RICORDO ANCORA QUANDO IL PRESIDENTE DEL SENATO PIETRO GRASSO CHE CON GRANDE VIOLENZA,ARROGANZA E BORIOSITA’ CACCIO’ VIA BERLUSCONI DAL SENATO.

Ora lei  punta il dito  contro gli strappi  istituzionali,ma fu lei il primo a strappare. Non vuole sporcarsi le mani ,ma lui le mani  se le era sporcate  a suo tempo,nel  2013,quando forzò oltre al limite  della decenza  i regolamenti  del Senato  per buttare fuori  dall’aula Berlusconi,leader dell’opposizione.Questo ex Pm (per legge  non candiderei giudici,generali  e alti funzionari delle Istituzioni ,soltanto perché sanno dove sono le chiavi di certi armadi particolari….)parla di strappi  istituzionali  ma lui ne ha compiuti tantissimi….Se fosse stato serio e coerente :Doveva dare  non soltanto le dimissioni dal Pd (perché sa benissimo  che le hanno offerto altra casacca e altra poltronissima nel 2018) ma,soprattutto alla Presidenza di Palazzo Madama.Ma quella poltronissima  da Presidente  se la tiene stretta. Signor Presidente:Lei non mi è mai rimasto  ne simpatico ,ne coerente sia alla politica che all’istituzione che occupa .Ora più che mai. (Un Cittadino del Popolo Sovrano che,concorre con gli altri  cittadini a pagarle lo stipendio).-

E BASTA CON QUESTA LAGNA DI “ONESTA'” CHE NON E’ LA CASACCA CHE VI SI ADDICE.

Ieri in Sicilia  Grillo & Compagni hanno detto che “Devono imparare  ad amministrare e far politica e chiedono l’aiuto dei cittadini  a prendere le redini  politiche e amministrative dell’isola votandoli.

“E CHE VOGLIONO IMPARARE SULLA PELLE DEI CITTADINI,COME NELLE AMMINISTRAZIONI COMUNALI TENUTE DA LORO.DUE CITTA’ PER TUTTE: TORINO-APPENNINO & ROMA-RAGGI !!!.CONSIGLIO DI ANDARE A SCUOLA  POI RITORNATE CON MENO ARROGANZA E CON PIU’ PROFESSIONALITA’.CARI  BUFFONI DELLA PAROLA E DELLO SBERLEFFO VERSO GLI ALTRI CHE NON LA PENSANO COME VOI ,AMICI DELLE SINISTRE,  DEI CENTRI SOCIALI E COOPERATIVE PER GLI AFRICANI.GLI ITALIANI HANNO CAPITO CHI SIETE E COME  VI PROPONETE  NEL FARE.PERCHE’ I CITTADINI  NON SONO PIU’ GONZI COME CREDETE VOI. 

La ferocia dei moralisti  è superata  soltanto dalla vostra stupidità politica e culturale.Urlate “ONESTA’ ” e più vi fate beccare  a togliere le multe  ai vostri amichetti torinesi. Dite che siete  sfortunati,che tutti sono contro di voi? No inadeguati per la politica che state portando avanti  e indifendibili perché  siete anche boriosi e arroganti a discapito dei cittadini che ancora credono in voi.

«SIETE COME  QUEGLI  APPARECCHI  ELETTRONICI  CHE SI ROMPONO  IL GIORNO  DOPO  LA FINE  DELLA GARANZIA,ALLO SCADERE DEL PRIMO ANNO  IL GOVERNO  GRILLINO  DI TORINO , DI ROMA   E DEGLI ALTRI COMUNI A GUIDA GRILINA NE E’ UNA RIPROVA LAMPANTE .VOI SARESTE PRONTI  PER ESSERE I NUOVI INQUILINI DI PALAZZO CHIGI ??MA FATEMI IL PIACERE….»

 

VIGLIACCHI:PRIMA ERANO TUTTI FASCISTI .POI TUTTI COMUNISTI.ORA TUTTI CATTOCOMUNISTI PER CONVENIENZA…

Micus Plato,sed magis amica…

(Più si è amici  della verità,meno amici si hanno…)

Nella vita democratica  la VERITA’  è un bene  più prezioso  e irrinunciabile.Tutti sbagliano (caro il nostro  Scalfari),soprattutto in gioventù ,ma la maturità  dell’adulto ,per non dire  dell’anziano (come lo sei tu).Sta nell’ammettere  i propri errori ,e non per se stesso ,ma per le generazioni future .Altrimenti  a tramandarsi  è la finzione (di tanti che non hanno mai ammesso di essere stati fascisti  e nel piacere di esserlo anche per convenienza,come adesso per convenienza sono tutti spudoratamente  di sinistra).

Perché non dirlo.Erano Fascisti: Scalfari,Napolitano,Iotti,Bocca,Biagi, Ingrao,Fo,Fellini,Montanelli,Malaperte, Flaviano e moltissimi altri…

CAPITO : LA SIGNORA IOTTI,”AMANTE” DI PALMIRO TOGLIATTI NEL 1943 ERA ANCORA “FASCISTA” E DOPO MORTO TOGLIATTI DIVENNE ANCHE PRESIDENTE DEL PARLAMENTO PER 13 ANNI,DAL 1979 AL 1992 ESSENDO TESSERATA DEL “PCI/PDS” .

POVERA CATALOGNA AGONIZZANTE E INDIFESA,DIMENTICATA DALL’EUROPA BOTTEGAIA,SORDA,CIECA E ASSONNATA …….

Catalogna, chi è Soraya Saenz de Santamaria: la «dura» scelta da Rajoy per guidare il governo catalano.La donna più potente di Spagna che fin dall’inizio della crisi ha mostrato il «pugno di ferro»

In Spagna la chiamano la KILLER della politica di Madrid e gia sta cominciando a demolire  gli uomini della politica e del governo della CATALOGNA .

Da oggi  questo lembo di terra sara schiava con il suo Popolo per tutta la vita  Del Monarca spagnolo e del suo Governo RAIOY & SORAIA   SAENZ  DE SANTAMARIA.

Al Popolo va dato sempre:

Rispetto,Dignità,Democrazia e Libertà.

Non si può  mai cancellare un uomo  per le idee di libertà che ha dentro di se.

Questi governi sono stati e sono ancora :da Monti a Gentiloni .Governi per la Casta e i loro lecca (……) di amici.Sperpero a porte e cielo aperto ce ne è tantissimo ..Ma ancora non abbiamo una forza Politica granitica e un Politico che ascolta il Popolo e ne prenda a fatti e non parole le proprie difese.Abbiamo qualche comico che prima ci faceva ridere ,ora ci fa soltanto (……).Gli altri non ci fanno sorridere e tutti ci fanno soltanto incazzare,perché guardano i loro intrallazzi e guadagni,molti fuori cassa e al nero.

Anche in questo anno,seguitano le braccine corte dei governi:Monti,Letta,Renzi e ora Gentiloni.Tutti spadellati dal Colle e senza nessun consenso del Popolo che dovrebbe essere anche Sovrano su tutti loro.

I poveri anziani pensionati a fine anno,avranno ancora ,una sola bricciolina in più di pane,invece la Casta e i loro tira  piedi,una bella abbuffata dentro al solito piatto d’argento e in più la solita torta condivisa e un  dono di fine anno….

Al poveraccio pensionato  che  ha  lavorato tutta una vita,pagando anche tasse e contributi ,anche  in pensione viene prosciugato  quando il governo batte cassa…. 

Questo governo ingordo  e borioso .Per prenderlo per il (……) un’altro anno :”le concede (forse) l’1% del suo stipendio ,meno le trattenute di legge”.Insomma  i soldi per un cappuccino e un cornetto,appena uscirà dall’Ufficio Postale avendo ritirato quella misera somma.Una domandina al signor Boeri:L’INPS dovrebbe essere un Ente  dove un lavoratore  paga le ritenute che un domani  questa somma  si tramuterà in Pensione.Un TESORETTO soltanto per pensionati lavoratori.Perché poi questo ENTE diventa un BANCOMAT  per il GOVERNO,pronto a battere cassa dei nostri soldi ?! Perché questo Ente  paga anche la Cassa Integrazione,gli Assegni Famigliari ,Assegni Sociali e altri Esborsi che aspettano alle casse  dello STATO dare??!! LE COSE MESSE COSI’ SEMBRANO PROPRIO UNA CAROGNATA  DEL GOVERNO PADRONE E DELLO STATO   PADRIGNO VERSO IL POPOLO DEI LAVORATORI INDIFESI.

NESSUN UOMO E’ UN ISOLA…

Il cervello umano è cresciuto “quantitativamente” da quando il singolo individuo  ha dovuto fare  affidamento  solo su se stesso  per escogitare  tutti i metodi  di sopravvivenza  e per memorizzare  tutte le esperienze Dopo che “l’Uomo Sapiens”  imparò  a “usare i suoi simili”.Si è fermato soltanto ,quando forse non ha avuto il bisogno di farsi imparare.Oggi il cervello di tutti è fatto  anche del cervello degli altri .Nel bene e  nel male ,tutto ciò  che un solo uomo crea ,non viene creato da solo  ma da tutte  queste  e da tutte queste “protesi celebrali”.Forse nessuna opera  può essere attribuita  “interamente” a chi l’ha  firmata .In questi Millenni  d.C. ,la “creatività individuale”  è solo  un’astrazione  o un delirio  di onnipotenza .Mai   come in questo campo  vale  la frase  “nazionalpopolare” : «Nessun Uomo è un Isola».

.

IL MITO DEI MITI,

 Il mito dei miti ” consiste nella diffusa convinzione  che il “progresso”  avvenga in modo semplice ,attraverso un graduale  incremento  della “conoscenza”  cui corrisponderebbe  una altrettanto  graduale  incremento  della conoscenza  cui corrisponderebbe  una altrettanto graduale  riduzione “dell’ignoranza”.Ne derivano,per germinazione alcuni altri miti  succedanei.A ogni aumento della “conoscenza  corrisponde un aumento dell’ignoranza”.

Risultati immagini per giano bifronte«I limiti della scienza contemporanea  sono una sorta  di Giano bifronte  che,nel momento in cui stabiliscono i  confini di un universo  di discorso  dato,aprono  nuove possibilità  per la costruzione  di nuovi universi  di discorso.Ma questo problema esige  che si introduca ,sia pure sinteticamente ,la questione  epistemologica  della complessità».

OGGI 25 OTTOBRE 2017 SI CELEBRA LA “GIORNATA MONDIALE DELLA PASTA”.

Sfatiamo falsi miti: Oggi si celebra la pasta. Per tre ottime ragioni Rende felici, aiuta a dormire e fa dimagrire. In occasione della Giornata mondiale.

Consigli per concedersi un piacere gastronomico che in molti guardano come un nemico giurato della linea . Basta con i falsi miti sulla pasta: non è vero che non si può mangiare la sera, e perché mai privarsi di una bella carbonara? Stimola la tiroide e fa bene anche all’umore”. Consigli concedersi un piacere gastronomico che in molti guardano come un nemico giurato della linea.  E’ opportuno prediligere la pasta di grano duro, e anche integrale. Meglio ancora gli spaghetti che hanno l’indice glicemico inferiore e sono adatti anche ai diabetici e a chi deve perdere peso. Vietata la pasta scotta: deve invece essere assolutamente al dente perché dà più sazietà e ha un indice glicemico più basso. Se capita di distrarsi, si può raffreddare sotto un getto d’acqua corrente. Sì a una bella spaghettata saltata in padella con olio extravergine d’oliva e spezie, ma ogni tanto concediamoci anche una carbonara con uova e pancetta, per aggiungere un boost di proteine. Fra l’altro questa associazione stimola la tiroide: accompagnarla con della verdura amara riduce la ritenzione idrica. La pastasciutta può essere consumata anche di sera, soprattutto se siamo stressati, se soffriamo d’insonnia, se siamo in menopausa e abbiamo le vampate o se soffriamo di sindrome premestruale. Questo perché la pasta favorisce la sintesi di serotonina e di melatonina facendo assorbire maggiormente il triptofano e quindi fa rilassare e favorisce il sonno. Se ci rilassiamo si riducono gli ormoni dello stress, fra cui il cortisolo, che favoriscono l’aumento di peso. Il biotipo nervoso cerebrale può concedersi una bella spaghettata a ogni pasto, il biotipo linfatico che deve perdere peso è meglio che non la mangi proprio tutte le sere, il biotipo bilioso e sanguigno, con moderazione e associando la pasta al consumo di verdure, può mangiarla sempre. Per chi è celiaco o sensibile al glutine, ha la permeabilità intestinale, o soffre di colite o di malattie infiammatorie intestinali, via libera alla pasta di riso integrale, di quinoa e di grano saraceno, sempre con l’accortezza di consumarla al dente e associata a delle verdure amare, prima o dopo il pasto.

E buon appetito.

LIBERTA’ – LIBERTA’ – LIBERTA’

LIBERTA’ per Ahmadreza  Djalali

“Ahmadreza Djalali was sentenced to death after a grossly unfair trial. No evidence has ever been presented to show that he is anything other than an academic peacefully pursuing his profession”

 ” ahmadreza djalali è stato condannato a morte dopo un processo gravemente ingiusto. Non è mai stata presentata alcuna prova per dimostrare che egli è altro che un accademico che persegue pacificamente la sua professione “

Iran, academic, Ahmadreza djalali, doctor, Sweden, wife, children, death, execution, death penalty 

L  I  B  E  R  T  A’ 

L  I  B  E  R  T  A’      L  I  B  E  R  T  A’

L  I  B  E  R  T  A’  

ASSOCIAZIONE  LA VOCE DEI SENZA VOCE 
Sito+Blog:lavocedeisenzavoce.it
(spedita una lettera di protesta della nostra associazione all’ambasciata iraniana a Roma)

Il mito del progresso non significa per forza la felicità.

Il “mito del progresso “ha dominato la “cultura occidentale per tutto l’800,toccando un po anche il 900” .Oggi pochi riescono a credere  che la storia del’uomo  nel mondo realizzi  ad ogni suo passo  un miglioramento  delle condizioni di vita ,una vittoria del bene sul male, una maggio concordia civile  e felicità universale.I pericoli  ai quali  la vita umana è esposta  sembrano cresciuti  mentre sembra diminuita  la capacità  dell’uomo  di affrontarli  e la stabilità  delle istituzioni  che, a cominciare  dalla famiglia,costituiscono  un porto sicuro (Vedasi in nella nostra Italia:i governi cattocomunisti,il clero,l’immigrazione incontrollata,gli sperperi,la poca sicurezza e l’immoralità e gli abusi di certi politici  e delle istituzioni. Italia :porte aperte a tutti in questo ruscello limpido di intenti fraterni e di cultura che, ormai da ruscello limpido  è diventato  una putrida cloaca a cielo aperto senza ritorno..).Le accuse rivolte al progresso come tale,la condanna  delle conquiste  che l’uomo  ha potuto realizzare  con la su intelligenza e il suo lavoro,partono da un concetto  fatalistico della storia umana  che è quello stesso  del vecchio ottimismo  ottocentesco .Per quest’ultimo  il cammino fatale della storia portava  necessariamente  al bene.Per i nuovi  interpreti della realtà  sociale,porta alla distruzione.L’uomo  può certo  far uso  cattivo  degli strumenti  e dei mezzi  di cui dispone.«Ma può far  tesoro dei suoi  errori  e delle sue esperienze  negative  e provvedere  alla correzione positiva».

L’Amore chi era costui??!!

L’Amore chi era costui?? L’Amore  è diventato il Carneade (filosofo di Cirene) della vita quotidiana  perché tutte le sue forze sembrano in grande crisi.I vincoli che esso dovrebbe stabilire  tra i membri della famiglia  sono diventati  temporanei  e fragili ,pertanto la famiglia  stessa  appare in pericolo.Non c’è da meravigliarsi  se,in  questa situazione ,la narrativa non fa che  rappresentare  le vicende  più tortuose  e sconcertanti  dei “rapporti amorosi”  ed escludono  il “lieto fine”. Il “sesso” viene spesso esaltato  come la sola forma  possibile  della comunicazione  interpersonale e perciò “ritenuto libero da ogni controllo e limitazione”.Rimane solo ,a quanto pare ,la nostalgia per un passato più o meno recente ,nel quale si crede che le cose andassero in modo diverso.Quindi  di moda  i cosiddetti “riflussi” di questo passato che si fa rivivere  in racconti ed immagini ,in gusti  e in teorie  che sembrano meglio  rappresentarlo .”Ma riflussi del genere  non  hanno presa  sulla realtà  della vita  e restano  soltanto evasioni occasionali nell’illusione  e nel sogno” .L’Amore esige coraggio ,perché deve affrontare  le difficoltà  che la  vita  gli oppone  e superarle . Ed esige  la maturità  di spirito  indispensabile  per la scelta appropriata  e per la volontà  di persistere  nella scelta.«Ma la maturità  di spirito  nell’Amore  non è un dono gratuito  dell’età,ma una conquista  aperta: Una coppia giovane  può raggiungerla  ugualmente  se evita  le illusioni  dell’adolescenza».

Si può continuare a vivere senza un minimo di saggezza??

Può la vita dell’uomo reggersi e continuare  senza un minimo di SAGGEZZA ?? Direi di no.

Che cosa può trattenere l’uomo dal “distruggersi”  con le sue stesse mani,nell’abbassarsi a un livello bestiale,se non il senso  del valore  e della “dignità” della vita.E’ questo senso  che costituisce  la “SAGGEZZA”.E’ per esso  che l’uomo cerca  di realizzare  nel modo migliore  la sua persona  nel lavoro, affetti e amicizie da cui viene tolto dall’isolamento. .Per mantenere  aperto ” l’animo alla speranza”.Le fonti della SAGGEZZA  sono state le “religioni”  e le “filosofie”  che hanno guidato  la marcia dell’uomo nel mondo antico.(nel mondo moderno , più delle  volte la SAGGEZZA viene depauperata e snobbata )Ed esse costituiscono  ancora il “patrimonio”  a cui l’uomo ricorre ,non soltanto nelle circostanze “difficili”  o quotidiane.Contrasti e diversità  non mancano  tra le vie  che religioni e filosofie  hanno indicato come  quelle della SAGGEZZA .Fortunatamente ci sono anche delle concordanze.Oggi la SAGGEZZA  è spesso “ignorata” o addirittura “negata”  come  un relitto del passato ,un “camuffamento  ipocrita”  della vera natura dell’uomo.Ma in questa “negazione”  c’è il “bisogno  o la ricerca”  di una “nuova” SAGGEZZA,di un modo nuovo  di comprendere  il “valore” della vita”.Si predica  una SAGGEZZA dell’ANTISAGGEZZA che fa riscontro alla “teologia dell’anti-Dio” di cui parlano alcuni filosofi.Quello che è certo ,è  che la ricerca  della SAGGEZZA non può venire  meno  senza  che l’uomo  diventi  un puro  strumento dell'”istinto e delle violenza”. Gli “errori”  e i “dolori”  sono “inevitabili”  ma possono essere “superati”  soltanto  con una  “riconquista”  della “serenità quotidiana”,con ricorso a qualche aspetto della vita o qualche attività  che costituisca  la “partita positiva nella vita stessa”.-