta bonomia  nel groviglio  di inganni,perfidie e malvagità  che la “vita quotidiana offre  a iosa”,non  è detto  che non ne restiamo contagiati .Anzi. Se proprio volete saperlo ,digerire l’irriconoscenza , i malumori,la contrarietà,le insoddisfazioni ,e tenere a freno  la lingua,a lungo andare  turba  la mente  e dà origine  a quel processo  di degradazione  esistenziale  e caratteriale  cui spesso  il moralista  va incontro.Il moralista “paga caro  questo stile”.E’ il decorso  drammatico  di un tipo di vita  che “indurisce  lo stato d’animo” ..Sono le leggi del rigorismo  e dell’intransigenza ,gli eccessi opposti  dell’immoralità  e della licenziosità.

download (2)Anche quest’anno ci scrivono  e ci telefonano per chiederci  se  ci possono donare il 5 X 1000 nelle  loro “Denunce dei Redditi”.Come tutti gli anni, ringraziamo e rispondiamo che la nostra 1476142_10201318581389835_139597659_nAssociazione che dal 2005 «Sito:lavocedeisenzavoce.it »Gandhi-Quote-e1430409537846

Si regge ed opera  con il contributo volontario  soltanto dei propri soci per le strette esigenze operative e strutturali ;senza lucro,non avendo nemmeno una Cassa associativa. Siamo convinti che chi desidera fare VOLONTARIATO lo deve fare con l’anima e il cuore senza far pagare alla comunità o al privato  le spese per aiutare  il cittadino che si rivolge a noi. Se i nostri neo volontari non piace ,siamo in democrazia  ed esiste una porta per uscire e trovarne un altra Associazione.Siamo legalmente riconosciuti,  ma non abbiamo voluto essere registrati alla Regione Lazio ,perché non vogliamo  soldi dei contribuenti e i politici di tutte le bandiere , li abbiamo tenuti sempre a largo,li critichiamo giornalmente e non vogliamo essere anche noi *correi* di quello che combinano.. anche  per non  essere  sottomessi  alle loro mire politiche.Se si vuol fare il volontariato  non si devono accettare nemmeno buoni pasto o regalie varie. Ci hanno contattato per far parte di una Associazione Cooperativa Rossa  per metterci a disposizione degli africani che vengono in Italia  a villeggiare “gratis”per tutta la loro vita..Abbiamo rifiutato con un “NO grazie”, rifiutando ai soldoni governativi….Noi siamo così,noi siamo il Popolo, noi  non cerchiamo di arrotondare il mensile  facendo il volontario,ma mettersi a disposizione del cittadino ,quando  ha bisogno di noi. Preferendo un  grazie ,una stretta di mano , un sorriso riconoscente  che una regalia…

12932992_1561617780803344_6268233575211753112_n

12509503_1683680608569100_7127212562870678086_n

4-meer10457186_801098403268812_2089909443925689465_n10348598_1488012361453664_7363839164893049107_n210455804_1624527774425740_6461649478790190381_n2312376371_1684173798519781_4697228078673221051_nimagesDD5R7YVW11121116_817921701619662_1210856300686302105_n

1426184_10201313334418664_370530586_n

Chiamateci pure Razzisti ,ma noi aiutiamo soltanto gli italiani che hanno bisogno e sono stati abbandonati da uno Stato e un Governo Patrigno….. Dove  l’Italia ormai è stata conquistata e quasi soggiogata da africani islamici….e dove  i nostri figli e nipoti non avranno più un domani lavorativo,non potendo più costruire nemmeno una propria famiglia e fare dei figli..e i nostri anziani tribolare anche gli ultimi anni della loro vita,avendole tolto sostentamento e dignità..10371743_713954221995836_326574177739329823_n  

e dell’Est europeo sotto questo governo semi-dittatoriale Bandera en movimiento e il “Cuppolone”  EERT2che si è dimenticato dei veri Cristiani e del Popolo Italiano,preferendo gli islamici .

25aprile-tricoloreimages (1)1932291_218143898356153_3168433251372016701_nOriana Fallaci - Italia

Siamo sempre NOI.Quelli degli “Arresti Virtuali” (Sabato 23 Aprile)

finestra-1

Da Aprile  2016.

Ci siamo  messi agli

“ARRESTI VIRTUALI”.

Aspettando la caduta del governo per scrivere nuovamente ,con libertà  e democrazia.

1622176_529864030461594_614054410_n-247x3001Ricordando a Renzi, che dimentica  sempre che nessuno  del Popolo Sovrano  lo ha mai votato.12963756_10156861590720327_1482506907237938923_n

All’infuori di Napoletano che le ha consegnato la chiave di Palazzo Chigi con  l’Italia e di Mattarella che ancora non lo sfratta da quel Palazzo..

998049_Fratelliditalia1

»♦«

Aneddoto:

La superstizione

28755_pnw_small_ridiamo

L’uomo è curioso  dirlo ,vive  in preda  alla superstizione .poiché  intorno a lui  non  è tutto chiaro e giustificabile.Istintivamente si rifugia  in un angolo  clandestino  che ognuno ha nella vita , e che è appunto  la superstizione (io non sono stato mai superstizioso ,ho fatto ragionare  sempre il cervello) Una cosa è certa :l’uomo  non ama parlare  delle proprie credenze ,ma attribuisce  verosimilmente  ad alcuni fatti  la ragione di certi eventi  misteriosi  o incomprensibili.Sono ben pochi  come me a non essere superstiziosi .La propensione  di molte persone  verso di essa  è frutto  di ignoranza e anche di  pochissima intelligenza.

idiota 

«La superstizione,è la ragione delle menti deboli»

Gli uomini riescono spesso  a dominare i propri istinti ma,  ad onta  di tutti gli sforzi  per disconoscerli ,quando si presentano problemi  complessi  modificano  le proprie convinzioni  e ammettono  che certi eventi  non possono essere  spiegati  soltanto come fenomeni  naturali ,debbono attribuirsi  a cause occulte  o soprannaturali (che di soprannaturale  è soltanto la stoltezza degli uomini).C’è chi dice che la vita trionfa contro la superstizione  ma rende la vita noiosa,mentre la superstizione  arricchisce  la “meschina quotidianità della vita”con una serie  di suggestioni  e immagini  che possono essere  spiegate  a seconda  dell’utilità  che se ne trae.Si dice che l’uomo  è istintivamente  superstizioso :è vero ,ma è altrettanto  vero  che la superstizione non è un fenomeno  determinato  soltanto dall’ignoranza  e dalla suggestione ,come molti credono,ma è  una funzione  della mante  che alloggia   in una zona corticale  del cervello ,in compagnia di altre facoltà intellettive  come capacità  visionaria, suggestionale,immaginazione, fantasia ed’altro. Anche grandi uomini,politici,faccendieri ,sportivi,ricchi e poveri.sapienti e ignoranti hanno spesso provato un compiacimento  verso i segni ,di singolari forme  di superstizioni.Basta che la superstizione faccia male soltanto a chi ci crede ,senza portare sconquasso agli altri.

13076947_10208130822981731_4514131584994642214_n (1)

Siamo sempre noi,agli “Arresti Virtuali” (Venerdì 22)

finestra-1

Da Aprile  2016.

Ci siamo  messi agli

“ARRESTI VIRTUALI”.

Aspettando la caduta del governo per scrivere nuovamente ,con libertà  e democrazia.

1622176_529864030461594_614054410_n-247x3001Ricordando a Renzi, che dimentica  sempre che nessuno  del Popolo Sovrano  lo ha mai votato.12963756_10156861590720327_1482506907237938923_n

All’infuori di Napoletano che le ha consegnato la chiave di Palazzo Chigi con  l’Italia e di Mattarella che ancora non lo sfratta da quel Palazzo..

998049_Fratelliditalia1

»♦«

Aneddoto:

Gli Spiritosi

5747472293_7455c0314d

Gli spiritosi,lo sappiamo, son o quelli  che dicono  spiritosaggini  e che,secondo i vocabolari ,sono dotati  di vivace umorismo..Il bello  è che tutto  questo  non è affatto  vero. Meglio sarebbe  definirli «enunciatori di cazzate» visto che,  quando le dicono,non scoppia a ridere  quasi nessuno  e che,  se qualcuno  ride,  si tratta  di cretinetti. Ogni volta  che mi hanno consigliato  di leggere un libro  da ridere ,questo alla fine  mi  ha lasciato  senza fiato ,non per il contenuto  umoristico  ma per le sue  stronzate.Forse state pensando  che, dei libri da ridere  che mi sono stati consigliati ,ne ne ho letto soltanto qualche paginetta appena.. o qualche tratto svogliatamente qua e là :Si è proprio così.Quelle battute sciocche ,prive di arguzia e di umorismo,mi indispettivano .Sembravano scritte  più da un becchino cretino  che da un’umorista.. Pitigrilli,lo scrittore  italiano morto nel 1975  scriveva: «La sola autentica sclerosi è la sclerosi dello spirito».E’ difficile controllare quanti  siano “spiritosi” e quanti invece  sono:

“cretini-spiritosi”

Diciamo che sono tanti sparsi  nelle varie classi sociali, però il loro numero mi lascia completamente indifferente,da momento che li ritengo  l’incarnazione  per eccellenza  di soggetti  da operetta,logorroici,psicologicamente frustrati.Affetti da una penosa smania  di mettersi sempre in vista ,con le loro carrellate di vecchissime barzellette che non fanno ridere nemmeno uno scemo  in trasferta dai gonzi.Molti,probabilmente la pensano come me,anche se  poi  non hanno  ne il coraggio e ne la sfrontatezza  di dirlo in faccia o dentro un salotto di bella gente pronta a ridere per un non nulla,soltanto  per farsi ammirare i loro denti bianchi e rifatti costati un piccolo mutuo ,facendo ricco il proprio dentista..Qualcuno forse  si chiederà  i motivi  di questa mia “idiosincrasia” nei confronti  degli “spiritosi professionisti da salotto”.Alcuni  consistono, per esempio ,nella mancanza  si senso  pratico ,nella cultura  imbevuta  di irrazionalità,nei toni  banali  privi di umorismo  e umanità ,negli atteggiamenti “comico-grotteschi”,ma soprattutto  nel racconto  delle carnevalate e zingarate  di cui sono stati protagonisti.Ne emerge  il ritratto  di individui costretti ,ma non si sa per quali motivi  ,ad apparire  ad ogni costo  affascinanti  e spiritosi. Un  campionario di deficienti  nel quale la scelta  del migliore  è quasi impossibile. Può un asino  o un mulo  essere spiritoso ??!! In una delle sue frecciate Nietzsche  dice che « C’è  odio  per la menzogna  e la simulazione  per un suscettibile  concetto  dell’amore».E’ quello  che accade  a me e questa  è  una sacrosanta verità,quando mi imbatto  in elementi  privi di “forza creativa”,dall’aspetto  inutile, indaffarati a spellarsi  la lingua  per raccontare “storielle  infantili” con “toni oracolari”.Queste le ragioni  della mia pregiudiziale antipatia nei confronti degli “spiritosi per forza”.

749958796

Buon Compleanno Roma .

finestra-1Da dietro le sbarre virtuali:

Facciamo gli auguri  alla Città eterna di ROMA,che oggi compie 2.269 anni.

Essendo nata  il 21 Aprile del  753 a.C

download (3)

Natale-di-Roma

Speramo tanto che er prossimo Sindaco, cò la Giunta comunale :

«“Te faccia risorge  e ridatte la digmità dè na vorta…da grande Signora der passato e der presente.Non come sei messa adesso, come n’à grossa pattumiera a celo aperto,  e le strade  come na groviera. Tra li puzzoni e zozzoni  e certe sigmorine ,tutte straniere,mezze ignude  che se la venneno  ogni quarto d’ora..Tutte queste persone, nùn  sanno gnente del glorioso  e grande tuo passato  de padrona der monno intero..C’è po sarvà  un mezzo Dittatore d’Amministrazione  che, pensa poco alla politica  e ali compari de merenne. Ma  senta una bona vorta la voce der Popolo romano e le sue giuste esigenze .Pè di ai puzzoni,ali zozzoni e alle  zoccolette :”Che a Roma nun c’è trippa pè gatti ,se nun sò romani…o itajani.”»

via-dei-fori-imperiali

Siamo sempre noi,agli “Arresti Virtuali” (Giovedì 21 Aprile)

finestra-1

Da Aprile  2016.

Ci siamo  messi agli

“ARRESTI VIRTUALI”.

Aspettando la caduta del governo per scrivere nuovamente ,con libertà  e democrazia.

1622176_529864030461594_614054410_n-247x3001Ricordando a Renzi, che dimentica  sempre che nessuno  del Popolo Sovrano  lo ha mai votato.12963756_10156861590720327_1482506907237938923_n

All’infuori di Napoletano che le ha consegnato la chiave di Palazzo Chigi con  l’Italia e di Mattarella che ancora non lo sfratta da quel Palazzo..

998049_Fratelliditalia1

»♦«

Aneddoto:

I Ruffiani.

1479161_10201236580899874_1421142214_n1

 Il RUFFIANO è un individuo  tutt’altro che disprezzabile.Tanto  per cominciare ,se proprio  si vuole saperlo, tale è chi per soldoni o per altra ricompensa, o per interesse personale,aiuta debolezze altrui; chi cerca di conquistarne  il favore con adulazione e “slinguazzamento”,carta-ig_di-sylvio

compiacenza,cortesia ,ossequio  ostentato;chi fa ciò  deliberatamente ,in base a una scelta voluta .Quindi perché stupirci  se questi sfruttano questa  predisposizione  a proprio vantaggio ?  Bisogna riconoscere  che in fondo  non mantengono  in piedi  con più fervore  nessuna altra  credenza  se non quella  secondo la quale  un RUFFIANO  è  “soltanto un ruffiano” e basta.Sempre pronti ad ogni astuzia  e con la lingua prensile per la slinguazzata di rito…al potente di turno.Non si fanno scrupolo di nulla , i giochetti sono i loro sistemi preferiti.Ma il ruffiano è “inoffensivo”,non opprime,e non esprime suoi pareri e pensieri .Ha il tocco  dell’artista  quando fa uso  del “MENDACISMO” per la consolazione  e il piacere  del suo padrone e degli amici dello stesso padrone.Ma gli IPOCRITI ,continuano  a considerare  il “ruffiano un uomo vile  e senza spina dorsale” e la “ruffianeria o piaggeria” è una forma imbarazzante  di pervertimento e di dissolutezza ,un vizio,un sentimento  poco evangelico.Si sostiene che il ruffiano è uno sviolinatore  plaudente seriale,leccapiedi e leccaculi (a seconda il grado di comando).Costretto  a vivere  in uno stato  di perenne  adulazione  e dipendenza  da altri , incapace di  condividere  le gioie altrui senza provare invidia.Il ruffiano ha una incosciente  scaltrezza  che è mille  volte  più sottile  dell’intelletto  e del buon gusto.

«Per terminare,quello che voglio dire  di questo brevissimo ritratto del ruffiano ,è che bisogna  dissipare  quella convinzione ,diffusa  nella maggior parte  della gente ,che egli abbia la capacità  di valutare  e giudicare  la psicologia  delle persone ,e di infondere  ad esse,  quando è necessario, una sufficiente  fiducia  nel proprio avvenire aiutandole in un certo senso ad affrontare  con ottimismo le avversità della vita».

Siamo sempre noi agli “Arresti Virtuali”(Mercoledì 20 Aprile)

finestra-1

Da Aprile  2016.

Ci siamo  messi agli

“ARRESTI VIRTUALI”.

Aspettando la caduta del governo per scrivere nuovamente ,con libertà  e democrazia.

1622176_529864030461594_614054410_n-247x3001Ricordando a Renzi, che dimentica  sempre che nessuno  del Popolo Sovrano  lo ha mai votato.12963756_10156861590720327_1482506907237938923_n

All’infuori di Napoletano che le ha consegnato la chiave di Palazzo Chigi con  l’Italia e di Mattarella che ancora non lo sfratta da quel Palazzo..

998049_Fratelliditalia1

»♦«

Aneddoto:

Gli Snobbati

giphydownload (2)

Il termine «SNOBBARE» significa  trattare  in maniera  irriguardosa o, ancora peggio ,ignorare  chi impropriamente  assume  atteggiamenti  da SNOB.Uno degli  “snobbati”  più famosi  della storia  è stato il sanguinario “dittatore romano”Lucio Cornelio Silla che, nato  aristocratico  ma squattrinato  all’inizio della sua ascesa  al potere  su “snobbato dalle caste dei nobili”. Questo  disprezzo  in seguito  costò caro  alla nobiltà  e ai ricchi che,  per suo  ordine ,vennero quasi tutti uccisi o deportati.Ma chi è lo “snobbato” ?

images89IGT7PU

«E’ un individuo  roso  dai complessi  di inferiorità (Strano.Mi ricorda tanto  un personaggio dentro a un Palazzo del Potere italiano),che ostenta  un culto  ambiguo  della personalità ,che manifesta  esattamente  l’opposto  del desiderabile ,che sembra  indaffarato  a sopravvivere, ossessionato  dalle apparenze,ma che vorrebbe asfaltare e rottamare  tutto ciò che crede suo  nemico di cordata:In poche parole un esibizionista patologico che crede di essere “Il Pifferaio magico  che tutte le persone le vanno appresso… come andarono appresso al Messia”. Ma che risente  di una dimensione psichica mediocre e relativa. Non si tratta  quindi  di atteggiamenti  innocenti ,ma di una categoria  che ha una realtà psicologica  e una parvenza  logica  radicale  nelle più profonde  funzioni  dello spirito.Questo  il motivo che predispone  gli altri,imbecilli  compresi,a snobbarli .Questi malriusciti  sono in effetti  dei sofferenti ,che si aggirano  tra noi pronti  a sputare  su ogni cosa  che non sia di loro gusto,godimento e gradimento.»

Non dimentichiamo  che questi  individui  attraversano  due fasi nella vita:

“Quella  listata  di furbizia istrionesca e che corrisponde al breve periodo  di auge  nel quale  si impegnano  maldestramente ad interpretare  il ruolo di SNOB,suscitando  ammirazione  da parte degli imbecilli  in genere”.  

“La seconda è quella  della decadenza ,della clamorosa  smentita,del declino,della nevrosi da disillusione,dell’ipertensione arteriosa,della solitudine (Matteo chi !!??) e della grande nausea”.Questo prima  o poi il loro destino,da Cometa di passaggio,che fa soltanto danni..”

Contrariamente alla CASTA  dei NOBILI che non sanno vivere  senza onorare ,adulare  e comportarsi  contro natura, ho  nutrito per loro  (come certi POLITICI )  sempre un  inesorabile DISPREZZO .Infatti  in certi ambienti  del bel mondo  dove l’EQUIVOCO  è di casa,dove ogni atteggiamento è LECITO ,vengono presi  come grandi uomini  INSULSI ,bulli,fumettari ,suonatori di pifferi,pagliacci,gente da baraccone delle 3 care e libidinosi dello SNOB.In questo branco di VIP SBRUFFONI e  caca sotto ,  di nobili smaniosi di gloria  e di piacere,di falsi  invitati  infiltrati  di straforo,il nostro SNOB  si adatta  facilmente  a situazioni  di VOLGARITA’  e al SUDICIUME  verbale  che spesso diventano  il culto della ZOZZA  e PATACCARA “mondanità italiana”.-

Siamo sempre noi…agli “Arresti Virtuali”.Martedì 19 Aprile.

finestra-1

Da Aprile  2016.

Ci siamo  messi agli

“ARRESTI VIRTUALI”.

Aspettando la caduta del governo per scrivere nuovamente ,con libertà  e democrazia.

1622176_529864030461594_614054410_n-247x3001Ricordando a Renzi, che dimentica  sempre che nessuno  del Popolo Sovrano  lo ha mai votato.12963756_10156861590720327_1482506907237938923_n

All’infuori di Napoletano che le ha consegnato la chiave di Palazzo Chigi con  l’Italia e di Mattarella che ancora non lo sfratta da quel Palazzo..

998049_Fratelliditalia1

»♦«

Aneddoto:

Uomini sotto la lente.

2-21-5-2012Nella storia sono stati presi per “grandi uomini” gli uomini  più nocivi,pericolosi,rovinosi, e funesti,bugiardi e disonesti con il Popolo..(ne abbiamo un bell’esempio in queste manciate di anni in Italia.. Con un tizio mai conosciuto ed’ora padrone dell’ Italia) Ma cosa c’è dentro  questo tipo di  grandezza ? “Assolutamente nulla,soltanto puzzolente  merdaccia”…….

«La natura umana  non ha grandezza»

E allora  per quale motivo  vengono tanto onorati,osannati e temuti ?!

«Dare una risposta  a questi interrogativi  non è facile. Cominciamo  dal fatto  che per “la gente comune  onorare qualcuno  è una necessità di vita” (avete capito  perché in questo momento  comanda soltanto LUI ?)»

Ecco alcuni esempi (lasciando stare il Despota di turno che comanda in Italia)Le azioni  di questi uomini (che li chiamerei più OMINICCHI).Le azioni da loro attuate  per ottenere  questo risultato  dimostrano  comunque  che,  per arrivare  dove vogliono ,sanno utilizzare  ciò che è essenziale senza scoprire ,peraltro ,i modelli  di cui  si sono  serviti , spesso  per “spregiudicata astuzia” Del resto chi può dire il contrario?  Questi grandi (si fa per dire..) uomini sono senza dubbio  dei realizzatori  del loro successo,(grazie ai loro portatori d’acqua… che li scelgono dal mazzo degli imbecilli..)  sia perché sanno sempre  ciò che è essenziale e ciò che  non lo è;sia  perché hanno una particolare abilità  a distinguere  ciò  che per essi  è necessario  e ciò  che non è; sia infine  perché  hanno il senso  della  collegialità,quando vogliono  emergere  e dello scopo comune lucrativo ,ma soprattutto  sono consapevoli  dei risultati  straordinari  che si possono ottenere  quando si ha  una profonda attenzione per gli altri mettendoli  sotto  la propria bandiera come schiavi delle proprie voglie,perché questi  individui se ne servono della gente  che li porta sul seggiolone  del comando,dandole soltanto le briciole,di una immensa pagnotta di pane che si pappa soltanto LUI… . A parole  è facile  trattare  rispettosamente  gli altri,ma a farlo  davvero  non lo è .E’  diventato  legale  in politica  una specie di sistema dei puzzoni «usa e getta».Per arrivare  al successo  questi uomini  conoscono  già in partenza  l’esito  cui mira. E’ per questo  che sviluppano  al massimo  il fiuto  e l’acutezza necessari, elementi  indispensabili  per sapere  dove e come arrivare aiutati dalla sua ciurmaglia di lecca culi. E’ altresì evidente che sanno intraprendere azioni efficaci  variando  il comportamento  fino a raggiungere  gli esiti sperati ,e sono disposti  a fare tutto quanto  è necessario  per riuscire .Per loro,il gallo non canterà soltanto 3 volte ma,6,9,12,15 e così via…Passando sulla schiera  e sulla pancia degli altri…. parenti , amici  e nemici che siano.Comunque  questo,  assieme ad altre caratteristiche ,è ciò  che li separa dal gregge.Pietro Metastasio ,poeta italiano nel 1700,scriveva:

«Se a ciascun l’interno affanno  si leggesse  in fronte  scritto,quanti mai  che invidia fanno  ci farebbero pietà».-

La luna tra le sbarre.. e il Popolo Pirla…..Con un Cuppolone cieco e sordo alle mattanze dei Cristiani (Lunedì 18 Aprile)

finestra-1

Siamo ancora prigionieri agli “Arresti Virtuali”.

Questo REFERENDUM votato ieri dal Popolo  NON  è VALIDO.Non ha raggiunto il quorum  il “REFERENDUM sulle TRIVELLE dei PETROLIERI.

Sono andati a votare soltanto  15 milioni di italiani. Hanno votato il 32,2%. (meno Berlusconi e Soci)

imagesSP9JGKUT1safe_imageIR6EREWZ

RENZI,Napolitano e tutta la ciurma del Nazareno che, avevano SPONSORIZZATO  l’ASTENSIONISMO  incassano la VITTORIA  e commentano: “I vincitori  sono operai  e ingegneri che lavorano sulle piattaforme”.

«NO: cari signori . imagesLWMGJE9X11Hanno vinto  petrolieri,faccendieri ,banchieri,affaristi stranieri senza scrupoli,ma soprattutto.

TU,caro RENZI.»

1453508_10201236526538515_212727233_n2

matteo-renzi

qq1CHI HA PERSO SONO STATI GLI ITALIANI DI  BUONA VOLONTA’  .

10411859_10152159053821864_4361807321942557905_nE GLI ALTRI PECORONI CHE HANNO RISPETTATO IL RICHIAMO DEL “CAPO”,images408EPLK2GETTANDO ALLE ORTICHE  IL PROPRIO DIRITTO DI VOTO E LA LORO DIGNITA’ DI UOMINI PENSANTI E   LIBERI.

pecore (1)

NEWS_798292

Il Papa ” A Lesbo ho visto i martiri “.

Ma non vede MAI  le povere famiglie italiane  che non riescono più a mangiare e vivere una vita dignitosa.E  i Cristiani in Africa che vengono arsi vivi  e uccisi perché  non vogliono essere islamici,ma cristiani.

QUESTI SONO I MARTIRI SILENZIOSI ALL’OMBRA DELLE TELECAMERE. 

Siamo sempre noi… agli “ARRESTI VIRTUALI” Lunedì 18 Aprile..

finestra-1

Da Aprile  2016.

Ci siamo  messi agli

“ARRESTI VIRTUALI”.

Aspettando la caduta del governo per scrivere nuovamente ,con libertà  e democrazia.

1622176_529864030461594_614054410_n-247x3001Ricordando a Renzi, che dimentica  sempre che nessuno  del Popolo Sovrano  lo ha mai votato.12963756_10156861590720327_1482506907237938923_n

All’infuori di Napoletano che le ha consegnato la chiave di Palazzo Chigi con  l’Italia e di Mattarella che ancora non lo sfratta da quel Palazzo..

998049_Fratelliditalia1

»♦«

Aneddoto:

Residenze-Bosco-Vericale-giardini-di-Porta-Nuova

“L’erba dello straniero è sempre più verde…” Esistono persone che per natura  posseggono  una speciale camicia  di forza mentale.  A dire il vero ,ciò di cui questi personaggi  hanno bisogno  costantemente  è di  dimostrare  agli altri  l’originalità  e la fecondità  del loro pensiero  in relazione  soprattutto  alle scelte ,ai pregiudizi  e alle  opinioni  personali.In  loro  la contraddittorietà  è un  dato  di fatto.  Trattando  questo argomento ,qualcuno potrebbe obiettare  che sono affetto  da una forma  morbosa  di critica verso  qualunque  orientamento  intellettualistico altrui.  Non è così,  soprattutto  perché,  non essendomi   ritirato dietro un  paravento  dell’indifferenza  e della finzione,  di fronte  ad affermazioni  che trascendono  dal quadro  intellettuale  e culturale  di chi magari  è in conflitto  con se stresso, non ho  alcuna intenzione  di dargliela vinta.

«Mi riferisco a quelli  che,  senza badare  al fatto  se i loro concetti  siano giusti  o sbagliati ,si spellano  la lingua  per decantare  e sublimare  di tutto ciò  che è STRANIERO, dimostrando  esagerata stima  e simpatia verso gente, costumi,cultura,educazione,bellezze storiche  e naturali  che, con  superficialità  e incompetenza ,definiscono maestose,  imponenti e superbe» Quindi tutto magnifico ,fine, signorile,raffinato, imparagonabile.Sia ben chiaro  che la mia  non è un “avversione irrazionale” su tutto quello  che esotico o non italiano, “ma voglio soltanto chiarire le idee  a quelle persone  affette  da patologica  vocazione  esterofila”.L’omaggio strombazzato  alle cose di fuori casa  rivela,  in chi lo fa ,un carattere  sottomesso e non convincente  sulla fondatezza  dei giudizi così  espressi.Come succedeva molti anni fa,che  un paesano  vada in gita parrocchiale  all’estero  e tributi  inni  a tutto ciò  che vede  fa parte  del suo  appiattimento  culturale,”ma che lo facciano  ancora quelli  che appartengono  alla cosiddetta  società  emancipata  significa  voltare le spallucce  alla cultura  e alle bellezze  del nostro Paese”. «Comunque starli a sentire  non mi da pace,non mi da pace che questi ben pensanti e falsi buonisti, che ci hanno letteralmente fatto INVADERE  dagli AFRICANI (in questi giorni sono sbarcati  circa 6mila persone ,una media di 2mila giornaliera, che forse non meritano essere  chiamati “immigrati” ,ma OPPORTUNISTI)». Avventurarsi poi  in “paragoni”  artistici,culturali,storici,paesaggistici,dando a credere  di conoscere   a fondo  le grandiose  realtà  del proprio Paese,significa  essere  turbati  da stati  patologici  mentali  derivanti  da commozioni  passionali eccedenti  la comune misura. Ognuno comunque  è libero  di pensare  come vuole, e di esprimere  come meglio crede  le proprie opinioni ,ma nel caso in oggetto  si tratta  si un “sentimento di SERVILISMO  che include un  assopito  disprezzo  per le proprie cose”. Se  poi ciò  si fa per  SNOBISMO  o per SPIRITO di CONTRADDIZIONE ,la condanna  si fa ancora più severa… Si tratta di forme  di stupidità  tipiche  di menti  da neonati .Atteggiamenti  psicologici  che li pongono  al di “sotto dell’IMBECILLITA’ estrema”.

Er Despota dice ,er Popolo risponne… (semo sempre noi,quelli delli “Arresti Virtuali”)

1453508_10201236526538515_212727233_n2Lui,er DESPOTA dè turno dice:

Artre tasse,artro sbocco dè sangue pè Voi Popolo bue .Artri africani in arivo e artri puzzoni  dè tutto er monno in circolazione ,pè favve rompe er chiccherone….

Un   grido corale dell’itajani  a stè notizie der  Despota,risponnono  a voce arta:

Quello era rigore, mò Ve famo puro gol….

11201924_1658894717655712_5013562093756972251_n

A regà è mejo stà  in galera alli Aresti Virtuali, che lì cò Voi…………

finestra-1

 Nun jè dà retta  Roma che t’hanno cojonato

Stò morto a pennolone è morto suicidato

Se invece poi te dicheno che un morto s’è ammazzato

Allora è segno  certo  che l’hanno assassinato.

Vojo cantà così, fior de prato…

Che fai, nun me risponni? Me canti ‘no stornello?
Lo vedi chi è er padrone, insorgi, pia er cortello!

Vojo canta così, fiorin fiorello…

Annamo, daje Roma! Chi se fa pecorone
Er lupo se lo magna… Abbasta uno scossone!

Vojo cantà – vabbè – fior de limone…

E’ inutile che provochi, a me nun me ce freghi
La gatta presciolosa fece li fiji ciechi
Sei troppo sbarajone, co’ te nun me ce metto
Io batto n’artra strada, io c’ho pazienza, aspetto…

Siamo sempre NOI .Domenica 17

finestra-1

Dall’8 di questo mese .Stiamo  vedendo la luna dietro le sbarre. Siamo agli “Arresti Virtuali”.Noi scriviamo il soluto nostro Blog giornaliero.Soltanto divagando con qualche aneddoto giornaliero,tanto per non impigrire  le nostre menti… « Aspettando  la CADUTA di Renzi con i suoi  Soci:corsari e faccendieri » . Per riscrivere il Blog in libertà e democrazia.

1622176_529864030461594_614054410_n-247x3001

imagesO75DKCEQ3

italia-che-affonda1-300x274download

TYP-452258-4697348-venditoreNEWS_7511[1] (1) 

Questa non è la nostra moneta….... 

Unknown-1Questa non è nemmeno la nostra bandiera.

qq1Questa è la nostra bandiera.

»♦«

Aneddoto:Il genio e l’uomo di successo.

10628421_10203502561027961_3951329985031323332_n

Considerate il “GENIO” semplicemente come  una condizione  mentale  da misurare  in punti  è semplicistico ,fuorviale e falso. Il genio è il sommo dell’intelligenza ,è una facoltà  della mente  che distingue  quei pochi individui  che ne sono dotati  più degli altri

leonardo-autoritrattoQualcuno disse che il talento  è fiamma  e il genio è fuoco.Dare un punteggio all’intelligenza, o meglio  stabilire  il quoziente  intellettivo  di un  persona attraverso  i test  comunemente usati  e fondati sulla logica   e sulla precisione ,serve soltanto  a confermare  che tutti  abbiamo  un’intuizione  adeguata  alla nostra intelligenza ,ad accettarne  se sussiste  un’intuizione  superiore  alla media,  a stabilire  se si è dotasti  solo di preparazione  tecnica  e specifica  o anche  una congenita  qualità superiore.  Di fatto tale test  prendono in considerazione  solamente un tipo particolare  di pensiero. Antagonista  del genio è la normalità ,che essi non esitano  a considerare nullità.  Spesso il successo  di molti uomini  viene attribuito  a capacità  superiori  quale l’acume  dell’intelletto ,o a particolari attitudini  a comprendere  e a giudicare ,nonostante  i bassi punteggi  in termini di quoziente  intellettivo ricavati dai test;bisogna riconoscere ,quindi  che tali attitudini  possono costituire  senz’altro  requisiti essenziali  per raggiungere  il successo,ma non  sono  attendibili  per dimostrare  che si è anche in presenza  di un “genio” .Il genio è inteso come uomo  dotato  di genio ,vive al di fuori  della realtà  e troppo palesi  sono spesso le sue  contraddizioni  e i suoi voli di fantasia . E’ incompatibile con le regole della convivenza sociale,per le quali prova  una forte avversione  anche quando  si ammanta  di legalità. Il germe della ribellione  cova in lui.In certi momenti  appare impalpabile, incorporeo ,fornito di prerogative  divine. Quando assume distrattamente  atteggiamenti  meditativi  o appare assente  dal mondo  che lo circonda ,sembra sospeso dal vuoto  o smarrito in chissà quali insondabili misteri.Nemico di qualsiasi forma di mediocrità ,non è alla ricerca di effetti ,rifiuta compromessi  di ogni genere ,sorride alle idiozie  che quotidianamente  è costretto ad ascoltare. Prova un senso di smarrimento  dinanzi a quanti vogliono  apparire  dei talenti,quanti dispensano  consigli  o pareri non richiesti ,agli invidiosi,ai maldicenti e agli ipocriti:considera le loro tendenze  tare del carattere  che sviliscono la dignità  e il valore dell’uomo.Ed è così  che esse diventano ,per il genio, bersaglio di satira.  Anticonformista,vive in linea con i propri principi  e la libertà  è il vero ideale  in cui crede.Sensibile al fascino  delle cose belle  e raffinate,è attratto  inconsciamente  da quelle indefinibili,  irreali,  fuori dei confini  del giudizio. Perduto tra le nuvole ,parla soltanto con il linguaggio  dell’anima.Nei suoi occhi  brilla  costantemente  una fantasia creatrice  squisitamente “geniale” .E per finire,c’è un aspetto  stravagante  nella sua personalità :è cocciuto, qualche volta anche capriccioso.Per sopportarlo  occorre grande disponibilità  d’animo.Ma,soprattutto ,  “per capire  un genio  bisogna essere un genio”. Termino con una citazione del filosofo francese  Albert Camus  espresso ne  «Il mito  di Sisifo»

«Più tragica del dolore è la vita dell’uomo di successo»

♦  ♦   ♦

Oggi si vota: Andate tutti a votare con il proprio cervello .E’ l’ultimo sprazzo  di libertà e di democrazia che i nostri padri  lo hanno pagato con il proprio sangue,per cambiare i fatti storici con una semplice “X”  su una scheda elettorale..

12963756_10156861590720327_1482506907237938923_n

.

Siamo sempre NOI… Sabato16

finestra-1

Dall’8 di questo mese.Stiamo  vedendo la luna dietro le sbarre. Siamo agli “Arresti Virtuali”.Non scriviamo il solito nostro Blog giornaliero.Soltanto divagando con qualche aneddoto giornaliero,tanto per non impigrire  le nostre menti… « Aspettando  la CADUTA di Renzi con i suoi  Soci:corsari e faccendieri » . Per riscrivere il Blog in libertà e democrazia.

1622176_529864030461594_614054410_n-247x3001

imagesO75DKCEQ3

italia-che-affonda1-300x274downloadTYP-452258-4697348-venditoreNEWS_7511[1] (1) 

Questa non è la nostra moneta….... 

Unknown-1Questa non è nemmeno la nostra bandiera.

qq1Questa è la nostra bandiera.

»♦«

Aneddoto: Perché non esportiamo anche gli IDIOTI,invece dei nostri giovani e bravissimi cervelloni  ?

idiota

Gli Idioti sono sempre esistiti e rappresentano  una razza  che non tramonterà mai. Non mi riferisco ,ovviamente a coloro  che, per arresto congenito  o acquisito  dello sviluppo   dell’encefalo presentano  un’infermità  mentale  che si manifesta con assenza  dell’intelligenza  e prevalenza  degli istinti;ma a questi soggetti  che vengono così  chiamati  con un senso  di commiserazione  a causa di certi  atti  e comportamenti che rivelano  atteggiamenti  da idiota .

Ma chi sono gli IDIOTI ??

Non è facile rispondere  a questo interrogativo. L’idiota solitario  o di gruppo  è diventato un personaggio  importante  della società  contemporanea.Molti si sono impegnati a fondo nella ricerca  della fenomenologia  dell’idiota  per mettere a punto  i livelli  e le caratteristiche  di questi sciocchi,ma i tentativi fatti fino  ad oggi  non sono ancora riusciti  a consentire giudizi  chiari,e questo ,perché l’idiota  di oggi modifica  in continuazione la propria immagine   e non prova  nessuna vergogna  per la propria tipologia  caricaturale.Io, che non mi sento assediato  da concetti  già detti  e risaputi,propongo   una classificazione.

Gli IDIOTI sono:

I servi  di potere  e dei potenti,con una specie di istinto  gregario;i falsi colti,malati di estetismo; i presuntuosi ingiustificati;i vanesi ed esibizionisti;quelli  che compiono azioni suggerite  da altri; quelli che si rendono colpevoli  di pretendere cose  che vanno oltre le ,loro possibilità ;quelli che tentano  di realizzare  ciò  che non è assolutamente  possibile realizzare;i burocrati  che arrivano in ufficio  sempre in  orario e no fanno sega nemmeno un giorno nella loro vita lavorativa..;quelli che ricevono benefici  e poi voltano le spallucce  a chi glieli ha dati;quelli che non conoscono i limiti  imposti dal destino e dalla natura alla loro intelligenza;quelli che si ritengono onnipotenti e quindi mal  si prestano a limitazioni  che la società ,quando si scopre,  impone loro;gli incapaci di prendere coscienza della loro imbecillità e del loro relativismo morale  e culturale ;quelli che non si rendono conto dell’inutilità  della loro esigenza ;  “quelli con il volto destinato all’anonimato ma che,  per motivi  inspiegabili, raggiungono la ribalta e la notorietà” (vedasi  gli inquilini del Colle , Palazzo Chigi,di chi guida il Parlamento e il Senato) );quanti vorrebbero essere spiritosi ma non perdono occasione  per scivolare  nel cattivo gusto,con ironiche illusioni  e con sarcasmo volgare;”gli illusi  che,  pur di mettersi  in mostra  ed attrarre attenzione ,non esitano  a falsare  la realtà  delle cose” (ne conosco uno che si chiama Matteo).Demostene  diceva :

« Nulla è più facile  che illudersi, perché  ciò  ogni uomo desidera ,crede anche che  sia vero »

Potrei continuare  ancora  ad elencare  “quelli che vogliono far credere che Dio li preferisce….” .Purtroppo il bacillo dell’idiozia non è stato ancora scoperto.Visto quindi  che non è possibile  curarli ,e considerati  i numerosi problemi  che essi pongono ,l’unica soluzione ,la più  confacente  per levarseli  da torno ,sarebbe  quella  di ESPORTARLI .Ma sulla Penisola  in quanti si resterebbe ?! (certamente perderemmo molti politici e quasi tutto il governo….. e alti papaveri delle istituzioni,toccando anche il Cuppolone).C’è poi l’obbligo  di rispettare  le leggi.Non ci sono patti ,contratti  o intese (idem con gli africani che ci stanno invadendo……) con altri Paesi  per effettuare  l’ESPORTAZIONE  di idioti ,quindi  con questa spina nel fianco ,e mantenendo  questo falso  senso di tutela  nei loro confronti,dobbiamo imparare  a conviverci  (come i renziani e le centinaia di migliaia di africani  che fanno villeggiatura gratis in italia per tutta la loro vita..a spese degli italiani) .Certamente,forse il mio punto di vista non verrà condiviso  da tutti Voi,ma l’ideaccia di deportare  gli idioti  mi affascina. Longanesi diceva:« Due idioti sono due iodioti.Migliaia sono una forza storica»