Quelli agli “arresti virtuali” (Giovedì 28 Aprile)

finestra-1

Da Aprile  2016.

Ci siamo  messi agli

“ARRESTI VIRTUALI”.

Aspettando la caduta del governo per scrivere nuovamente ,con libertà  e democrazia.

1622176_529864030461594_614054410_n-247x3001Ricordando a Renzi, che dimentica  sempre che nessuno  del Popolo Sovrano  lo ha mai votato.12963756_10156861590720327_1482506907237938923_n

All’infuori di Napoletano che le ha consegnato la chiave di Palazzo Chigi con  l’Italia e di Mattarella che ancora non lo sfratta da quel Palazzo..

998049_Fratelliditalia1

»♦«

Aneddoto:

Le tradizioni vanno come tira il vento..

SATI AAA

christian-victim

Si dice che le “tradizioni” vanno rispettate. La gente  ha sempre  la smania  di rispettare anche quando  per essere  si rischiano  pericoli mortali.Questo tenace  tradizionalismo  può diventare un grosso problema.”Le tradizioni sono sempre rapportate  alle epoche,alle occasioni,alle classi sociali”. Fino a pochi anni fa in INDIA (quella che ci tiene prigionieri i nostri due Maro da diversi annetti,che ben 3 governi e due  inquilini del Colle .Ancora non riescono a liberarli,forse per semplicioneria  e superficialità politichese…..) si usava  “bruciare  viva” la vedova  insieme alla salma del marito (nei paesi orientali le donne non hanno mai contato nulla, soltanto merce di scambio..). Sta da vedere  se questo atto  “disumano” era legato  alla pretesa  che la donna  dovesse  dare il proprio amore a un solo uomo e con lui morire,oppure a un sentimento di compassione  per evitarle  la sofferenza  della vedovanza,può essere anche che se la donna  tiene male il marito o lo avvelena,poi per lei c’è il fuoco; è una sorta di assicurazione sulla vita per entrambi.Credo invece ,la malafede degli uomini indiani  verso  la moralità  della donna.Una società che, probabilmente, considerava  la donna  come un male. Un’altra crudele e spietata  tradizione (che per quel genere di uomini condivido pienamente  all’evirazione per lo stupro) era la castrazione. Per motivi diversi l’uomo  si è “castrato”e a castrarlo gli altri.L’intervento chirurgico ,se così si può definire per tale “mutilazione”(come facevano  quando a Roma c’era il Papa Re, che castravano i giovincelli famiglia consenziente per soldiper farle venire “la voce bianca ” e cantare nel coro  della Cappella Sistina o negli spettacoli curiali).Soltanto per i “puzzoni” la mutilazione veniva fatta con un “ferro rovente” ,che si chiamava “battesimo del fuoco”.Le motivazioni della nefanda,brutale,selvaggia tradizione  vanno cercate  nel desiderio del’uomo  di immortalarsi,  di elevarsi  al di sopra  delle debolezze umane ,di anelare al cielo  e all’eterna beatitudine ;oppure  in motivi religiosi ,visto  che molte religioni  imponevano  tuttora la castità  ai loro sacerdoti. (i nostri  sacerdoti e frati ,”quelli soltanto pedofili”,che ancora dimorano nelle sacrestie,istituti religiosi e canoniche .Hanno adottato come “perdono la confessione e il pentimento momentaneo per ricominciare il giorno appresso con le turpi azioni verso i giovani”).Ma essendo questa “virtù molto rara,quasi inesistente”,per evitare  “cattivi istinti” ,con la “castrazione” si estirpava  il male alla radice.In un certo senso  “per mantenere la castità era l’unico sistema”.”La predicazione della castità,favorisce  istintivamente comportamenti  contro natura”.Ora vi  parlo di un altra barbarica  tradizione  (la più atroce barbarica tradizione contro la donna) tutt’ora praticata  in alcuni paesi africani islamici ,ma penso praticata sotto banco anche in Europa  e nella cristiana Italia… Si tratta dell’INFABULAZIONE ,cioè il taglio  e della ricucitura  di un organo  femminile.Una “mostruosità” contraria  alla natura umana,”una mortificante violenza contro la donna per dare al marito ,sempre  con molti anni in più della sposa bambina,la garanzia  di non aver mai  avuto  “rapporti  sessuali”.Esistono tante  altre “miserevoli e penose tradizioni”  da raccontare ,ce ne è una  che ha del “grottesco” .Per molto tempo l’uomo  ha pensato  di poter custodire (la Passera della moglie) la “castità  della propria donna  attraverso  l’impiego  di orribili  meccanismi  metallici”,le “CINTURE di CASTITA’ .

Vere e proprie  armature  metalliche  tuttora esposte  in vari musei,erano destinate  a coprire l’intero  sesso femminile, molte volte anche il buco dello sfintere per altra tentazione di ripiego…”Erano munite  di piccolissimi  fori anteriori e posteriori ,per le comuni necessità di orina e feci” .Erano dotate di  di una specie di “serratura  le cui chiavi  erano gelosamente  custodite  dal partner  della “prigioniera cinturata dell’aggeggio di castità”.

Ma in quell’epoca i “fabbri” si vendevano spesso per una bella Passera e per i soldi che la donna le esborsava sia per farsi il fabbro che altri giovani del paese ,tanto che aspettava il marito con la chiave,nascondendo il suo doppione in un posto sicuro.-.

Cosa  si deve sentire e cosa si

deve vedere tra un po a Palazzo Chigi..??

RenziQuesto signore  si è fatto questo conto:

80€ già date + 20€ che darà sempre a quelli che già ha dato 80€ per le Elezioni dei suoi parlamentari europei,dove ha fatto il pieno, trovando italiani che si sono venduti per un piatto di lenticchie di 80€.Ora ci riprova con le Elezioni Amministrative….  per quadrarle il conto a 100€ .

voto-di-scambio-vignetta (1)

E si dimentica sempre  dei pensionati medi,forse perché crede che buona parte non arrivino  alle elezioni e li continua a scordarli  come inesistenti.

10151785_10152619926787382_6633393257225271793_n-213x300

Se potrebbe gli asfalterebbe tutti,per non pagarle più la pensione che si sono meritati lavorando tutta una vita piena di tasse e sacrifici..