VACCINI SI – VACCINI NO !!!

Dai Governi Monti fino a quello odierno di Gentiloni.Sono stati   governi striscianti autoritari e dittatoriali governi voluti soltanto dal Colle e dalle Sinistre con i loro iscarioti alleati.Non dal Popolo che chiamano ancora SOVRANO.Ora siamo nel pieno  di una DITTATURA camuffata abilmente in DEMOCRAZIA ,tirando avanti  con moltissimi Decreti Legge  firmati soltanto da Palazzo Chigi e controfirmati dal Colle.Questa volta il Governo con i suoi politici  & affiliati ci sono riusciti da soli per quanta riguarda i VACCINI.Ora i nostri figli e nipoti,sono dello STATO(soltanto per provare vaccini sulla propria pelle,cioè cavie delle grandi aziende del FARMACO).Il nostro GOVERNO con il MINISTRO LORENZINI, sanno bene che la paura delle malattie già debellate ,stanno risorgendo con la massa degli AFRICANI  che arrivano o ce li portano e anche del Popolo GIOVANE dei  Rom e Sinti  che NON VENGONO VACCINATI E NON VERRANNO  NEL FUTURO VACCINATI:”PERTANTO CI SARANNO PORTATORI  SANI PROBABILI “UNTORI” PER INFETTARE LA POPOLAZIONE EUROPEA”. “SE SI VOLEVA FARE UNA VERA E SERIA CAMPAGNA NAZIONALE DI VACCINAZIONE PREVENTIVA SI DOVEVA FARE GIA’ MOLTO PRIMA  E IMMEDIATA AGLI AFRICANI CHE SCENDEVANO DALLE NAVI O UNA PICCOLA QUARANTENA COME FACEVANO PRIMA CON GLI ITALIANI QUANDO RAGGIUNGEVANO IL PORTO AMERICANO.”QUELLA ERA PREVENZIONE “.«Invece ora siamo OSTAGGIO del GOVERNO ,suo BANCOMAT vivente .I nostri FIGLI e NIPOTI  , CAVIE di qualsiasi esperimento di nuovo vaccino,per far ingrassare grandi Aziende  farmaceutiche».”Domanda :ora a chi credere?!”.Purtroppo si vedrà in seguito a quanti dei nostri bambini farà bene vaccinarsi e a quanti  le farà male per tutta la vita.Quello che è certo che ogni genitore  sarà pensieroso quando dovrà portare il proprio figlio a vaccinare…”Aspettando inerme alla reazione del farmaco”.-

Il decreto era stato approvato dal governo il 19 maggio e firmato poi dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella: era quindi già in vigore, ma oggi è stato convertito in legge dal Parlamento con 296 voti favorevoli, 92 contrari, e 15 astenuti. Il PD, Forza Italia e Alternativa popolare hanno votato a favore, mentre hanno votato contro il Movimento 5 Stelle e la Lega Nord. Si sono invece astenuti i deputati di Sinistra Italiana-Possibile e di Fratelli d’Italia.Il decreto legge – voluto per contrastare il calo della copertura vaccinale in Italia – era stato approvato lo scorso 20 luglio al Senato, poi alla Camera era stata posta la fiducia che era stata confermata la notte di giovedì 27 luglio con 305 voti a favore, 147 contrari e due astenuti. L’esame definitivo del testo era cominciato questa mattina alle 9, con le votazioni relative agli ordini del giorno. Il voto finale e definitivo sul provvedimento è arrivato poco dopo mezzogiorno. Nel frattempo, fuori da Montecitorio era in corso una protesta del movimento “No VAX”.Su proposta del PD in commissione al Senato era passato un emendamento per ridurre i vaccini obbligatori per l’accesso a scuola da 12 a 10: non ci sono più quelli contro il meningococco C e B, che saranno comunque consigliati dalle ASL e dai medici di famiglia per offrire una migliore copertura. L’obbligo vale per l’iscrizione agli asili nido e alle scuole materne, dunque nella fascia d’età 0-6 anni, ma riguarderà, con modalità diverse, anche le scuole elementari, medie e i primi due anni delle superiori, fino cioè ai 16 anni.

Le vaccinazioni che diventano obbligatorie «in via permanente» sono: antipolio, antidifterica, antitetanica, antiepatite virale B, antipertosse, antiHaemophilus influenzae di tipo b. Altre 4 vaccinazioni sono invece obbligatorie «sino a diversa successiva valutazione» dopo una verifica triennale e dunque fino al 2020. E sono: antimorbillo, antirosolia, antiparotite, antivaricella. La legge prevede che siano esonerati dall’obbligo i bambini immunizzati per effetto della malattia naturale, quelli cioè che l’hanno già contratta, o quelli che si trovano in particolari specifiche condizioni cliniche: in questo caso la vaccinazione potrà essere posticipata.