Ci vorrebbe un altro legislatore e Riformatore come Solone 630-560 a.C.

Occorre lo sviluppo delle coscienze  attraverso il potere civile e democratico con una sana politica “forse anche di Potere”,per restaurare questa nostra Italia dilaniata  da odi , intrichi politici e finanziari. Spesso  nella vita di una nazione  fatta  di lotte di potere  politico ,può accadere il miracolo. Una Rivoluzione Pacifica e intelligente  da far cambiare una nazione .Questo è quello che ha fatto SOLONE (Legislatore e Riformatore),vissuto in Grecia dal 630 al 560 a.C. Questo grande uomo  di mente eccelsa  riuscì a persuadere le CLASSI RICCHE  e quelle  POVERE, senza l’uso della violenza e inganni !! Stipulando un compromesso  che non solo evitasse  la LOTTA CIVILE  ma stabilisse  un ORDINE SOCIALE(Speriamo  che i nostri Triunviri al governo  seguano  questo percorso.. rileggendosi Solone).Grazia alla RIFORMA SOLONE,  Atene  creò un ASSETTO SOCIALE  che durò per tutto il resto  della sua vita indipendente.

La DISPARITA’di ricchezza tra ricchi e poveri  aveva raggiunto  il massimo (come siamo ora noi Popolo italiano tra ricchi e poveri che sono arrivati al Cedo Medio…)La città era in condizioni pericolosissime… ,per liberarla occorreva  un Potere Forte ,un “Potere Dispotico”. Nel 594 i Rappresentanti delle Classi medie  proposero la nomina  al Governatore  come “CONCIGLIATORE”, ma con POTERI DITTATORIALI per salvare la Città .Lui accetto per evitare una GUERRA CIVILE. Attraverso la sua COSTITUZIONE Solone. Tutti i cittadini erano UGUALI ,ricchi e poveri, aristocratici e plebei. Erano soggetti alle stesse restrizioni  e alle stesse penalità. A fatti e non a parole come nel nostro Paese.

“Questa fu una RIVOLUZIONE ETICA” senza spargimento di sangue umano.Il Decreto più rivoluzionario  fu quello di “ammettere” la Classe più Bassa nella Società ,in piena parità con le “Classi  Elevate”. Cercò anche di moderate le sfrenate lingue e i tanti pettegolezzi  .Bandì ogni eccesso di grande  sfrenata ricchezza che, avrebbe fatto male ai vari Ceti bassi e medi. Dopo 22 anni ,gli fu chiesto di rimanere.

LUI RISPOSE,CHE LA SUA COSTITUZIONE  NON ERA PERFETTA,AGGIUNGENDO PERO’:CHE LA DITTATURA E’ UN PIACEVOLE POSTO ,DAL QUALE  NON C’E’ STRADA DI RITORNO.

QUANDO LE FU ANCHE DOMANDATO  CHE COSA RENDESSE UNO STATO  ORDINATO , GIUSTO ED EFFICENTE,LUI RISPOSE:

*QUANDO IL POPOLO OBBEDISCE AI CAPPI E I CAPI OBEDISCONO ALLE LEGGI*

(In  Italia questo Compromesso con la Casta Politica e i Poteri forti della finanza che mettono becco ,non si potrà far..  Perché qui in Italia i politici rimangono a governare in ogni campo politico  anche quando hanno il Pannolone…)

 

 

Il

 

 

 

Precedente La Marcia di Assisi e come la festa del Primo Maggio: Se ne sono appropriati i politici di Sinistra a far politica affìnché in questo giorno di amicizia e fraternità per tutti. E' un grosso megafono contro gli avversari politici. Successivo Il nostro Blog e chi siamo dal 2005.