Crea sito

Questo pezzo è passato soltanto sul mio BLOG “lavocedeisenzavoce.altervista.org” e NON sia su FACEBOOK che su TWITTER e non è la prima volta che succede.Cortesemente seguitemi sul mio BLOG,grazie.

Santa Giovanna d’Arco non era ne nera , ne Islamica .Ma bianca e Cristiana.

Giovanna d’Arco  (razza bianca e non mulatta o nera)(in francese Jeanne d’Arc, in medio-francese Jehanne DarcDomrémy6 gennaio 1412 – Rouen30 maggio 1431) è un‘eroina nazionale francese,venerata come santa dalla Chiesa cattolica, oggi conosciuta anche come la Pucelle d’Orléans. Riunì al proprio Paese parte del territorio caduto in mano agli inglesi, contribuendo a risollevarne le sorti durante la guerra dei cent’anni, guidando vittoriosamente le armate francesi contro quelle inglesi. Catturata dai Borgognoni davanti a Compiègne,Giovanna fu venduta agli inglesi che la sottoposero a un processo per eresia, al termine del quale, il 30 maggio 1431, fu condannata al rogo e arsa viva. (aveva soltanto 19 anni)Nel 1456 papa Callisto III, al termine di una seconda inchiesta, dichiarò la nullità di tale processo. Beatificata nel 1909 da PioX e canonizzata nel 1920 da Benedetto XV, Giovanna fu proclamata patrona di Francia.

Quest’anno gli  (sciocchi e poco informati)organizzatori  dell’annuale rievocazione  storica di Orlèans  a scegliere ,nel ruolo di GIOVANNA D’ARCO (di razza bianca)una ragazza MULATTA !!! La nuova ragazza  mulatta eroina  di Francia!! !!! Questi  Gonzi falsi buonisti all’oscuro della propria storia di Francia,pronti a prostrarsi  agli africani e anche islamici,nemmeno Cristiani come Santa Giovanna D’Arco!!Questi gonzi hanno voluto  fare un grande passo avanti  verso l’integrazione a tutti i costi …Ma hanno avuto l’effetto contrario verso  i loro simili.

Oggi si celebra ciò che accadde nel 1429 ad Orlèans .Come si intuisce ,è una questione  di “Filologia”.Non di “Ideologia”.Rifiutare una Pulzella  di colore,se Giovanna era bianca.Non significa tornare indietro al medioevo:

«Vuol dire raccontarlo nel modo giusto.

Senza campanilismo , partigianeria  o razzismo alcuno.Tanto  per una verità storica e giornalistica.» 

Santa Giovanna d’Arco non era ne nera , ne Islamica .Ma bianca e Cristiana.

Giovanna d’Arco  (razza bianca e non mulatta o nera)(in francese Jeanne d’Arc, in medio-francese Jehanne DarcDomrémy6 gennaio 1412 – Rouen30 maggio 1431) è uneroina nazionale francese, venerata come santa dalla Chiesa cattolica, oggi conosciuta anche come la Pucelle d’Orléans. Riunì al proprio Paese parte del territorio caduto in mano agli inglesi, contribuendo a risollevarne le sorti durante la guerra dei cent’anni, guidando vittoriosamente le armate francesi contro quelle inglesi. Catturata dai Borgognoni davanti a Compiègne, Giovanna fu venduta agli inglesi che la sottoposero a un processo per eresia, al termine del quale, il 30 maggio 1431, fu condannata al rogo e arsa viva. (aveva soltanto 19 anni)Nel 1456 papa Callisto III, al termine di una seconda inchiesta, dichiarò la nullità di tale processo. Beatificata nel 1909 da Pio X e canonizzata nel 1920 da Benedetto XV, Giovanna fu proclamata patrona di Francia.

Quest’anno gli  (sciocchi e poco informati)organizzatori  dell’annuale rievocazione  storica di Orlèans  a scegliere ,nel ruolo di GIOVANNA D’ARCO (di razza bianca)una ragazza MULATTA !!! La nuova ragazza  mulatta eroina  di Francia!! !!! Questi  Gonzi falsi buonisti all’oscuro della propria storia di Francia,pronti a prostrarsi  agli africani e anche islamici,nemmeno Cristiani come Santa Giovanna D’Arco!!Questi gonzi hanno voluto  fare un grande passo avanti  verso l’integrazione a tutti i costi …Ma hanno avuto l’effetto contrario verso  i loro simili.

Oggi si celebra ciò che accadde nel 1429 ad Orlèans .Come si intuisce ,è una questione  di “Filologia”.Non di “Ideologia”.Rifiutare una Pulzella  di colore,se Giovanna era bianca.Non significa tornare indietro al medioevo:

«Vuol dire raccontarlo nel modo giusto e senza campanilismo o partigianeria alcuna» 

Pioggia,neve e freddo e non tutti i nostri amici sono al calduccio con qualcosa di caldo da mangiare (parlo anche dei senza tetto con bambini e anziani e chi da anni con il proprio cane è sul marciapiedi aspettando un sorriso e una piccola elemosina)

AIUTIAMOLI TUTTI:

SIA UMANI CHE ANIMALI.

PERCHE’ HANNO BISOGNO DI NOI  CHE ABBIAMO PIU’ DI LORO.

LA NOSTRA ASSOCIAZIONE “LAVOCEDEISENZAVOCE.IT”

DAL 2005, CERCA DI AIUTARE I SENZA VOCE.-

VOTA CON IL CUORE , L’INTELLETO E L’ESPERIENZA FATTA IN QUESTI ANNI DEI GOVERNI MONTI-LETTA-RENZI-GENTILONI.VOTA CON IL CUORE E CON LA MENTE.VOTA SENZA SENTIRE E SEGUIRE CERTI FLAUTI MAGICI E CERTE SIRENE .NON VOTARE CON LA “PANCIA,MA CON LA CONSAPEVOLEZZA DI CAMBIARE QUESTA ITALIA,DEPREDATA,VENDUTA,INVASA,SCONFITTA NEI SUOI PIU’ ALTI PRINCIPI DI SOVRANITA’ ITALIANA “.

Secondo questa nuova legge elettorale i 630 seggi della Camera sono assegnati in questo modo

386 piccoli collegi uninominali
232 collegi uninominali (1 candidato per coalizione)
12 in circoscrizione estera

I 315 seggi del Senato saranno invece così ripartiti:

  • 193 collegi plurinominali
  • 116 collegi uninominali
  • 6 in circoscrizione estera

La soglia di sbarramento nella quota proporzionale è fissata, su base nazionale, al 3%. Per le liste relative alle minoranze linguistiche la soglia è invece fissata al 20% nella regione di riferimento. Inoltre, il Rosatellum prevede le coalizioni all’interno della scheda elettorale. In pratica, un gruppo di liste può sostenere un candidato nell’uninominale o le liste possono concorrere per se stesse nel proporzionale. Dopo aver rivisto brevemente in cosa consiste il Rosatellum, conosciamo i partiti e, soprattutto, i programmi.

Elezioni 2018: tutti i partiti e i candidati

Se avete bisogno di chiarezza riguardo i partiti e i candidati delle Elezioni 2018, non perdete l’elenco che abbiamo preparato per voi:

Centrodestra:

  • Forza Italia guidato da Silvio Berlusconi
  • Lega guidato da Matteo Salvini
  • Fratelli d’Italia guidato da Giorgia Meloni
  • Noi con l’Italia guidato da Raffaele Fitto
  • Energie per l’Italia guidato da Stefano Parisi
  • Udeur guidato da Clemente Mastella

Centrosinistra:

  • Partito Democratico guidato da Matteo Renzi
  • Civica Popolare guidato da Beatrice Lorenzin
  • Lista + Europa guidato da Emma Bonino

Sinistra:

  • Liberi e uguali guidati da Pietro Grasso

Altre formazioni politiche:

  • Movimento 5 Stelle guidato da Luigi Di Maio
  • Rinascimento guidato da Vittorio Sgarbi
  • Potere al Popolo guidato da Viola Carofalo
  • Casapound guidato da Simone di Stefano

Elezioni 2018: i programmi dei partiti

Prima di andare a votare ed esprimere al meglio la propria preferenza, è necessario conoscere bene i programmi dei partiti in modo da essere sicuri della scelta da fare tra le quattro mura della cabina elettorale; andiamo per gradi e scopriamo tutti i programmi:

CENTRODESTRA, PROGRAMMA POLITICO 2018

Possiamo riassumere così il suo programma, dividendoli in settori:

Economia:

  • Meno tasse (no imposta su donazioni, successione, prima casa e primo bollo)
  • Meno burocrazia
  • Meno vincoli europei
  • Flat Tax
  • Pagamento immediato debiti PA
  • Chiusura Equitalia con pagamento rimandato a enti locali
  • Abolizione limite uso contante
  • Difesa delle aziende italiane e del Made in Italy
  • Piano per il Sud
  • Uso dei fondi europei per azzerare gap infrastrutturale

Sicurezza:

  • Lotta al terrorismo
  • Blocco degli sbarchi immigrati e respingimenti assistiti
  • Rimpatrio di tutti i calndestini
  • Ampliamento legittima difesa
  • Poliziotto e carabiniere di quartiere
  • Riforma della Giustizia (separazione delle carriere) e giusto processo
  • Codice di difesa dei diritti delle donne
  • Codice a tutela degli animali domestici
  • Nuova disciplina intercettazioni e custodia cautelare

Welfare:

  • Azzeramento della riforma Fornero
  • Aumento pensioni minime e assegno anche alle mamme
  • Sostegno alla natalità
  • Raddoppio pensioni minime di invalidità
  • Asili nido gratuiti
  • Incentivazione competizione pubblico-privata per scuola e sanità
  • Assegni familiari più consistenti in proporzione al numero dei figli

Politica:

  • Elezioni diretta del Presidente della Repubblica
  • Rafforzamento autonomie locali con modello federalismo responsabile
  • Riduzione numero parlamentari e introduzione vincolo di mandato
  • Piano straordinario per adeguamento di Roma Capitale agli standard europei
  • Recupero sovranità nazionale

Innovazione:

  • Piano per il risparmio energetico
  • Più tecnologie per efficientamento energetico
  • Digitalizzazione PA
  • Sostegno a start-up innovative attraverso il crowd-funding

Scuola

  • mobilità docenti
  • correzione della buona scuola
  • introduzione curriculo STEM
  • revisione dell’alternanza scuola lavoro
  • valorizzazione della professionalità
  • concorso ad hoc per diplomati magistrale

CENTROSINISTRA, PROGRAMMA POLITICO 2018

Suddividiamo anche qui il programma in settori:

Lavoro:

  • creazione di posti a tempo indeterminato economicamente più vantaggiosi
  • salario minimo garantito per tutti
  • sul piano fiscale, completamento della misura delle 80 euro
  • rafforzare gli istituti tecnici superiori
  • portare al 22% le aliquote IRES e IRI sul reddito delle piccole e delle grandi imprese

Economia:

  • assegno mensile ad ogni famiglia, un assegno a figlio
  • carta universale per coprire i costi di asili e baby sitter per chi ne ha bisogno
  • strumenti più efficaci per la lotta all’evasione
  • rafforzamento dei canali alternativi al finanziamento bancario
  • lotta alla corruzione

Trasporti:

  • accelerare la realizzazione di piste ciclabili, alta velocità ferroviaria
  • estensione del credito di imposta alle ristrutturazioni e ai nuovi investimenti, soprattutto quelli legati al Mezzogiorno

Scuola:

  • dare continuità e flessibilità ai processi di apprendimento
  • istituzione di aree di priorità educativa nelle aree con più tassi di abbandono e indigenza
  • rafforzare il tempo pieno in tutto il paese
  • reclutamento strutturale e continuativo di 10 mila ricercatori di tipo b nei prossimi 5 anni

Ambiente:

  • lavorare sulla tutela della trasparenza dell’origine dei prodotti, tutela del reddito degli agricoltori, dei pescatori e dei produttori
  • equa distribuzione del valore nelle filiere

Salute e pensioni:

  • difesa dell’obbligatorietà dei vaccini
  • valorizzare lo sport e l’educazione motoria
  • rafforzare l’indennità di accompagnamento
  •  pensione contributiva di garanzia per giovani con carriere discontinue e redditi bassi
  • mese di servizio civile obbligatorio in sinergia tra scuola e terzo settore
  • lotta contro la violenza sulle donne

Immigrazione:

  • vincere la paura e dare la cittadinanza a chi, nato in Italia, si attiene alle regole e ai percorsi scolastici, culturali e linguistici che il nostro paese offre
  • in assenza di solidarietà nella gestione della migrazione non potrà esserci solidarietà nel prossimo bilancio europeo
  • superare il vincolo dell’austerità perché il fiscal compact non incoraggia gli investimenti economici in Europa.

SINISTRA, PROGRAMMA POLITICO 2018

Continuiamo con la sinistra, e riepiloghiamo il programma:

  • Pari diritti di genitorialità
  • Nuovo contratto a tutele crescenti
  • Nona salvaguardia e stabilizzazione Opzione Donna
  • Sgravi per redditi medio-bassi
  • Riduzione spesa militare
  • Superamento dell’attuale sistema dei ticket
  • Abolizione tasse universitarie
  • Gran Piano Verde per una totale decarbonizzazione
  • Rigettare accordi con i paesi che non rispettano i diritti civili
  • Abolizione Bossi-Fini

MOVIMENTO CINQUE STELLE, PROGRAMMA POLITICO 2018

Ecco il programma, raccolto in 10 punti essenziali, del Movimento Cinque Stelle:

  • Contrasto trattati internazionali TTIP e CETA
  • Eliminazione più di 400 leggi
  • Investimenti in nuova tecnologia, nuove figure professionali, internet delle cose, auto elettriche, digitalizzazione PA
  • Pensione minima di 780 euro netti al mese a tutti i pensionati
  • Uscita dal petrolio entro il 2050
  • Disarmo come premessa alla pace
  • Russia: un partner economico e strategico contro il terrorismo
  • Riformare la NATO
  • Risoluzione dei conflitti in Medio Oriente
  • Nuovi scenari di alleanze per l’Italia

RINASCIMENTO, PROGRAMMA POLITICO 2018

Il nuovo partito di Sgarbi, insieme a Giulio Tremonti, prevede questo programma:

  • tutela e valorizzazione dell’arte
  • abolizione delle regioni
  • meno subordinazione all’Europa
  • tetto fiscale

POTERE AL POPOLO, PROGRAMMA POLITICO 2018

  • Difesa e rilancio della Costituzione nata dalla Resistenza
  • Rottura dei trattati dell’Unione Europea
  • Pace e disarmo con addio alla NATO e rescissione di tutti i trattati militari
  • Cancellazione del Jobs Act e della riforma Fornero sul lavoro
  • Abolizione riforma Fornero delle pensioni
  • Ripristino della progressività del sistema fiscale e imposta sui grandi patrimoni
  • Cancellazione della Buona Scuola
  • Almeno 1% del Pil investito nella cultura
  • Istituzione del Reddito minimo garantito
  • Piano straordinario per la messa a disposizione di 1.000.000 di alloggi sociali in 10 anni, attraverso il prioritario riutilizzo del patrimonio esistente
  • Estensione diritti sociali ai migranti e accoglienza per i richiedenti asilo
  • Lotta alla violenza contro le donne e le persone LGBTQI
  • Salvaguardia dell’ambiente e il risanamento dei danni connessi al cattivo uso delle risorse
  • Politica di investimenti pubblici in settori produttivi mirati allo sviluppo dei territori più svantaggiati
  • Depenalizzazione di una serie di reati ereditati dall’ordinamento fascista del Codice Rocco e amnistia per i reati legati alle lotte sociali, sindacali e ambientali

CASAPOUND, PROGRAMMA POLITICO 2018

Ripristino sovranità nazionale

  • Sostegno imprese e famiglie italiane
  • Uscita dall’Euro e dall’Unione Europea
  • Creazione di una nuova moneta sovrana in Italia
  • Nazionalizzazione della Banca d’Italia e della Cassa Depositi e Prestiti
  • Separazione tra Banche commerciali e quelle di investimento
  • Salvaguardia e sviluppo di aziende e settori industriali di interesse strategico nazionale creando una capogruppo pubblica sul modello dell’IRI
  • Cancellazione del pareggio di bilancio in Costituzione
  • Blocco immigrazione clandestina
  • Intervento di pacificazione e stabilizzazione in Libia
  • Limiti agli immigrati regolari
  • No allo ius soli
  • Revoca della cittadinanza in caso di gravi reati (terrorismo, omicidio, stupro)
  • Reddito Nazionale di Natalità
  • Mutuo Sociale

 

Questa notizia che scriviamo non è “Politiche”,(parleremo di politica dal 5 marzo in poi,riprendendo come di consueto il nostro Blog giornaliero)ma una sentenza importantissima dell’ultimo momento della Cassazione.

LA CASSAZIONE SENTENZIA CHE :

“IL SALUTO FASCISTA E’ LIBERTA’ D’ESPRESSIONE”

“I TEMPI NON SONO MATURI”.

Aveva scritto  appena circa cinque anni fa la Cassazione,per sdoganare il SALUTO ROMANO.

Ma adesso ,dice sempre la Cassazione ,il “MOMENTO E’ ARRIVATO”. 

«NON  E’ REATO SALUTARE ROMANAMENTE. ANZI DI PIU’ :NON E’ REATO  ESSERE FASCISTI ,MANIFESTARE IL PENSIERO  FASCISTA  E L’IDEOLOGIA FASCISTA» 

**LA LEGGE SCELBA DEL 1952 ,DICONO I GIUDICI  DELLA CASSAZIONE ,NON PUNISCE UNA IDEA  MA PROTEGGE  DA UN PERICOLO:IL RITORNO  DEL FASCISMO .SE QUESTO PERICOLO  NON C’E’,ALL’ORA  ANCHE  I FASCISTI  POSSONO  DIRE  COME  LE PENSANO .LA COSTITUZIONE  NON GLI PIACERA’ MA E’ FATTA ANCHE PER LORO.**

 Ora i Cattocomunisti,Comunisti,Staliniani,  Castristi e Titini (soprattutto ai Centri Sociali di tutt’Italia,che escono dai loro covi soltanto per “spaccare tutto quello che trovano  in strada e le ossa” dei nostri uomini in divisa  a protezione del cittadino.”Non escono mai dai loro covi per dare una mano alla popolazione quando ci sono serie calamità”) Stiano sereni e paciosi come si conviene a dei politici  delle istituzioni.Terminando  a dare la caccia alle streghe,untori,ai fantasmi neri,di  più di settantanni fa.Vero Onorevoli di Sinistra Signora Boldrini ,Signor Fiano ??

LA PURA DEMOCRAZIA E’ PARTECIPAZIONE,RISPETTO E FRATELLANZA UMANA.

LE PAROLE GIUSTE SONO : 

CONCILIAZIONE

PARTECIPAZIONE

DEMOCRAZIA

 NON RIVANGANDO E DEMOLENDO IL PASSATO  CATTIVO O BUONO CHE SIA STATO.PER NON ESSERE CAPACI  NEL RIUSCIRE  A COSTRUIRE  UN BUON FUTURO DI ARMONIA,RISPETTO E SICUREZZA DEL POPOLO ITALIANO.

 

*Elezioni Politiche 2018* “ANDATE TUTTI A VOTARE IL 4 MARZO. E’ UN VOSTRO DIRITTI COSTITUZIONALE”.

 

Elezioni Politiche 2018, come si vota il 4 marzo con la nuova scheda elettorale
Elezioni Politiche 2018, come si vota il 4 marzo con la nuova scheda elettorale

Collegi uninominali e collegi plurinominali, alle elezioni politiche il 4 marzo 2018 si voterà con il sistema misto introdotto dalla nuova legge elettorale, il Rosatellum, e secondo la ripartizione nei nuovi collegi elettorali. Tra norme e divieti ecco come non sbagliare

Mi permetto consigliarVi.

Consiglio di non seguire i vecchi e nuovi

Pifferai magici…..

Che non conoscono nemmeno la  musica  e come si amministra  e guida un Paese  come il nostro.

Si avvicina il 4 Marzo ,per esprimere il Vostro giudizio sui politici vecchi e nuovi. Falsi,incompetenti, arrivisti e buffoni.

Esprimetelo  con la Vostra testa, non con  quella degli altri pifferai e tromboni della politica corsara e irresponsabile.

 

 

 

Scusateci il nostro volgarissimo e schietto francesismo (Ma quanno ce Vò,ce vò…. E mò cé Vò…)

Caro Garante  dell’Autority:Ma che cazzo di Democrazia  anticostituzionale  c’è in Italia !! Uno Stato  molto assente con i cittadini da bene ,rispettosi e pagatori di tutto… Che non si fa rispettare  dai cittadini disonesti.Dando legnate agli onesti!! Con 4 governi di Sinistra che, sembra quasi che godano  far patire  il Popolo Bue & Pecora.. Che cosa è questa istigazione a non pagare  da parte dei puzzoni che in italiani  ce ne sono a iosa?? Voi Governo Gentiloni & Compagni:E vero che avete dato l’OK  ai puzzoni e imbroglioni  del Popolo che non hanno pagato le utenze ,verranno suddivise all’altra parte del Popolo onesto che ha sempre saldato le loro utenze a costo  di mangiare pane e rassegnazione,per onorare i pagamenti ?? In Italia chi non paga e chi è della Casta o i lecca scarpe della Casta è un bravo cittadino.Chi paga è un coglione da succhiarle fino all’ultima goccia di sangue…Questo  banditismo,questo e strozzinaggio,questo  è il momento dei papponi  che incassano ,ma non danno nulla in cambio che tribolazione,disgusto e rabbia  al cittadino. 

Ditemi dove esiste una Nazione e un Governo che se la prende succhiando chi è ligio ai pagamenti e chi si comporta onestamente….. 

 

Calma:Usate l’intelligenza e il rispetto verso il prossimo…(*Ci sono dei giorni che Facebook non ci prende i nostri scritti che dovrebbero passare automaticamente come passano sempre su Twitter “Popolo Sovrano”dal Blog:lavocedeisenzavoce.altervista.org. – Come passano nel nostro Sito: lavocedeisenzavoce.it “Ora riproveremo a passarlo con i caratteri più piccoli”*)

Calmi,buoni e tranquilli compagni e amici di Sinistra  e dell’estrema Sinistra,o di gente  che vuole a tutti i costi il  caos italiano per prenderne il potere:

 

Non è ritornato il FASCISMO,perché è morto e sepolto da più di 70 anni.Bensì sta ritornando prepotentemente  il truce

STALINISMO & CASTRISMO.

Per paura di perdere le elezioni di Marzo e sparire in un angolo buio come tutti i ciarlatani buoni a nulla…rimanendo senza visibilità e senza soldi. Rivedete fantasmi neri che sono svaniti per sempre dal 1948; appena costituita la Repubblica con la sua Costituzione e un aria nuova di democrazia .

Fate attenzione :Abbassate i toni,tenetevi ai veri fatti , non buttate fango  e rispettate chi non la pensa come Voi.Fate una politica pulita di  veri contenuti sociali ,perché le bugie  e la forza dei pugni e della sopraffazione nelle piazze  non paga,anzi irrita  e fa pensare il cittadino. Questa è la vera democrazia. Continuando sulla  strada dell’arroganza tramite i Centri Sociali & Compagni  rompi vetrine,vetture  e teste delle  nostre e brave Forze dell’Ordine …Si finisce in una Guerra Civile Fratricida. Proprio ora che  serve la nostra unità tra italiani ,mettendo da parte l’appartenenza ai vari colori politici(perché se stiamo male  e le nostre famiglie soffrono,quelle dei politici essendo Casta vivono  sempre bene) .Per non far fallire questo Paese e renderlo degno del nome che porta . Lasciando qualcosa di buono e pulito ai  nostri figli e nipoti.. Politici,giornalisti,uomini di cultura,parroci:Se veramente volete bene al vostro Paese.Usate la vostra intelligenza nel bene a non nel male,portando o aiutando una politica sporca e menzognera,ma fruttuosa soltanto per voi.. Buttate acqua sul fuoco  e non benzina.Datevi la mano e non il pugno…

Attenzione:‹

Siamo sull’orlo di un baratro politico,esistenziale,culturale,morale ed economico.Ci salverà soltanto l’unione  il rispetto reciproco e una politica sociale verso il Popolo : Non verso la Casta,le Banche e i nuovi Ricchi.

Calma : Usate l’intelligenza la coscienza e il rispetto verso prossimo ….

 

Calmi,buoni e tranquilli compagni e amici di Sinistra  e dell’estrema Sinistra,o di gente  che vuole a tutti i costi il  caos italiano per prenderne il potere:

 

Non è ritornato il FASCISMO,perché è morto e sepolto da più di 70 anni.Bensì sta ritornando prepotentemente  il truce STALINISMO & CASTRISMO.

Per paura di perdere le elezioni di Marzo e sparire in un angolo buio come tutti i ciarlatani buoni a nulla…rimanendo senza visibilità e senza soldi. Rivedete fantasmi neri che sono svaniti per sempre dal 1948; appena costituita la Repubblica con la sua Costituzione e un aria nuova di democrazia .

Fate attenzione :Abbassate i toni,tenetevi ai veri fatti , non buttate fango  e rispettate chi non la pensa come Voi.Fate una politica pulita di  veri contenuti sociali ,perché le bugie  e la forza dei pugni e della sopraffazione nelle piazze  non paga,anzi irrita  e fa pensare il cittadino. Questa è la vera democrazia. Continuando sulla  strada dell’arroganza tramite i Centri Sociali & Compagni  rompi vetrine,vetture  e teste delle  nostre e brave Forze dell’Ordine …Si finisce in una Guerra Civile Fratricida. Proprio ora che  serve la nostra unità tra italiani ,mettendo da parte l’appartenenza ai vari colori politici(perché se stiamo male  e le nostre famiglie soffrono,quelle dei politici essendo Casta vivono  sempre bene) .Per non far fallire questo Paese e renderlo degno del nome che porta . Lasciando qualcosa di buono e pulito ai  nostri figli e nipoti.. Politici,giornalisti,uomini di cultura,parroci:Se veramente volete bene al vostro Paese.Usate la vostra intelligenza nel bene a non nel male,portando o aiutando una politica sporca e menzognera,ma fruttuosa soltanto per voi.. Buttate acqua sul fuoco  e non benzina.Datevi la mano e non il pugno…

Attenzione:

Siamo sull’orlo di un baratro politico,esistenziale,culturale,morale ed economico.Ci salverà soltanto l’unione  il rispetto reciproco e una politica sociale verso il Popolo : Non verso la Casta,le Banche e i nuovi Ricchi.

QUANDO I TERRORISTI & ASSASSINI ISLAMICI SI TRAVESTONO DA “RIFUGIATI” (La Libia ci avverte che i militari del califfato ,torturatori e militanti dell’Isis si nasconderebbero tra gli immigrati e potrebbero arrivare sia sui barconi che sulle navi del’Org. che le servirebbero come Cavalo di Troia ad arrivare in Italia)

Ci sono gli affamati,i disperati,i finti profughi ed altro…Insieme a questi africani ,sugli stessi barconi e sulle navi dell’Org.,attraversano il Mediterraneo,ci sono i TERRORISTI,i CRIMINALI, i TORTURATORI,i TRAFFICANTI  di uomini e specialmente di donne   bambini. La vicenda  di Macerata con  l’uccisione e lo smembramento della povera Pamela da parte di 3 nigeriani.Approdati in italia (avanti c’è posto per tutti..) sui gommoni a farsi mantenere dallo Stato Italiano che siamo noi Popolo…Questa gente dormiva a sbafo e mangiava in albergo pagato da noi . In più loro facevano soldi spacciando e forse anche un giro di prostituzione Pronti a tirare fuori il coltellaccio per uccidere  e smembrare.Ecco chi ci arriva  per nascondersi dentro al Cavallo di Troia la peggiore feccia africana..

 

Un inferno di calci e pugni per fare il proprio dovere e difendere i cittadini..

 

 

 

 

Il dramma del Brigadiere dei Carabinieri  “massacrato di botte,calci e randellate negli scontri  con  la Sinistra più inumana e meschina che  si annida  come un cancro virulento  dentro la società civile del nostro Paese,che  la vera politica al servizio del cittadino e del Paese .Non riesce a scrollarsela di dosso ,perché le fa comodo per alimentare disordini  e bugie verso i cittadini.A che serve una politica bugiarda e sciocca di certi nostri politici,a chi servono Tv e giornalisti schierati con partiti che vomitano bugie per gonzi per avere il potere sulla nazione e non per difendere il cittadino e fare grande una nazione,invece di cercare a tutti costi di farne un “meticciato afro-islamico” .Con costi economici molto alti ,tutti sulle spallucce degli italiani che lavorano soltanto per lo Stato,Casta e Cooperative rosse  che fanno soldi con gli africani.In questa grande Vigna e Bancomat dei Coglioni Italiani che per Decreti Leggi,sfornati  a iosa . “Sono sempre scarnificati da Tasse,molte volte ingiuste e anticostituzionali”. Ritornando al Brigadiere massacrato. Immaginate la scena: Otto  (soltanto8) carabinieri ,con di fronte  200 giovani  dei Centri Sociali e Ultra Sinistra  come sempre pronti a tutto a spaccare quello che incontrano,ma soprattutto a spaccare le ossa a chi vedono che veste una divisa.Parte la carica dei picchiatori.  Uno dei carabinieri  scivola,inciampa,per ritrarsi  e non picchiare (perché  non possono farlo per ordinanza dei buonisti politici e di chi comanda…)Il Carabiniere rimane a terra,mentre i suoi compagni indietreggiano correndo.In un attimo i “non umani” (perché le belve sono sempre meglio degli umani) vigliaccamente sono addosso al  Brigadiere Capo Luca Belvedere.Ha la spalla rotta ,molte botte da tutto il corpo  ce bisognoso di un operazione alla spalla .Anche oggi gli ignobili “massacratori” del nostro Paese e delle nostre bene amate Forze dell’Ordine(Carabinieri,Polizia di Stato e Guardia di Finanza.Tutti in prima linea nella difesa del cittadino,molte lasciato solo   anche dallo Stato ,suo Tutore Istituzionale)  sono state ferite per difendere il cittadino:”Ma chi difenderà  i nostri uomini in divisa dalle botte e molte volte da una errata legge contro di loro??).Va il mio ringraziamento ai carabinieri  che, anche in un momento  caldo e difficile e pieni di tensione,continuano imperterriti  a svolgere  il loro lavoro  in “difesa”  della sicurezza  dei cittatini e della libertà di manifestare democraticamente e civilmente (cosa che in Italia si è dimenticato fare,grazie a certi politici di sinistra  con la smania “di andare ancora alla caccia delle streghe nere e i vecchi fantasmi svaniti più di 70 anni fa..”.

 

GRAZIE E LUNGA VITA ALL’ARMA DEI CARABINIERI.

Mo me devo levà un sassollino parlanno de Pertini (lo conoscevo prima che diventasse Presidente ,ar tempo bazzicavo pure er Quirinale, essenno un collaboratore de un Consijere der Colle ) .

Pertini non si limitò a posare la mano sul feretro in segno di cordoglio. Lo baciò e così facendo baciò anche la bandiera jugoslava nella quale era avvolto. A dire la verità Pertini era solito sbaciucchiare bandiere e casse da morto e quindi quello che schioccò a Belgrado, in occasione dei funerali di Tito, potrebbe considerarsi normale routine. Siccome però non era la prima volta che con parole, gesti e fatti concreti l’allora presidente della Repubblica mostrava benevolenza nei confronti di chi, per ordine o per mano, aveva contribuito alla mattanza in Friuli e Venezia Giulia, viene da pensare il contrario. Non va infatti dimenticato che appena eletto presidente, si era nel 1978, Pertini concesse la grazia a quel Mario Toffanin, nome di battaglia «Giacca», che nel 1954 la Corte di Assise di Lucca condannò all’ergastolo (in contumacia, perché Botteghe Oscure riuscì a farlo riparare in Jugoslavia). Quel Toffanin che da capo partigiano della Brigata Osoppo si era aggregato, dandogli manforte, al IX Corpus titino responsabile delle foibe e che fu protagonista della strage di Porzûs. E che oltre all’ergastolo per i fatti di Porzûs avrebbe dovuto scontare anche trent’anni per sequestro di persona, rapina aggravata, estorsione e concorso in omicidio aggravato e continuato. Un criminale fatto e finito, dunque, al quale lo Stato, grazie alla famigerata «legge Mosca», elargiva persino la pensione.
Sandro Pertini gode di generale stima e talvolta, per fortuna solo talvolta, viene anche portato ad esempio. Con tutto il rispetto per i suoi ammiratori, resto però del parere che fu un mediocre presidente, assai poco indicato a rappresentare l’Italia e gl’italiani. Sul suo antifascismo ci si leva il cappello, ci mancherebbe altro; però me lo tengo ben calcato in testa alle sue gesta di antifascista a fascismo morto e sepolto. Quale fosse la caratura del suo reducismo antifascista è indicato chiaramente dal bacio al catafalco di Tito e dalla grazia a Toffanin, gesti che non possono non essere interpretati se non come espressione di consenso a quella particolare guerra partigiana, condotta con i metodi da macellaio, della Brigata Osoppo e del IX Corpus. Oltre tutto, che il condono della pena concesso a Toffanin non costituisse un misericordioso e circoscritto gesto di clemenza è confermato dal fatto che il beneficiato non ne approfittò per tornare in Italia dopo un quarto di secolo di latitanza. Restò in Jugoslavia (seguitando a percepire la pensione) fino alla morte, avvenuta nel gennaio del 1999.

In Italia ,molte città hanno una via intitolata a Tito .”BOIA DEGLI ITALIANI”alla fine della guerra ;non solo,il Maresciallo  e stato “insignito”  del Cavalierato  di Gran Croce ,il più importante  tra gli ordini Repubblicani : onorificenza che non si addice  attaccata al petto ,all’aguzzino  responsabile delle Foibe con le sue migliaia e migliaia  di VITTIME innocenti  e dell’ESODO  che 325mila  fra istriani,fiumani, e dalmati  hanno AFFRONTATO  per SCAPPARE  dalla violenza di Tito.soltanto dopo 60 anni con  la Legge n°92 del 320 Marzo 2000 ,si possono ricordare annualmente il 10 Febbraio.Per tutti questi anni  silenzio da parte della Sinistra   di questo orrendo GENOCIDIO  di ITALIANI.Come ogni anno il 10 Febbraio ,ci sono personalità di Sinistra ,che saliranno  sui palchi per NEGARE  o per  lo meno GIUSTIFICARE  l’esistenza  dei fatti DOLOROSI  e INDIMENTICABILI  che hanno colpito questi italiani nostri fratelli. Non  aiutati da nessuno  , lasciati morire cosi indignitosamente e brutalmente,in una lunghissima agonia di morte lenta e inumana.Soltanto a Gorizia  furono prelevati più di 600 funzionari statali e comunali,Poliziotti,Carabinieri,  Finanzieri e religiosi.A  Trieste  30mila persone  sono state prelevate  e portate in carcere o nei campi di concentramento  e di queste oltre 3mila  sono SCOMPARSE  nel nulla.Questa è una Storia Italiana scomoda per la Sinistra  che non vorrebbe essere MAI divulgata.- In quanto al Presidente Pertini ,posso dire che anche lui era quel giorno a Piazzare Loreto a organizzare  e presenziare  al macabro rito dello scempio dei corpi indignitosamente messi con la testa in giù come agnelli sacrificali.-

La macabra esposizione dei cadaveri sul piazzale milanese. L’uomo in piedi indicato dalla freccia è l’ex presidente della repubblica italiana Sandro Pertini

Un piccolo appunto all’Attore e all’uomo Favino Pierfrancesco.

A Pierfrancé:

Credevo che la Mamma Rai nù era  Comunista ma IMPARZIALE.Perché la tassa sulla Tv dè Stato,la paga tutto er Popolo Itajano . Che nù  è sortanto de Sinistra…E questo vale pure pé té. Sei un bravo attore complimenti ,ma propio pé er rolo che svorgi ,nù devi mai fà un peso e dù misure. E nun te devi buttà cor più forte  . Pé fatte compiacé sempre a sinistra perché a loro jé va bene l’Africano  che fa guadagnà li sordi alle Org ,alli scafisti, e alle cooperative rosse,alli comuni,che fanno svotà li portafoj all’itajani. Vabbé ,hai fatto un ber monocolo  da AFRICANO  ,pure se pé mé ,le parolacce de sfogo ereno troppe..  Vabbé, me pò stà puro bene.Ma  pé equità e rispetto delle FOIBE e de tutti quei martiri  buttati nelle profondissime caverne a mori dé stenti e de dolori  di tutte le eta,omini,donne,vecchi e regazzini,militario e preti..Ecco: sarebbe stato bello, umano e intelligente, se tu facevi rivivere una de quelle persone con un ber monologo; contro Tito e er suo degno  Compagno Tojatti.Nù hai parlato   nemmreno dè li terremotati,ancora sotto ar freddo,senza case e scordato da chi diceva  che le voleva stare vicino…Come diceva Renzi,Gentiloni er Papa e quello der Colle.Ma tu  nù lo potervi fà perché Mamma Rai veste ancora dè Rosso Renziano-Gentiloniano & Compagni. Concludo dicennote che:«Me sei piaciuto  più come Attore e molto,ma molto meno come omo».-

Per quadrare e terminare circa il monocolo di Bernerd Marie Koltes  ,in titolato “La notte poco prima  della foresta” ,scritto nel 1077.Riadattata per l’occasione e recitata molto bene da Savino.-
IL MONOLOGO: Impiantato come un monologo rappresentato da un personaggio maschile, è un atto unico scritto nel 1977: debutta al Festival di Avignone con protagonista Yves Ferry quello stesso anno ma il successo arriva quattro anni dopo, a Parigi. In Italia sbarca solo nel 2001, torna poi in scena anche nel 2010. Una curiosità: il titolo originale è «La nuit juste avant les forets», il titolo corretto in italiano sarebbe quindi «La notte poco prima delle foreste». Se spesso usiamo invece «La notte poco prima della foreste» è perché nella sua prima traduzione in lingua italiana, nel 1990, è stata scelta questa forma.
LA STORIA: Il protagonista è un giovane che cerca in tutti i modi di trattenere uno sconosciuto incontrato per caso su un marciapiede, una sera in cui si sente solo. Il giovane non è del luogo, sembra uno straniero. Allo sconosciuto racconta il suo mondo: una periferia dove piove, un posto dove ci si sente estranei, dove non si lavora più. Un mondo notturno che attraversa per fuggire, senza girarsi indietro. Ma parla anche dell’amore e di come di questo non si possa parlare se non a uno sconosciuto come quello che ha appena incontrato.

 

 

 

Ieri hanno dimenticato ancora una volta il grandissimo dramma delle Foibe e della ragazza uccisa e poi squartata dai nigeriani per cercare ancora il fantasmi dei razzismo e fascismo per scopi politici ed elettorali da parte di tutta la sinistra per paura di perdere la loro egemonia sul Popolo .

Ieri dovevano  essere  delle manifestazioni  pacifiche contro la VIOLENZA .Si è visto  quello che è successo .I soliti bastonatori e spacca tutto dei Centri Sociali addosso  a chi indossava una divisa a difesa dei cittadini(si è visto quello che hanno fatto a quel carabiniere  che era scivolato.Si sono avventati come tante fameliche iene picchiandolo a sangue).Sempre questi centri sociali (forse foraggiati,perché nulla si fa per niente.. e questi giovani esseri escono dalle loro tane soltanto quando c’e da  spaccare e picchiare.Mai un aiuto quando c’è bisogno anche di loro per le tante calamità che subisce  il Paese).

E’ proprio vero:

«NON E’ SUCCESSO NIENTE»

Questa nostra Repubblica.”Fondata sul lavoro” (che ora non c’è per nessuno.Anche se questi 4 ultimi  governi che abbiamo avuto, insistono  nel mistificare; dicendo  che ci sono migliaia di posti in più del passato..)Questa nostra Repubblica fondata  sul sangue  dei nostri fratelli innocenti  e vinti dagli stessi fratelli come una grande macelleria all’aperto.

Si è proprio vero:

“Non è successo niente in  tutti questi anni di Repubblica”.

Ci si scanna ancora per politica mettendo da parte la ragione e il rispetto  per gli altri.Insomma i “Bianchi Ghibellini”,sostenitori degli imperatori.E i Neri Guelfi,sostenitori  dei papi . Non sono mai stati messi da parte».Per una politica sociale e di rispetto di questo Popolo che sulla carta costituzionale è scritto :Popolo Sovrano. Invece è stato sempre un Popolo Bue e Pecora. Atto a lavorare per la Casta e lo Stato ,circa sei mesi l’anno. Soltanto a darle il nostro stipendio tramutato in tasse e decreti legge per il fisco.Riempiendo abbondantemente  le casse dello Stato e della Casta.

 

 

Mai più schiavi e sopraffazioni.

NON PIU’ SCHIAVITU’ : MA LIBERTA’ , DEMOCRAZIA, RISPETTO E DIGNITA’ . IN MAURITANIA E IN TUTTO IL MONDO.

mauritania

 PER  UNA VITA SENZA SCHIAVITU’

 

EVIDENZA-Schiavitù17091_slavery_hands_0_1200x600_0_1200x600_0_1200x600_1_460x230download

spezzare-cateneCi vuole tanta sana pazzia,coraggio, perseveranza testardaggine e amore per gli altri.Per combattere “pacificamente soltanto con la parola e la penna” la SCHIAVITU’ nel mondo. (Sergio Gioia)

Non si fa il proprio dovere perché qualcuno ci dica grazie.Lo si fa per principio ,per se stessi per la propria dignità (Oriana Fallaci.)

LIBERTA’

FREEDOM

LIBERTE’ 

FREHEIT

 

HANNO DIMENTICATO DEL TUTTO PAMELA QUELLA RAGAZZA FORSE VIOLENTATA POI UCCISA E SQUARTATA COME UN AGNELLINO DALLA INUMANA FEROCIA DI UN BRANCO DI AFRICANI.ALTRO CHE E’ MORTA DI OVERDOSE!!! MA LA POLITICA DI SINISTRA L’HA BUTTATA IN POLITICA.INVECE DI FARE MANIFESTAZIONI CONTRO I MACELLAI AFRICANI E SCACCIARE SPACCIATORI E PROSTITUZIONE AFRICANA DALLE NOSTRE CITTA’.INVECE QUESTI DELLA SINISTRA.SI SCATENANO SUL “FASCISMO”.MORTO PIU’ DI 70 ANNI FA ,PERTANTO ORA “INESISTENTE” DIMENTICANDOSI LA POVERA PAMELA E CENSURANO LA GRANDE STRAGE ROSSA DELLE FOIBE (TITO-TOGLIATTI) DI MOLTE STRAGI DI GENTE CHE NON CENTRAVANO CON IL FASCISMO E TRUCIDATE DAL 45 AL 47,GENTE CHE NON LA PENSAVANO COME LORO DEI “PARTIGIANI ROSSI” E DI MOLTI PERSONAGGI INFLUENTI E IN VISTA CHE SONO PASSATI DAL FASCISMO AL COMUNISMO…

Galleria

This gallery contains 33 photos.

                 

Per non dimenticare i nostri morti italiani .Massagrati di tutte le età e gettate ancora vive dentro le Foibe (Da non dimenticare anche Tito e Togliatti..)

Nemmeno le BESTIE  verso i loro simili:fanno  quello  che moltissime volte  fanno gli UMANI  contro i loro simili….

(Gioia Sergio-SioSer40)

 

NON DIMENTICATE  QUESTI MORTI DAL 1943 AL 1945 CIRCA 11 MILA  MORTI ITALIANI . TRA QUELLE BUTTATE DENTRO LE FOIBE E QUELLE MORTE NEI CAMPI DI CONCENTRAMENTO.

Per non dimenticare    anche questo attimo  di Storia. 18/2/47.Macchia  nera indelebile ,per un certo Partito  politico e certi cittadini  italiani insensibili contro altri cittadini italiani Esuli  Dalmati e Istriani caduti in  disgrazia,senza una casa e senza più radici.