La Signora Boldrini e Castelporziano.

LA SIGNORA BOLDRINI PRESIDENTA DELLA CAMERA.VA IN VACANZA NELLA TENUTA AMATA DEL DUCE (CASTELPORZIANO)A SPESE DEI CONTRIBUENTI ITALIANI COME TUTTI GLI ANNI : PERTANTO ANCHE QUEST’ANNO LA “PRESIDENTA” E’ OSPITE DEL QUIRINALE A CASTELPOZIANO, PER LEI UN PO’ DI RELAX NEL “CASOTTO” DOVE IL DUCE “NON ANDAVA MAI DA SOLO PER ^DICIAMO CONVERSARE CON IL GENTIL SESSO….^ . LA SIGNORA PRESIDENTA “NON VOLEVA DISTRUGGERE TUTTA IL PASSATO FASCISTA DI MANUFATTI E STATUE ??!! E POI IPOCRITAMENTE SE NE SERVE !!!! COME LA BELLA TENUTA E IL BEL MARE DI CASTELPORZIANO ??!! QUANDO E’ IN QUEL POSTO BELLO E RILASSANTE,RIVERITA E RISPETTATA .NON SI PREOCCUPA TANTO DEI “FANTASMI FASCISTI DEL PASSATO”DA PARTE DELL’ONOREVOLE FIANO & COMPAGNI….,NIENTE “ABBATTIMENTO” DI UN “SIMBOLO COSI’ BELLO CHE HA FATTO ANCHE LUI STORIA DEL VENTENNIO CON LA *^VIA CRISTOFOLO COLOMBO CHE DALL’EUR PORTA ANCORA AL LIDO DI OSTIA*^.DI “OFFESA AI PARTIGIANI” NEMMENO A PARLARNE.«MASSI’ IL DUCE HA FATTO ANCHE DELLE COSE BUONE,TIPO ANDARE IN VACANZA A CASTELPORZIANO».ORA ANCHE META DEI CATTOCOMUNISTI POLITICI E VIP DI PARTE….«Con l’occasione porgo buone VACANZE e buon FERRAGOSTO a TUTTI GLI ITALIANI/NE. “Meno ai Politici,Vip , alla Casta e tutti quelli che ci governano così indignitosamente male e con arroganza” *W L’ITALIA W GLI ITALIANI/NE*».-

L'immagine può contenere: cielo e spazio all'aperto
L'immagine può contenere: oceano, sMS e acqua

 

Questo non è il mio Presidente..

  1. «MATTARELLA DICE: “A MARCINELLE PURE NOI MIGRANTI”…..QUESTO PRESIDENTE SILENTE PER GLI ITALIANI MA CIARLIERO PER GLI AFRICANI:ACCOSTA I NOSTRI OPERAI MORTI DENTRO LE MINIERE BELGHE DI MARCINELLE CHE DORMIVANO CON I PROPRI FAMIGLIARI DENTRO A DELLE CASUPOLE DI LEGNO .CON I GIOVANI AFRICANI CHE DORMONO NEGLI HOTEL E NEI CENTRI ATTREZZATI CON VESTIARIO,VITTO , ALLOGGIO E PAGHETTA GIORNALIERA .IL TUTTO GRATIS,PAGATO DAI CONTRIBUENTI ITALIANI».IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA IN OCCASIONE DELL’ANNIVERSARIO DELLA “TRAGEDIA DI MARCINELLE”,HA AVUTO PAROLE DI SOLIDARIETA’ NEI CONFRONTI DEI MIGRANTI AFRICANI CHE APPRODANO NELLE NOSTRE COSTE IN CERCA DI “BENESSERE A COSTO ZERO E DURATURO” COSI’ COME TANTI ANNI FA I NOSTRI ITALIANI “PARTIVANO GIA’ CON UN CONTRATTO ,VIAGGIO ANDATA E RITORNO PAGATO PREVENTIVAMENTE E SENZA NESSUN AIUTO ESTERNO A LORO RISCHIO E PERICOLO.PER CERCARE DI SFAMARE LE LORO FAMIGLIE CON IL SUDORE DELLA FRONTE…..”.GLI ITALIANI CHE EMIGRARONO IN BELGIO PER “LAVORARE IN MINIERA IN CONDIZIONI DURISSIME,IN FUGA DALLA POVERTA’ ITALIANA.«I NOSTRI EMIGRARONO PER LAVORARE DURAMENTE.QUI’ GLI IRREGOLARI AFRICANI VENGONO MANTENUTI DAGLI ITALIANI SENZA MUOVERE UNA PAGLIA» QUELLO CHE HA DETTO IL PRESIDENTE MATTARELLA “PARAGONA GLI ITALIANI EMIGRATI (136 MORTI COSI’ ATROCEMENTE DENTRO LE VISCERE DELLA TERRA STRANIERA,SUL POSTO DI LAVORO L’8 AGOSTO 1956) CLANDESTINI MANTENUTI DAGLI ITALIANI PER VOLONTA’ DEI DECRETI LEGGE,DEL NOSTRO GOVERNO E DELLA NOSTRA NAZIONE.

«E’ VERGOGNOSO CHE IL PRESIDENTE PARAGONI GLI ITALIANI CHE ANDAVANO A MASSACRANDOSI PER LAVORARE ALL’ESTERO ,DORMENDO DENTRO A DEI TUGURI CON TUTTA LA FAMIGLIA,SENZA CREARE PROBLEMI MA REDDITO ECONOMICO ANCHE PER IL PAESE CHE GLI ACCOGLIEVA» (queste sue parole hanno ucciso per la seconda volta quei generosi lavoratori morti sotto la miniera per un piccolo tozzo di pane per sfamare la propria famiglia) “VERGOGNA”.

«»A questo inquilino di cui le paghiamo vitto , alloggio e una bella mesata al Colle (frutto delle tasse pagate a stenti dagli italiani)E’ soltanto sulla “carta” mio Presidente ,ma moralmente e affettivamente,pur conoscendolo da giovane non mi appartiene. Perché lui preferisce essere il Presidente degli africani che mangiano a uffo il pane del lavoro degli italiani:E poco degli italiani che stanno facendo grandi sacrifici a portare avanti questo carrozzone di sperperi della Casta e dei Politici .Che arrogantemente se ne fregano del loro Popolo dolente e in perenne agonia economica«».

L'immagine può contenere: sMS
L'immagine può contenere: 1 persona, vestito elegante
L'immagine può contenere: 6 persone, persone che sorridono, persone sedute
L'immagine può contenere: una o più persone

Io nell’Ottobre del 56 insieme a degli amici eravamo a Budapest .Avevamo tutti circa 16 anni e tanta voglia di aiutare il Popolo di quel Paese sotto al gioco Comunista…….

finestra-1-1Chi lotta per la libertà e la giustizia sociale,può anche perdere.Basta che lo fa con dignità  e coraggio (G.S.).censura-1

 

 

 

Non facciamoci intimidire  dagli insulti .L’ultimo è quello del Presidente  Emeritol43-renzi-napolitano-150424155732_medium (si fa per dire) Giorgio Napolitano che qualche settimana fa  ha detto che Matteo Salvini   a capo di una banda  di xenofobi (ci ha rifilato anche noi che non  siamo di Salvini).La sua Banda Bassotti invece  è sempre Rossa,dritta,dura e pura…..download (2)

Parla proprio LUI che è stato per anni Membro  effettivo  di quella banda di assassini  che fu l’Internazionale Comunista  di Sovietica memoria con  a capo il fucilatore dei soldati  italiani ,sia in Spagna che in Russia,il Compagno  Togliati.

togliatti_

Risultati immagini per napolitano gioventu fascistaParla LUI che in nome  di una identità  da difendere, quella appunto  dei Centri GUF ,Gruppi Universitari Fascisti e poi COMUNISTABandera-en-movimiento-7,

images (12)Cattura-k0Z--544x408@Corriere-Tabletdownload (3)

download (5)  Caro Presidente “Emerito” (……) :Per questa pace nel mondo,ci sono stati 2652 morti e tantissimi feriti, buona parte di donne e bambini  senza gambe e braccia. 250mila ungheresi fuggiti.

images (12) Si difendevano con sassi e pochissime armi a disposizione,contro i cosacchi e mongoli dentro a grossi carriarmati.

“Contribuì  nel 1956  a soffocare  nel sangue  il desiderio  di libertà  del Popolo  Ungherese “.LUI , e quelli come LUI ,contro i “Diversi”  mandavano i carriarmati .10795budapest_cold_war_pic_russian_tanks_budapest_1956

 

ragazzirivoltosiQuesto ragazzo portava un mitra russo ma era senza  caricatore rotondo,cioè scarico,aspettando di trovarne uno pieno per poter sparare e difendersi dai soldati russi.

 

 

Primavera-di-Praga

 

 

20031013

Io c’ero in quell’inferno  dell’Ottobre e Novembre  1956 a Budapest. Nel 54 morì mia madre,avevo 14 anni,mio padre si risposò.Mi presi qualche anno senza studiare,ero  scioccato di tutto quello che mi stava capitando(mia madre era morta tra le mie braccia dopo due anni di tribolazione per il cancro,ed ero solo a casa). Figlio unico e tutta la rabbia e il dolore lo tenevo in petto.Imprecando a voce alta : “Signore perché proprio lei…???” (mio padre ritornò dalla guerra di Russia dopo molte peripezie ,un paio di anni dopo la fine della  guerra.Per me nei primi anni era uno sconosciuto ,stando sempre attaccato con mia madre e il dialogo fu sempre scarno e contenuto). Mi volevo riscattare in qualcosa  per gli altri. A Ottobre degli amici (avevamo tutti 16 anni, ma con  tantissima voglia di fare… e molto sale in zucca) . Uno dei miei amici conosceva un trasportatore  a San Lorenzo, faceva trasporti di mobili  in Ungheria e Romania,ma molte volte andava anche a Budapest.Lo contattammo ,dicendole una grossa balla,che un nostro amichetto biondo e muto,che era presente, lo dovevamo accompagnare urgentemente a Budapest perché il padre stava morendo,aveva  pestato  una mina con la scarpa.Lui i, “cacone ma venale” vedendoci minorenni e senza soldi si rifiutò a caricarci…. Fortunatamente un signore del Dazio ,capì il nostro problema.Ci disse di presentarci tra due giorni, all’ora di pranzo ci avrebbe fatto montare e stivati con i mobili, su un furgoncino che andava proprio a Budapest,poi  il furgone veniva “piombato”  e fino all’arrivo non si poteva “spiombare”.Così facemmo,anzi quel Signore che ricordo ancora il Cognome  Tabacchi  e tanto affetto.Ci disse  che “era Fascista della prima ora , non poteva vedere sia i nostri Comunisti che i Sovietici”. Ci consegnò  ben 3 ciriolone (chi è romano di una volta, sa cosa erano le cirioline e le ciriolone più grandi,cioè pane) grandi ripiene di sugo, patate e spezzatino della Mensa dei Ferrovieri..Dovevamo partire in 5 ma uno non si presentò e non parlò con i nostri padri.. Preparammo due fiaschi  di Thé molto allungato e zuccherato .Portammo anche qualche chilo di patate lesse da sbucciare,un paio di sfilatini grandi (non sapevano ancora dei 3 provvidenziali sfilatini con patate e spezzatino al sugo del Signor Tabacchi) ,un barattolo di miele.Delle bottiglie di vetro del latte vuote per orinarci dentro . 5 bottiglie di latte da “2 litri”  della Centrale del Latte per darle ai bambini di Budapest,un cucchiaio,un piccolo pentolino per scaldare il latte ,ed eventualmente preparare ai bambini latte caldo con pane spezzettato , una torcia elettrica e un coltellino,a casa avevo sottratto anche  medicinali anti febbre e anti dolorifici specialmente Aspirine. (avevano finito tutti i soldi delle paghette che erano molto poche  ,per questo avevamo venduto anche dei libri scolastici). Ci mettemmo  credo circa 3 o 4  giorni di viaggio,non  ricordo bene. L’autista mangiava e dormiva,forse  in pensioni di fortuna. Noi  zitti e buoni al buio  con tanto freddo addosso,anche quando si appartava nella cabina di guida  a farsi una sveltina di passaggio.. Una mattina il camion si fermò di colpo.Sentimmo dei colpi di mitra  e cannonate in lontananza ,capimmo che  l’autista aveva aperto la portiera e richiusa con forza,  forse stava  scappando  per un luogo sicuro.Con il Coltellino tagliammo ,il telo, prendemmo quello che era rimasto di  nostro e scappammo come lepri… dentro un bosco di querce al lato della strada. Cera tramontana,un freddo gelido e l’erba era zuppa,con una brina bianca e fredda che bloccava  le nostre ginocchia , i nostri piedi diventati ghiaccioli,avevamo le scarpe ginniche Pirelli di tela blu con doppi calzini corti  le scarpette  erano sempre fredde e scivolose.Fummo fortunati,credo dopo qualche ora,  mettendoci sul ciglio della strada fermammo  un camioncino con sopra la bandiera ungherese.Era una famigliola  con bambini piccoli ,le offrimmo una bottiglia di latte per i piccoli,e qualche patata lessa che ci era rimasta.. .Loro ci regalarono  cappotti cappelli e scarpe militari ungheresi che avevano trovato dentro un magazzino militare abbandonato,il tutto era molto gradito da noi…I cappotti abbastanza lunghi,li  tirammo su con un grosso cinturone .L’importante che non sentivamo freddo.In città i carriarmati facevano da padroni anche la fanteria mongola sovietica.Ci bloccarono, ci tolsero le bottiglie di latte rimaste ,uno di loro con i gesti si mosse a pietà , me ne riconsegnò due e mi buttarono a terra rompendolo il vasetto di vetro contenente il miele per addolcire il latte ai bambini.A Budapest la vita era molto dura,difficile per procacciarci latte in polvere per i bambini,difficile trovare qualche pezzo di pane per gli anziani quasi abbandonati a se stessi.In  grosso modo riuscimmo all’intento prefisso,stare vicini ai bambini,farli giocare e cantare, mangiucchiare quello che basta,dandole fiducia  di essere con amici un pochino più grandi di loro.La notte dormivamo tutti ranicchiati dentro gli androni dei palazzi.Il tutto,non conoscendo la lingua, era fatto tutto  a gesti,uguali in tutto il mondo… .Una volta ci capitò di sparare  per non  farci prendere,(da imbecilli , da giorni tenevamo addosso pistole e caricatori in abbondanza trovate dentro un camion militare abbandonato).Benedetta incoscienza  se ci avrebbero preso e controllato ,il muro della fucilazione ,non ci avrebbe risparmiato.Fortunatamente non  fummo feriti dalla scarica di risposta  dei soldati russi, che erano dall’altra parte di una piazza abbastanza grande ,fortunatamente per noi non sprecarono nemmeno una bomba a mano  (questa fu la nostra  salvezza,ci vedevamo già dilaniati come tanti morti che si vedevano a terra ).A Roma,ho saputo al mio ritorno che mio padre e gli altri genitori erano disperati,  non sapendo che fine avevamo fatto.Il loro cruccio era  che forse eravamo cascati  in qualche buca  dove si sterrava sabbia e pozzolana in qualche cantiere romano..Ritornati ,con un Camion della Croce Rossa Elvetica ,(non abbiamo avuto il tempo nemmeno di  fare un bagno)ottimo viaggio, mangiato tutti i giorni biscotti , latte in scatola  ricordo Nestlé , cioccolata e formaggini .. Puzzavamo di tutto urina,cacca  e altro..forse ospitavamo anche qualche piattola e molte colonie di pidocchi famelici.. Dopo un bel bagno caldo nelle proprie case. Raccontato dove eravamo andati e quello che avevamo fatto.”Pensavamo che gli Eroi non si picchiano mai,ma cinto il capo con alloro”.Purtroppo non fu così.Qualche schiaffone in pieno viso e qualche  cintata nel sedere lo prendemmo  dai nostri padri,doppie botte di chi aveva la madre.Io le presi soltanto da mio padre…(il telefono azzurro ancora non esisteva).Comunque per noi 4 fu una bella e grande esperienza di vita,anche se per la prima volta ci siamo trovati dentro  a una insurrezione popolare,dove il nemico di questo Popolo fu truce e violento per non darle la libertà.(ho tante memorie di quel periodo,e tanti morti e bambini uccisi per nulla.Dico sempre di farci un libro,poi  il tempo tiranno non mi permette farlo).ALTRO QUELLO CHE DICEVA NAPOLITANO CHE L’INVASIONE SOVIETICA   DELL’UNGHERIA  HA CONTRIBUITO  A CONSERVARE  LA PACE NEL MONDO. SPERO CHE GIORGIO  QUALCHE NOTTE (COME MI SUCCEDE QUALCHE VOLTA ANCORA  A ME) SE LI SOGNI TUTTI QUEI MORTI  UCCISI PER UN IDEALE CHE SI CHIAMAVA  “DEMOCRAZIA & LIBERTA’ “.

 

♦♦♦

23 Ottobre 1956 

A Budapest morì il comunismo .

Ma i Comunisti  sono ancora vivi ,vegeti  e in Italia comandano da sempre,grazie ai gonzi che li votano ancora.

La Repressione della rivolta  ungherese  fu l’inizio  della fine  dell’Impero Sovietico.

Ora sono dalle bandiere rosse ai dogmi del politichese corretto. Mentre l’Ungheria cadeva immersa a una pozza di sangue innocente. L’Europa guardava a Suez.

Anche il PCI INSORSE.Ma contro gli Ungheresi. Napolitano,Ingrao e gli Intellettuali ? Schierati  con i Sovietici .Disumano  fu il cinismo  già conosciuto di Togliatti….

«…. è la pazzia ,e mai pazzia fu più sublime  per l’Ungheria ».

Sono trascorsi 60 anni  da quando con i tre amici di scuola ci imbarcammo  in una  storia  più grande di noi.Noi la possiamo ancora raccontare ,gli amici che sono rimasti li,per molti  non l’hanno potuta raccontare e,”noi 4 amici  per la pelle”non siamo mai più andati a Budapest. Poi  dopo una decina di anni ci perdemmo di vista anche noi … Non  so se gli altri 3 sono morti  o vivono in buona salute.Ho fatto delle ricerche ,ma non sono riuscito a trovarli.Forse non mi va più a me ritrovarli ,è passato molto tempo, i nostri caratteri senza meno sono cambiati ,così la fisionomia.Ci è difficile ritrovarci   ragazzetti che volevano difendere un Popolo  e darle la sua libertà.Volevamo conquistare il mondo ma gli altri non  ce lo hanno fatto permettere…Come tutti i giovani di quel tempo :Ci hanno tagliato le ali e prima che ricrescono in gabbia passerà tantissimo tempo.Ma ci riusciremo…almeno per l’ultimo volo.72282_10200457183535427_1378130075_n-300x203

 

11_11_1956_anteriore

 

 

u18Schermata-2015-03-31-alle-20.58.41Anni dopo  è passato ai cacciabombardieri ,è stato infatti LUI,Presidente  Regnante ,a trascinare l’Italia,contro il Parere del Premier Berlusconi ,nella stupida  e sciagurata guerra contro il Popolo Libico (era  LUI,il  Presidente della Repubblica e Capo Supremo della Forze Armate Italiane).

In quanto a Renzi,diciamo  che piace tanto a quella Sinistra  chic  che da a noi  dei Razzisti e Populisti,  ma disprezza  sotto sotto  gli immigrati ( si è visto a Capalbio che non gli hanno voluti) , se ne serve per far guadagnare  le tantissime Cooperative Rosse,che ingrassano giorno per giorno  i soldi che con tanto sacrificio sborsiamo tutti noi. Renzi dice che gli africani non sono un emergenza. Come li chiamiamo: “MASSICCIA INVASIONE SENZA TREGUA ??!!”

12715264_568622213306542_2994896703789889909_n

Oggi ne sono arrivati ,portati dalle navi anche della nostra Marina Militare .Circa 10 mila (dico:diecimila in vari porti delle isole italiane.Negli altri giorni ne arrivano 5 mila ad andata…..Poi questa non  è un  invasione silenziosa islamica organizzata?  Prima  per attaccarci sulla nostra esile economia . Poi con le loro tantissime nascite.Per ultimo,  ci attaccheranno nel sonno con le armi per sottometterci del tutto con grande arroganza..e prepotenza).

Ormai nelle nostre città,paesi e borghi. Non c’è più posto per ospitarli degnamente.Propongo di ospitarli nei due Colli:  Vaticano e  Quirinale.Se serviranno altre soluzione,ci sono rimaste le ampie e belle case di Renzi,Alfano, della Boldrini e dei Politici del Pd con  i loro sostenitori….lecca (….).-

(Questa pagina è stata scritta per la prima volta sul Blog il 23 Ottobre del 2016. Richiesta nuovamente dai miei lettori ).

«GLI AFRICANI CI INVADONO ANCORA PIU’ MASSICCIAMENTE ,MA QUESTA VOLTA CON L’AIUTO DELLE “ORG” CHE STANNO FACENDO SOLDONI A PALATE  INSIEME ALLE “COOPERATIVE”  DI SVARIATI COLORI POLITICI  E SVARIATE GOLE PROFONDE  E TASCHE PIENISSIME  DA GENTE CHE CON LA SCUSA DI AIUTARE GLI AFRICANI(FALSI BUONISTI) STANNO DISTRUGGENDO UN INTERO PAESE  CON IL SUO POPOLOCHE SI CHIAMA ITALIA)

L’ENNESIMA STANGATA SETTEMBRINA.

L’ennesima STANGATA ai lavoratori e professionisti per dare un’altro “PIZZO LEGALE” alle BANCHE…….Il governo avrebbe intenzione con un *DECRETO LEGGE DITTATORIALE*(infallibile cappio per il contribuente italiano),per rendere OBBLIGATORIO l’utilizzo della MONETA ELETTRONICA,per controllare sia il CONTRIBUENTE che I LAVORATORI AUTONOMI.FACENDO GUADAGNARE PECUNIA AL BANCHIERE.

Fisco Sanguisuga,che dietro c’è un Governo sanguisuga,dietro a lui uno Stato Sanguisuga. Che dietro a tutto questo Segreterie di partiti e Politici SANGUISUGHE dei soldi dei cittadini che se li sono sudati con lacrime di sangue e grandi sacrifici .Ci saranno serie SANZIONI a chi non si adegua.

Questa potrebbe essere la volta buona (per loro),i CONSUMATORI avranno sempre il DIRITTO di tirare fuori il,l BANCOMAT,per pagare il CONTO di tutto.Per una notevole Popolazione di ANZIANI che non sa nemmeno cosa significhi PAGARE o PRELEVARE con il BANCOMAT. L’OBBLIGO del BANCOMAT diventerà “L’ENNESIMA TASSA PRETTAMENTE ITALIANA ,SVUOTA TASCHE PER IL CITTADINO GIA’ RANTOLANTE”.«Sarà una “imposta regressiva” :Cioè sarà tanto “più pesante ,quanto più basso sarà il fatturato. Pertanto non raccontiamoci balle».Le banche per svolgere il “Servizio di Moneta Elettronica” ,si fanno pagare profumatamente il servizietto .In gene una “Commissione percentuale sulla transazione” e una “Fissa per la tenuta dell’Apparecchio Elettronico per la strisciata”.(L’ennesima miniera d’oro da sfruttare per le banche).

Se i nostri POLITICI “lavorassero con una propria attività professionale”,forse si renderebbero conto di quanto siamo INVASI da tante e piccole Gabelle giornaliere.Abbiamo le TRATTENUTE PREVIDENZIALI.Ovviamente per la nostra PENSIONE che NON AVREMO MAI.Abbiamo i CONTRIBUTI (dai 2 al 4%) per le nostre CASSE PROFESSIONALI e OBBLIGATORIE.Abbiamo l’IRPEF NAZIONALE,quello REGIONALE e quello LOCALE.Abbiamo se ci azzardiamo ,se ci azzardiamo a dare da lavorare a qualcuno l’IRAP .Abbiamo BOLLI su ogni DOCUMENTO che facciamo. Abbiamo i VERSAMENTI OBBLIGATORI per le “inutili” CAMERE di COMMERCIO che ci daranno pure l’archivio di BILANCI più efficiente del mondo ma NESSUNA GARANZIA CHE UN TERZO CI PAGHI IN PRIMIS LO STATO.

L'immagine può contenere: 1 persona, sMS
L'immagine può contenere: sMS
L'immagine può contenere: una o più persone e sMS
Nessun testo alternativo automatico disponibile.

SIAMO UN POPOLO SENZA DIGNITA’ O DI PECORONI ??……….

Siamo un Popolo senza dignità.Siamo un Popolo soltanto per strisciare e servire incondizionatamente chi non merita le cariche dello Stato e del Governo Italiano.

«CI  FACCIAMO COMANDARE A FORZA DI DECRETI LEGGE DA INDIVIDUI MAI STATI VOTATI E SCELTI DA NOI POPOLO SOVRANO .GLI ULTIMI 4 GOVERNI SONO STATI SPADELLATI DAL COLLE,SENZA ANDARE ALLE ELEZIONI POLITICHE.CREDETE CHE TUTTO CIO’ SI CHIAMA DEMOCRAZIA O STRISCIANTE DITTATURA ??!!»

Pertanto: SENZA ALCUNA DIGNITA’.

Il Presidente Mattarella è andato a commemorare i morti della STRAGE di 37 anni fa alla Stazione di Bologna. Ha detto dopo tutti questi anni che si deve “accertare le verità” !!.

Poi è andato anche nelle zone TERREMOTATE a dire con la sua vocina flebile e in’armoniosa,quasi sgraziata e afona , per la centesima volta : “Non vi lasceremo”.Parole corali fino alla nausea di Renzi,Gentiloni,Boldrini, Papa Francesco (che come prezzemolino e dappertutto,meno che al Vaticano) e Zingaretti.Che ,non hanno fatto alzare ne una pagliuzza , ne un detrito da questi paesi martoriati…!!!

MA CHE POPOLO DI (…..) SIAMO ???

A parte i parenti delle vittime di tutte le età di Bologna,che hanno “protestato”. ^Possibile che nessuno gli si metta davanti al Presidente Mattarella,Presidente della Repubblica e Presidente di tutti gli italiani ,per dire^ : «La vuole smettere di parlare fantoziano-renziano ??La prego,la smettiamo di prendere per il (…..) persone che sono state “colpite,in questo modo e nell’affetto più profondo ,da enormi DISGRAZIE ???»Invece c’è gente che,INCREDIBILMENTE APPLAUDE e Si fa il SELFIE con il PRESIDENTE,si fa IMMORTALARE mentre gli da la mano de sorride (ma non c’è nulla da sorridere:c’è soltanto da incazzarsi ferocemente….) .

«Siamo vergognosi.Siamo senza spina dorsale e senza alcuna dignità (eppure siamo il Popolo Sovrano di questa Nazione):Ecco perché le altre nazioni,gli africani che accogliamo,perfino gli scafisti e le Org e i nostri politici,con il Governo e lo Stato non ci RISPETTANO.Facendoci restare ZITTI. Tra  poco anche NUDI e PRONI».-

L'immagine può contenere: una o più persone
L'immagine può contenere: una o più persone, cielo e spazio all'aperto
L'immagine può contenere: 2 persone, persone in piedi
L'immagine può contenere: una o più persone
 L'immagine può contenere: una o più persone e spazio all'aperto

Il futuro italiano Pentastellare….

“IL FUTURO ITALIANO A 5 STELLE E’ UN NUOVO MEDIOEVO: POVERO,GELIDO,SENZA INIZIATIVE, INDIGNITOSO E ALLA GIORNATA… DOVE NON SI POTRA’ RITORNARE IN DIETRO TANTO FACILMENTE”.Cosa di nasconde realmente dietro questo Movimenti di pressappochisti e falsi dei, scesi in terra per salvarci dal Drago cattivo…? Grattando via i loro molti assurdi programmi di realizzazione e le parole d’ordine ripetute fino alla nausea e allo stordimento elefantiaco delle palle che girano vorticosamente come le loro molte volte insignificanti parole politiche…(onestà! onestà.Facile a dirlo o a scriverlo,ma anche per ora che sono partiti da poco non la riescono a riconoscerla .Figuriamoci quando diventano veri Volpini del Politichese del “Piatto ricco mi ci ficco…..”.E dunque per vedere cosa ci aspetterebbe in una eventuale futuro a 5 Stelle (tanto non vincono,non penso che moltissimi italiani siano così gonzi di mettere la propria futura esistenza nelle mani del Saltimbanco Grillo e Ciurmaglia di contorno…Preferirei un’ottima Dittatura di un uomo solo con le iper-palle…).Sono andato a leggermi lo “sterminato Programma Politico della Premiata Ditta Grillo & Casaleggio figlio”,tramite la Piattaforma Rousseau.E la prima cosa che salta agli occhi e che il “futuro degli italiani”.Assomiglia incredibilmente al “passato” e cioè il Medioevo trasportato paro paro nel 2018 !? .Quando credono di vincere le elezioni politiche” !!! A un passato di “decrescita economica” ,di case fredde e piatti semivuoti per il Popolo che non sarà più ^Popolo Sovrano^ ,ma semplicemente “Popolo Cittadino” !! Di lunghi spostamenti a piedi (noi Cittadini,non loro) e di grandi “sacrifici” (questi che stiamo facendo non ci bastano e non si parla mai di una sillaba degli Africani….).”E’ IL MEDIOEVO GRILLINO CHE VERRA’ “.I Cittadini immaginati da Grillo & Casaleggio sembrano automi che si muovono su uno sterminato set di Mad Max .Perché come è proprio di tutte le “utopistiche ideologie,che non fanno migliorare il mondo,ma inesorabilmente lo appiattiscono a partire dal Marxismo ,il «Grillismo non ha un programma,non l’ha mai avuto è andato sempre a braccio e alla rinfusa delle idee dalle più strambe a quelle un po buonine… Un programma che aderiva alle richieste dei cittadini per farli “imboccare e aderire alla propria “ideologia” del Saltimbanco Genovese Milionario». Se volete aderire in questa lettura ,tutt’altro che balneare ,potete scaricarlo a vostro piacere.Cosa strana gratuitamente dal Sito del Movimento.Il Programma scritto “credo collettivamente” come un Romanzo di Wu Ming sulla Piattaforma Rousseau,”è incompleto.Lavori in corso”,*Una specie si Sagrada Familia che potrebbe rimanere un eterno cantiere a cielo aperto,con la differenza che dietro non c’è la mano di Gaudi*.Ma i punti “programmatici” già approvati !!?? Votati e certificati dalla Casaleggio Associati .Bastano per avere un’ampia e precisa idea (direi ideaccia) di quello che combinerebbero i “Pentastellari”.-

L'immagine può contenere: 10 persone, sMS
L'immagine può contenere: 4 persone, persone in piedi
L'immagine può contenere: una o più persone, oceano, sMS, acqua e spazio all'aperto
L'immagine può contenere: una o più persone, spazio all'aperto e spazio al chiuso
Nessun testo alternativo automatico disponibile.
 Nessun testo alternativo automatico disponibile.

La Presidenta ……

Esprimo meraviglia e moltissimo disappunto e amarezza quando La PresidentA della Camera si appella ai “principi di libertà per le ideologie di sinistra “MA LI NEGA A TUTTI GLI ITALIANI !!!”quando si sente infastidita in quanto contrari alla sua visione politica di sinistra .Avendo osservato e analizzato le vicende politiche degli ultimi 60 anni posso dire e affermare che: NESSUN PRESIDENTE DELLA CAMERA HA OSATO COMPORTARSI COME LEI NEL RUOLO ISTITUZIONALE CHE RICOPRE DELLA TERZA CARICA DELLO STATO ITALIANO .ASPETTO CON ANZIA CHE QUESTA MISERANDA LEGISLATURA COMPOSTA DA GENTE CHE NON E’ STATA VOTATA E VOLUTA DAL POPOLO CHE, ABBIA TERMINE DI STARNAZZARE ENTRO IL 2018” PER IL BENE DI TUTTI GLI ITALIANI.-

L'immagine può contenere: 2 persone, persone che sorridono, persone in piedi

VACCINI SI – VACCINI NO !!!

Dai Governi Monti fino a quello odierno di Gentiloni.Sono stati   governi striscianti autoritari e dittatoriali governi voluti soltanto dal Colle e dalle Sinistre con i loro iscarioti alleati.Non dal Popolo che chiamano ancora SOVRANO.Ora siamo nel pieno  di una DITTATURA camuffata abilmente in DEMOCRAZIA ,tirando avanti  con moltissimi Decreti Legge  firmati soltanto da Palazzo Chigi e controfirmati dal Colle.Questa volta il Governo con i suoi politici  & affiliati ci sono riusciti da soli per quanta riguarda i VACCINI.Ora i nostri figli e nipoti,sono dello STATO(soltanto per provare vaccini sulla propria pelle,cioè cavie delle grandi aziende del FARMACO).Il nostro GOVERNO con il MINISTRO LORENZINI, sanno bene che la paura delle malattie già debellate ,stanno risorgendo con la massa degli AFRICANI  che arrivano o ce li portano e anche del Popolo GIOVANE dei  Rom e Sinti  che NON VENGONO VACCINATI E NON VERRANNO  NEL FUTURO VACCINATI:”PERTANTO CI SARANNO PORTATORI  SANI PROBABILI “UNTORI” PER INFETTARE LA POPOLAZIONE EUROPEA”. “SE SI VOLEVA FARE UNA VERA E SERIA CAMPAGNA NAZIONALE DI VACCINAZIONE PREVENTIVA SI DOVEVA FARE GIA’ MOLTO PRIMA  E IMMEDIATA AGLI AFRICANI CHE SCENDEVANO DALLE NAVI O UNA PICCOLA QUARANTENA COME FACEVANO PRIMA CON GLI ITALIANI QUANDO RAGGIUNGEVANO IL PORTO AMERICANO.”QUELLA ERA PREVENZIONE “.«Invece ora siamo OSTAGGIO del GOVERNO ,suo BANCOMAT vivente .I nostri FIGLI e NIPOTI  , CAVIE di qualsiasi esperimento di nuovo vaccino,per far ingrassare grandi Aziende  farmaceutiche».”Domanda :ora a chi credere?!”.Purtroppo si vedrà in seguito a quanti dei nostri bambini farà bene vaccinarsi e a quanti  le farà male per tutta la vita.Quello che è certo che ogni genitore  sarà pensieroso quando dovrà portare il proprio figlio a vaccinare…”Aspettando inerme alla reazione del farmaco”.-

Il decreto era stato approvato dal governo il 19 maggio e firmato poi dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella: era quindi già in vigore, ma oggi è stato convertito in legge dal Parlamento con 296 voti favorevoli, 92 contrari, e 15 astenuti. Il PD, Forza Italia e Alternativa popolare hanno votato a favore, mentre hanno votato contro il Movimento 5 Stelle e la Lega Nord. Si sono invece astenuti i deputati di Sinistra Italiana-Possibile e di Fratelli d’Italia.Il decreto legge – voluto per contrastare il calo della copertura vaccinale in Italia – era stato approvato lo scorso 20 luglio al Senato, poi alla Camera era stata posta la fiducia che era stata confermata la notte di giovedì 27 luglio con 305 voti a favore, 147 contrari e due astenuti. L’esame definitivo del testo era cominciato questa mattina alle 9, con le votazioni relative agli ordini del giorno. Il voto finale e definitivo sul provvedimento è arrivato poco dopo mezzogiorno. Nel frattempo, fuori da Montecitorio era in corso una protesta del movimento “No VAX”.Su proposta del PD in commissione al Senato era passato un emendamento per ridurre i vaccini obbligatori per l’accesso a scuola da 12 a 10: non ci sono più quelli contro il meningococco C e B, che saranno comunque consigliati dalle ASL e dai medici di famiglia per offrire una migliore copertura. L’obbligo vale per l’iscrizione agli asili nido e alle scuole materne, dunque nella fascia d’età 0-6 anni, ma riguarderà, con modalità diverse, anche le scuole elementari, medie e i primi due anni delle superiori, fino cioè ai 16 anni.

Le vaccinazioni che diventano obbligatorie «in via permanente» sono: antipolio, antidifterica, antitetanica, antiepatite virale B, antipertosse, antiHaemophilus influenzae di tipo b. Altre 4 vaccinazioni sono invece obbligatorie «sino a diversa successiva valutazione» dopo una verifica triennale e dunque fino al 2020. E sono: antimorbillo, antirosolia, antiparotite, antivaricella. La legge prevede che siano esonerati dall’obbligo i bambini immunizzati per effetto della malattia naturale, quelli cioè che l’hanno già contratta, o quelli che si trovano in particolari specifiche condizioni cliniche: in questo caso la vaccinazione potrà essere posticipata.

 

 

 

 

Per risolvere il problema migratorio è bene che tutte queste personalità politiche dal Colle fino all’ultimo responsabile dei cessi dei palazzi del potere se ne vadano a casa …

L'immagine può contenere: 1 personaPer risolvere il problema  MIGRATORIO  serve essere  più incisivi  e seri,politicamente e culturalmente.L’Italia si trova al centro del Mediterraneo  e nel Mediterraneo  bisogna essere FORTI ,POLITICAMENTE,ECONOMICAMENTE,  MILITARMENTE   e  CREDIBILI. Il nostro  PAESE,invece non VUOLE  o forse NON  è BUONO ad  ESERCITARE  la FORZA.In quest’area  si  SCONTRANO INTERESSI  di ALTRI  PAESI,come la GERMANIA e la FRANCIA  ,ora anche le ORG  che  fanno da padroni ,non certamente per carità cristiana…. ma per accatarsi gli africani per la tgraversata b sul mediterraneo ,per uno scopo altamenteb  remunerativo,camuffato da  buonismo e latruimo .Se NOI  ci PROPONIAMO sempre come VASI d’ARGILLA.   Perché abbiamo  dei CONFINI  porosi,perché  ACCETTIAMO  CHIUNQUE  ARRIVI,perché siamo PASSIVI  nei confronti   delle INIZIATIVE POLITICHE e MILITARI  degli ALTRI. SIAMO DESTINATI  a PAGARLA MOLTO CARA. ADDIRITTURA   a SPARIRE   come  POPOLO ITALIANO ,SEMPRE PRONTO A VOLGERE L’ALTRA GUANCIA… Si usa il termine SOVRANITA’   come se fosse una  BESTEMMIA   dimenticando che, invece è il VALORE  per cui hanno GIURATO sempre  i MILITARI ,ma anche i PRESIDENTI e MINISTRI della REPUBBLICA ITALIANA. Sicuramente potremmo essere MENO PASSIVI  nei con fronti dell’IMMIGRAZIONE AFRICANA.IL PROBLEMA va RISOLTO SERIAMENTE in AFRICA,ma non possiamo ASPETTARE   MESI e ANNI ,se ce ne arrivano  o le ORG  ce ne portano  un paio di MIGLIAIA al GIORNO. Non possiamo COSTRUIRE un MURO  in mezzo al MEDITERRANEO ,MA POSSIAMO  FERMARE  ,le “ORG”.Questi TRAFFICANTI  DI AFRICANI,PER FARSI RICCHI LI PRENDONO SOTTO COSTA AFRICANA  E LI SCARICANO NEI NOSTRI PORTI,RISCUOTENDO IL TRASPORTO DAGLI ITALIANI.Che PASSIVAMENTE gli DOBBIAMO SUBIRE   e TENERCELI  per SEMPRE,DATO CHE NESSUNO LI VUOLE.C’è QUASI un  SERVIZIO di TRAGHETTAMENTO  tra   SCAFISTI & ORG che  NON FANNO  SICURAMENTE  i NOSTRI INTERESSI.

«Il dibattito  in  Italia  su cosa fare  nei confronti  di questo fenomeno epocale a senso unico… è incentrato  su come ACCOGLIERLI  e  soprattutto RIDISTRIBUIRLI,invece  dovrebbe  essere  INCENTRATO   su come “FERMARLI”. Non ho  elementi ,ma ci sono POLITICI  che dicono che noi  dei MIGRANTI  abbiamo bisogno!!! Perché non facciamo più FIGLI. “” QUESTI MISEREVOLI  POLITICI ANTI-ITALIANI ,DIMENTICANO  DI DIRE ,PERO’,  CHE I MOTIVI PER CUI  NON  (POSSIAMO)  FACCIAMO  PIU’ FIGLI SONO DOVUTI    ALLE   SCELTE SCELLERATE FATTE DA LORO  PERCHE’ E’ STATA  DISTRUTTA  LA FAMIGLIA  .CI SONO STATE POLITICHE  TUTTE DI SINISTRA   CONTRO  LA NATIVITA’. “Addirittura vorrebbero togliere il simbolo e la parola MAMMA (sono quelli e quelle che preferiscono gli uteri delle altre:Vero Nik?)!!PROVVEDIMENTI UMILIANTI  PER LA “FAMIGLIA NATURALE”  A “FAVORE  DI UNA FAMIGLIA STERILE” CHE NON FANNO BENE.ABBIAMO BISOGNO DI GIOVANI   ,MA NON POSSIAMO “IMPORTARLI” E NON  POSSIAMO   SOSTITUIRE B GLI ITALIANI  CON I CITTADINI  ACQUISITI AI QUALI  SI DA’  UNA CITTADINANZA E UN PASSAPORTO ITALIANO. “MA NON UNO  SPIRITO,ANIMA,CUORE E SENSIBILITA’  ITALIANA ” .-                                                                    

LA STORIA BUONA O CATTIVA NON SI DISTRUGGE MAI :SE SI E’ IN UN PAESE LIBERO , DEMOCRATICO E CIVILE.-

Lettera aperta alla Presidenta Boldrini e al Politico Parlamentare  Emanuele Fiano

( Copia spedita a mezzo lettera postale ad entrambi ,nei  loro uffici romani  di competenza )

«La Storia sia essa buona o cattiva non si distrugge mai:Se si è in un Paese libero,democratico e civile».Fascista non è essere  “fascista o simpatizzante del Ventennio ” ,ma impedire con la forza  che qualcuno  lo sia.Fascista  è comprimere e come proposto  scelleratamente  e dittatorialmente dall’Onorevole Fiano  .Idee e Libertà anche se queste non  costituiscono  minaccia  concreta  alle Istituzioni  o alla Sicurezza  Pubblica.Fascista è cancellare, distruggere,come vorrebbe fare la Signora Boldrini Presidenta della Camera e 3°Istituzione dello Stato Italiano.Monumenti e architetture  che,anche nel male sono un pezzo  della Storia di questo Paese.E all’ora  se volete far scomparire  il “passato italiano”…Distruggiamo con la dinamite  quasi tutto l’EUR,il Palazzo dei Marescialli,Ponte Milvio,Foro Italico,Via dei Fori Imperiali,Via Cristoforo Colombo che dall’Eur  con un tiro di schioppo ti porta al Mare di Ostia.Etc ,etc. “ORMAI SIAMO IN UNA STRISCIANTE DITTATURA ROSSA:SI VA AVANTI A DECRETI LEGGE,FIRMATI DAL CAPO DEL GOVERNO E CONTROFIRMATI DAL CAPO DELLO STATO (FREGANDOSENE  DEL SENATO, PARLAMENTO  E POPOLO SOVRANO.La Signora Presidente Boldrini,dice un po schifata che: ci sono  persone come i “Partigiani” che si sentono a “disagio”  e “offese” quando passano sotto  i monumenti del Ventennio!!!l Signora Boldrini:dove sono i “veri  partigiani” che hanno combattuto  per l’onore italiano? “Vedo iscritti giovanissimi e di sinistra  che, molti non hanno fatto nemmeno  il militare e non hanno letto una riga storica del ventennio,ma prendono sovvenzioni dello Stato..Cosa devono dire i veri italiani quando Voi ancora vi beate a parlare  dei “macellai” Stalin,Castro,a mettere magliette con il Che  etc…  Questi Cittadini, si schifano  nel passare  nelle vie e nelle piazze intestate  a quel “fucilatore” di soldati italiani nella guerra di Spagna e di Russia  che, si chiamava Palmiro Togliatti.Sentendosi più Cittadino Sovietico  che Comunista Italiano.Cara Presidenta: Quando parla a nome dei Partigiani,insulta anche la “memoria  di tanti morti  negli eccidi  perpetrati dai Comunisti anche dopo  della fine della guerra.

L'immagine può contenere: 3 persone, persone che sorridono, persone in piedi e spazio all'apertoQUESTO E’ UN PARTIGIANO ITALIANO???!!!

Cara Signora Boldrini.Caro Signor Fiano:

«Una Democrazia  forte  non ha paura dei simboli  del passato ,non cancella e ritocca  i monumenti,non si occupa di un Signore nostalgico  che alla buona inneggia Mussolini.Non ci si infilano  gli stivaloni per coprire fatti di storia passata a colpi di dinamite istituzionale ,per farne cumuli di  calcinacci…Poi  farne una bella favoletta Pro-Comunista» 

“Signora Presidenta,per chiudere questa mia  lettera aperta:Mi permetta dissentire da lei per quello che ha detto della STAZIONE TERMINI  di Roma  che propone di abbattere anche quella ,asserendo di essere di era fascista: “La Stazione Termini  è stata inaugurata un freddo giorno del  20 Dicembre 1950. Ricordo che ci andai  lo stesso pomeriggio con i miei genitori a vedere stazione e treni ,perché già abitavo a Roma in Via della Pace,vicino a Piazza Navona”.Cordiali saluti , soprattutto:

Viva l’Italia e i veri Italiani.

TRADITORI & CORREI DEL POPOLO SOVRANO ITALIANO

«««Sia Matteo Renzi ex Presidente del Consiglio e Angelino Alfano,ex Ministro dell’Interno  e ora Ministro degli Esteri di questo  Governo Gentiloni.Devono (dopo un equo processo a partecipazione popolare)  essere messi al muro  e fucilati alla schiena  come “TRADITORI”  del Popolo Sovrano Italiano.Vendendoli all’U.E. (Merkel),alle grandi finanziarie,ai Caronti del mare  e a tutta l’Africa.Spogliandoli della loro Sovranità, Dignità  e di Italianità.Con loro ne sono “CORREI”: Napolitano,Mattarella,Boldrini,Papa Nero Francesco,Mogherini, PD e gli altri partiti che sapevano  ma hanno fatto sempre  i pesci in barile “astenendosi al voto nelle Camere” per non schierarsi e non prendersi quelle responsabilità  che vuole questo grave momento storico (uno per tutte il M5S che è l’ago della bilancia,ma per aiutare sotto sotto  i loro cuginastri delle Sinistre non presentandosi nelle aule e non votare è come  non aumentare i “NO” di quelli del Centrosinistra,accontentando il governo,come dicono a Roma micio,micio )” e favorendo il Governo con i suoi lecca (…..) per convenienza di grandi favoritismi , rimanendo  a bocca chiusa . Turandosi con le dita il naso,dal gran fetore  che c’era e ci sta ancora in giro,fuori e dentro ai Palazzi del Potere,a quelli dei Sindacati e i grandi gruppi  Bancari italiani  che hanno messo i ginocchio i nostri risparmiatori, lasciandoli senza un avvenire sicuro e dignitoso..»»»

 ««E così il Governo del Pinocchietto Renzi ha dato il via libera alla grande INVASIONE AFRICANA e alla VENDITA della Nazione Italiana,facendone  un Protettorato Africano. L’ex  Ministro Bonino  ne ricostruisce la vicenda: “INVECE DI PARLARE E DENUNCIARE IMMEDIATAMENTE LA COSA  NEL 2014 QUANDO LEI ERA MINISTRO DEGLI ESTERI ,MA ALL’ORA ANCHE LEI ERA ^IN PASTA  PER FOTTERE GLI ITALIANI^ ??!!” Con il Governo Renzi (credo anche col benestare del Colle) .15 Stati  Europei  a pattugliare il Mediterraneo  e queste navi potranno portare i migranti “soltanto in Italia”….(purtroppo  il contenuto di tutto il piano è segreto per il Popolo Italiano) ^^^In sostanza il Governo-Iscariota Renzi ,in cambio  dell’aiuto di Frontex ,ha acconsentito  di far attraversare  tutte le navi dei Paesi  che facevano parte dell’Operazione  (scarica africani in Italia)Cosa di fatto, è avvenuta e ancora in massa avviene senza una minima sosta…..E qui entrano in ballo i “Furbetti del mare”,le facoltose  Org, i Taxi del mare hanno capito che nessuno poteva fermare gli sbarchi .. “e via a guadagnar soldoni dei poveri contribuenti italiani” .Facendosi dire bravi da Papa Francesco e la Presidenta Boldrini ,con tutto il Governo,compreso il Colle.CARI ITALIANI ORA CAPITE IL PERCHE’ QUANDO DICIAMO CHE GLI AFRICANI CI STANNO “INVADENDO” CI DICONO CHE E’ UNA BUGIA  ? GIUSTO NON CI “INVADONO” ** CE LI PORTANO PER FARCI INVADERE LEGALMENTE**»»

«««Il documento firmato al G20 di qualche giorno fa, c’è scritto :*Diritto sovrano  degli stati  di gestire  e controllare  i loro confini  e di stabilire  che vadano  nei loro interessi  nazionali per la  sicurezza nazionale*.Gentiloni Premier del prestanome Renzi ha risposto ai giornalisti che questo documento  non è la cosa primaria per l’Italia(certo si sta aspettando anche il SI della legge Ius Soli voluta da Renzi,Boldrini,Kyenge e Papa Francesco,per fare “quasi tutta l’Africa giovane  sbarcata da NOI dei provetti italiani neri”»»».-

«« Se tutta questa gente di donne uomini di tutte le età e moltissimi ragazzi ,del concertone di Vasco Rossi e quello di Renato Zero,o quella che si accalca ogni domenica a sentire Francesco e le sue francescate sugli islamici.Si mobilitassero “anche”  seriamente e responsabilmente ad andare sotto i Palazzi del Potere,quelli che oziano per il Popolo ,quelli che ci chiamano sbeffeggiandoci “Popolo Sovrano” (sovrano de che..),riempiendoci di tasse,accise e barzelli. Incominciando dal Palazzo del Quirinale,Palazzo Madama,Palazzo Montecitorio, terminando a Palazzo Chigi.L’ITALIA, sarebbe uno Stato Libero ed Indipendente.Riprendendosi la sua DIGNITA’ di ITALIANO e della sua SOVRANITA’ NAZIONALE. Tra poco SCIPPERANNO e VENDERANNO ai nostri GIOVANI il loro FUTURO.Con l’OK allo IUS SOLI che voteranno tutti i Cattocomunisti e gli altri partitini sempre pronti a dividersi le mollichine delle Sinistre.I Grillini, o voteranno a favore oppure si “asterranno”,ma astenersi è come mettersi da parte e non combattere per il bene del Popolo,dando anche un aiutino alle Sinistre, loro Cuginastri di sempre…..Chi voterà NO sarà soltanto il Centrodestra,troppo pochi per arginare questo grande diluvio di giovani africani che con un voto irresponsabile,automaticamente saranno “italiani a tutte gli effetti”.Così potranno loro e i famigliari nelle prossime elezioni politiche le sinistre,quello che volevano da Renzi & Compagni.Far diventare un grande Ducato Toscano ,ancora una volta alle dipendenze dell’U.E. e “della Merkel che verrà eletta ancora un’altra volta Cancelliere della Germania e indiscussa Imperatrice dell’Unione Europea” (se come si dice “il Diavolo fa le pentole ma non i coperchi “.Chissà se uscirà un grossissimo Partitone Islamico che riempirà gli Scanni dei Palazzi Madama & Montecitorio di giovani Africani .Freschi freschi del Ius Soli diventando a tutti gli effetti GIOVANI ITALIANI”.”Italiani,ricordatevi alle prossime elezioni ,i politici che ci hanno “svenduto” all’U.E. e all’Africa”.«I nostri nemici sono stati i governi Monti,Letta,Renzi Voluti e plasmati da Napolitano al Colle,con un Golpe bianco.Poi caduto Renzi, il vecchio inquilino del Colle  Napolitano,con il nuovo inquilino Mattarella.Pur di non mandare  a votare gli italiani. Hanno plasmato  a quattro mani con urgenza, un Governo (fotocopia renziana) Gentiloni (in tutto 4 governi  non voluti dal Popolo) Poi non disperatevi cari politici   se (forse) esploderà una Guerra Civile (speriamo di no),perché quella l’avete accesa Voi prendendovene  tutte le responsabilità politiche ed umane del caso e del sangue che verrà versato tra gli italiani.Perché il Popolo Bue,Pecora,Mucca.  Si vuole riprendere quello che le avete tolto disumanamente ed arrogantemente con il Terrorismo Psicologico del Potere  e la Forza dei  Decreti Legge.Vendendolo all’U.E.(Merkel) e a tutta l’Africa che non  l’attaccherà  facendo stragi. Ma se la prenderà indolore,per la loro superiorità demografica per tutte le migliaia di giovani che sono sbarcati ,per la Ius Soli che le verrà concessa . Per le loro donne sempre  in cinte a produrre italiani di razza africana,un giorno membri di un grosso partito che spazzerà via  i nostri partiti nazionali  che hanno creato sempre sofferenza e dolore a questo Popolo di pecore che non è mai riuscito a trovare la forza di combattere  le loro sopraffazioni politiche,culturali e mentali.-
«««STA’ AL POPOLO CAMBIARE UNA NAZIONE NO AI POLITICI A SOTTOMETTERLA.CHI VI HA DETTO CHE NULLA SI PUO’ CAMBIARE,VOLEVA CON L’INGANNO SOLO UN ALTRO SCHIAVO DA SOTTOMETTERE E SFRUTTARE…. CON UNA FALSA DEMOCRAZIA….”PENSO CHE SIA L’ORA DELLA RESTAURAZIONE DI UNA NUOVA ITALIA  A MISURA  DI CITTADINO E NON PIU’ DI POLITICO ARROGANTE ACCHIAPPA TUTTO….” .-
*BISOGNA  RICOMINCIARE  A “INSEGNARE”  AI NOSTRI GIOVANI ITALIANI  A “PENSARE”. NON A “COSA PENSARE”NON AVENDO PAURA  DI PENSARE IN MODO DIVERSO  DAGLI ALTRI *.-

CANZONI PATRIOTTICHE ITALIANE

QUESTE 4 CANZONI,RISPECCHIANO L’ITALIA DEL 700 e 800 ANCORA  NON TUTTA CONQUISTATA MA ABBASTANZA TRAVAGLIATA.A ROMA C’ERA ANCORA IL PAPA RE E  NAPOLI ERA STATA CONQUISTATA DAI SAVOIA SCACCIANDO I BORBONI. SONO DUE CANZONI POPOLARI E POPULISTE CHE RISPECCHIANO ANCHE QUESTI TEMPI  DI ARROGANZA DEL POTERE IN UNA DEMOCRAZIA NON DEMOCRAZIA CHE SEMBRA QUASI UNA MONARCHIA CAMUFFATA  DA FALSI BUONISTI. E’ ORA CHE IL POPOLO RITORNI NUOVAMENTE UN VERO
“POPOLO SOVRANO” LE CANZONI CHE MI COMMUOVONO DI PIU’  SONO QUELLE DI AMOR PATRIO  DI GIUSEPPE GARIBALDI E DI GOFFREDO MAMELI.-
14 giugno 1800. E’ il giorno della battaglia di Marengo che oppone le truppe napoleoniche a quelle austriache e a Roma il papa-re Pio VII (interpretato da Aldo Fabrizi), l’algida regina Maria Carolina d’Austria (Marisa Fabbri), sorella della decollata Maria Antonietta, e le rispettive corti sono con il fiato sospeso. Solo poco tempo prima le orde dei francesi, giacobini senza Iddio, hanno umiliato lo Stato Pontificio, hanno sostenuto la breve stagione della Repubblica romana (1798-99) e hanno fatto morire in prigionia il predecessore Pio VI.
Ora la feroce polizia pontificia, guidata dal bieco e psicotico barone Scarpìa (Gassman) sta procedendo alla bonifica dai giacobini ancora presenti in città, ma uno dei tribuni della defunta Repubblica, Cesare Angelotti, riesce ad evadere dal carcere di Castel Sant’Angelo. 
Gli dà rifugio il pittore Mario Cavaradossi, simpatizzante della causa rivoluzionaria.
Il barone Scarpìa si mette alla ricerca del fuggiasco servendosi della cantante Floria Tosca (Vitti), amante di Cavaradossi, e facendole credere che il suo uomo la tradisca.
La donna, seguita di nascosto da Scarpìa, giunge all’abitazione di Cavaradossi per coglierlo in flagrante, ma lo trova in compagnia di Angelotti. Capito l’inganno in cui è caduta, Tosca cerca a questo punto di aiutare l’amante, ma è ormai troppo tardi.
Scarpìa giunge alla casa e scopre Angelotti, che per non essere catturato si suicida. Arresta dunque il pittore per alto tradimento condannandolo alla forca.
Il barone, invaghito di Tosca, le propone di liberare Cavaradossi a patto che lei gli si conceda. Tosca accetta in cambio del permesso per Cavaradossi di uscire dallo Stato Pontificio. Egli acconsente e ordina allora ai suoi sgherri, in presenza di Tosca, di eseguire una fucilazione simulata.
Dopo aver scritto il salvacondotto, Scarpìa viene pugnalato alla schiena da Tosca, che corre subito dal suo amante, prigioniero a Castel Sant’Angelo.
Cavaradossi viene però ucciso davvero e Floria si uccide a sua volta per la disperazione, gettandosi dagli spalti della fortezza. (it.wikipedia)
Nun je da’ retta Roma che t’hanno cojonato
‘Sto morto a pennolone è morto suicidato
Se invece poi te dicheno che un morto s’è ammazzato
Allora è segno certo che l’hanno assassinato.
Vojo cantà così, fior de prato…
Che fai, nun me risponni? Me canti ‘no stornello?
Lo vedi chi è er padrone, insorgi, pia er cortello!
Vojo canta così, fiorin fiorello…
Annamo, daje Roma! Chi se fa pecorone
Er lupo se lo magna… Abbasta uno scossone!
Vojo cantà – vabbè – fior de limone…
E’ inutile che provochi, a me nun me ce freghi
La gatta presciolosa fece li fiji ciechi
Sei troppo sbarajone, co’ te nun me ce metto
Io batto n’artra strada, io c’ho pazienza, aspetto…Vojo canta così, fior de rughetto…

“Palummella zompa e vola” è una canzone napoletana popolare anonima, ispirata da un’aria del personaggio di Brunetta dall’opera buffa La Molinarella, di Niccolò Piccinni, andata in scena a Napoli nel 1766.Il testo originale era una satira contro il Regno d’Italia e un lamento alla perduta libertà del meridione all’indomani di quella che per taluni era ritenuta una conquista ingiusta. La cosa non appare strana se si considera che all’epoca era cosa non rara utilizzare arie di canzoni celebri modificandole per far nascere canzoni satiriche nei confronti dei regnanti. La canzone divenne ben presto molto popolare, ma il testo, considerato troppo sovversivo dalle autorità sabaude, venne modificato e quello originale andò perso. Il testo, così come oggi lo conosciamo, fu redatto e cantato per la prima volta nel 1873, come si evince dagli Archivi sonori della RAI, che ne attribuisce la paternità a Teodoro Cottrau.(Nel film Ferdinando I re di Napoli di Franciolini, pellicola del 1959 girata per i festeggiamenti dell’Unità d’Italia, si vede Eduardo De Filippo interpretare Pulcinella che attraverso la canzone Palummella prende in giro Ferdinando I di Borbone. Il regista, commise un falso storico, inventando fantasiosamente la storia della canzone e presentandola come rivolta contro il “re Borbone”).

 Palummella zompa e vola
addó sta nennélla mia…
Non fermarte pe’ la via
vola, zompa a chella llá…

Cu ‘e scelle, la saluta…
falle festa, falle festa
attuorno attuorno…
e ll’hê ‘a dí ca, notte e ghiuorno,
io stó’ sempe, io stó’ sempe a suspirá…

Palummella, vola vola
a la rosa de ‘sto core…
Non ce sta cchiù bello sciore
che t’avesse da piacé…

‘A ll’addore, ca tu siente…
‘a chill’uocchie, ‘a chill’uocchie,
‘a chillo riso…
credarraje,
ca, ‘mparaviso,
tu si’ ghiuta… tu si’ ghiuta…
oje palummé’!

A lu labbro curallino,
palummé’ va’ zompa e vola…
‘ncopp’a chillo te cunzola
e maje cchiù non te partí!…

Ma si vide ca s’addorme…
e te vène, e te vène,
lo tantillo…
tu ll’azzecca
no vasillo…
e pe’ me, e pe’ me,
n’auto porzí!

INNO DI GUERRA DI GARIBALDI

All’armi! All’armi!

     Si scopron le tombe, si levano i morti;
I martiri nostri son tutti risorti:
Le spade nel pugno, gli allori alle chiome,
La fiamma ed il nome — d’Italia sul cor.
     Veniamo! Veniamo! Su, o giovani schiere,
Su al vento per tutto le nostre bandiere,
Su tutti col ferro, su tutti col fuoco,
Su tutti col fuoco — d’Italia nel cor.
          Va fuora d’Italia, va fuora ch’è l’ora,
          Va fuora d’Italia, va fuora, o stranier!

     La terra dei fiori, dei suoni e dei carmi,
Ritorni, qual era, la terra dell’armi;
Di cento catene ci avvinser la mano,
Ma ancor di Legnano — sa i ferri brandir.
     Bastone Tedesco l’Italia non doma,
Non crescon al giogo le stirpi di Roma;
Più Italia non vuole stranieri e tiranni:
Già troppi son gli anni — che dura il servir.
          Va fuora d’Italia, va fuora ch’è l’ora,
          Va fuora d’Italia, va fuora, o stranier!

     Le case d’Italia son fatte per noi,
È là sul Danubio la casa de’ tuoi;
Tu i campi ci guasti; tu il pane c’involi;
I nostri figliuoli — per noi li vogliam.
     Son l’Alpi e i due mari d’Italia i confini;
Col carro di fuoco rompiam gli Apennini,

Distrutto ogni segno di vecchia frontiera,

La nostra bandiera — per tutto innalziam.
          Va fuora d’Italia, va fuora ch’è l’ora,
          Va fuora d’Italia, va fuora, o stranier!

     Sien mute le lingue, sien pronte le braccia;
Soltanto al nemico volgiamo la faccia,
E tosto oltre i monti n’andrà lo straniero
Se tutta un pensiero — l’Italia sarà.
     Non basta il trionfo di barbare spoglie;
Si chiudan ai ladri d’Italia le soglie;
Le genti d’Italia son tutte una sola,
Son tutte una sola — le cento città.
          Va fuora d’Italia, va fuora ch’è l’ora,
          Va fuora d’Italia, va fuora, o stranier!

     Se ancora dell’Alpi tentasser gli spaldi,
Il grido d’all’armi darà Garibaldi:
E s’arma allo squillo, che vien da Caprera,
Dei mille la schiera — che l’Etna assaltò.
     E dietro alla rossa vanguardia dei bravi
Si muovon d’Italia le tende e le navi:
Già ratto sull’orma del fido guerriero
L’ardente destriero — Vittorio spronò.
          Va fuora d’Italia, va fuora ch’è l’ora,
          Va fuora d’Italia, va fuora, o stranier!

     Per sempre è caduto degli empi l’orgoglio;
A dir — Viva Italia! — va il Re in Campidoglio;
La Senna e il Tamigi saluta ed onora
L’antica signora — che torna a regnar.
     Contenta del regno fra l’isole e i monti,
Soltanto ai tiranni minaccia le fronti:
Dovunque le genti percuota un tiranno
Suoi figli usciranno — per terra e per mar.
          Va fuora d’Italia, va fuora ch’è l’ora,
          Va fuora d’Italia, va fuora, o stranier!

L’origine dell’inno risale ad una riunione tenutasi il 19 dicembre 1858 nella casa del patriota bergamasco Gabriele Camozzi sulle alture di Genova, alla quale parteciparono anche Nino Bixio, Mercantini, Garibaldi e sua moglie, nella quale si discusse la formazione del corpo di volontari in seguito denominato Cacciatori delle Alpi.Ad un certo punto della riunione l’eroe dei due mondi disse al poeta marchigiano: “Voi mi dovreste scrivere un inno per i miei volontari! Lo canteremo andando alla carica, e lo ricanteremo tornando vincitori!”. Mercantini rispose laconico: “Ci proverò.”

In una successiva riunione, tenutasi nello stesso luogo e con i medesimi partecipanti il 31 dicembre, Mercantini annuncia di aver composto l’inno, a cui ha dato il titolo di “Canzone italiana”, e di aver affidato la composizione della musica all’amico Alessio Olivieri, direttore di una banda militare. Accompagnato al pianoforte dalla moglie, Mercantini canta con la sua voce grave la prima strofa dell’inno, che suscita l’acclamazione e l’entusiasmo dei presenti.

L’inno divenne ben presto assai popolare e conosciuto come “Inno di battaglia dei cacciatori delle Alpi”, ed in seguito alla spedizione dei Mille divenne noto semplicemente come l’Inno di Garibaldi.

«*Fratelli d’Italia L’Italia s’è desta, Dell’elmo di Scipio S’è cinta la testa. Dov’è la Vittoria? Le porga la chioma, Ché schiava di Roma Iddio la creò. Stringiamci a coorte Siam pronti alla morte L’Italia chiamò. Noi siamo da secoli Calpesti, derisi, Perché non siam popolo, Perché siam divisi. Raccolgaci un’unica Bandiera, una speme: Di fonderci insieme Già l’ora suonò. Stringiamci a coorte Siam pronti alla morte L’Italia chiamò. Uniamoci, amiamoci, l’Unione, e l’amore Rivelano ai Popoli Le vie del Signore; Giuriamo far libero Il suolo natìo: Uniti per Dio Chi vincer ci può? Stringiamci a coorte Siam pronti alla morte L’Italia chiamò. Dall’Alpi a Sicilia Dovunque è Legnano, Ogn’uom di Ferruccio Ha il core, ha la mano, I bimbi d’Italia Si chiaman Balilla, Il suon d’ogni squilla I Vespri suonò. Stringiamci a coorte Siam pronti alla morte L’Italia chiamò. Son giunchi che piegano Le spade vendute: Già l’Aquila d’Austria Le penne ha perdute. Il sangue d’Italia, Il sangue Polacco, Bevé, col cosacco, Ma il cor le bruciò. Stringiamci a coorte Siam pronti alla morte L’Italia chiamò *»

L’hanno cantato nel 1948 gli insorti, sulle barricate, durante le Cinque giornate di Milano. E pochi mesi dopo i volontari accorsi in difesa della Repubblica romana. È stato uno dei brani più diffusi tra i soldati impegnati nella prima guerra d’Indipendenza. Con gli anni, il Canto degli Italiani di Goffredo Mameli è diventato il simbolo del Risorgimento e dell’Unità d’Italia. Eppure, in pochi lo sanno, non è ancora il nostro inno ufficiale. Stranezze della storia. Ancora oggi le strofe del patriota genovese vengono suonate durante le parate militari e nelle occasioni ufficiali. Le intonano i tifosi negli stadi e le imparano i ragazzi nelle scuole. Ma senza alcuna ufficialità.Sostituito dalla Marcia reale sabauda all’indomani dell’unificazione, il 12 ottobre 1946 un provvedimento del governo presieduto da Alcide De Gasperi ne ha previsto l’adozione “provvisoriamente” come inno nazionale. I tempi erano effettivamente quelli che erano. Il re Umberto II era partito per l’esilio solo pochi mesi prima. Eppure anche in seguito l’atteso decreto non è mai stato emanato. A oltre settant’anni di distanza manca ancora una definizione istituzionale precisa. Dopo diversi tentativi andati a vuoto, il Parlamento ci riprova. «Potrà la legislatura in corso essere quella che vedrà l’inno di Mameli perdere la sua condizione di non ufficialità e di provvisorietà?», chiede una proposta di legge presentata da alcuni esponenti del Partito democratico ormai un anno fa. Il documento è stato incardinato nella commissione Affari costituzionali di Montecitorio, insieme a un’analoga proposta del deputato Gaetano Nastri. Esponente del movimento Fratelli d’Italia, ça va sans dire. Da qualche mese è iniziata la discussione generale.

 

L’hanno cantato nel 1948 gli insorti, sulle barricate, durante le Cinque giornate di Milano. E pochi mesi dopo i volontari accorsi in difesa della Repubblica romana. È stato uno dei brani più diffusi tra i soldati impegnati nella prima guerra d’Indipendenza. Con gli anni, il Canto degli Italiani di Goffredo Mameli è diventato il simbolo del Risorgimento e dell’Unità d’Italia. Eppure non è ancora il nostro inno ufficiale

Scritto da Mameli, musicato in seguito da Michele Novaro, a 170 anni dalla sua composizione il nostro inno attende ancora un riconoscimento. “L’Italia s’è desta, dell’elmo di Scipio s’è cinta la testa…”. Tutti conoscono la prima strofa. Pochissimi, invece, ricordano le cinque successive: “Noi siamo da secoli, calpesti e derisi, perché non siam popolo, perché siam divisi….”. Eppure è impossibile non riconoscersi nel canto degli italiani. Un inno che «scuote gli animi e suscita la commozione di coloro che lo recitano – si legge nella proposta di legge Nastri – Poiché possiede tutti i riferimenti storici e i requisiti qualitativi sotto il profilo musicale per rappresentare l’Italia durante le cerimonie nazionali e internazionali». Manca solo il riconoscimento istituzionale.Le occasioni non sono mancate. Anche su impulso del presidente Carlo Azeglio Ciampi, il Parlamento ha provato più volte a intervenire. Nella XIV legislatura sono stati presentati in Senato due progetti di legge, di cui uno costituzionale. Avviato l’esame delle Camere, nessuno dei due provvedimenti ha visto concludere l’iter. Nella XV un altro tentativo. Stavolta a Palazzo Madama sono state presentate tre proposte di legge ordinaria, a cui si è aggiunta una petizione popolare. Ancora una volta senza esito. Nella scorsa legislatura il Parlamento ha approvato una legge (la n.222 del 2012) che prescrive l’insegnamento dell’inno di Mameli nelle scuole italiane. È la stessa norma che ha istituito il 17 marzo come giornata dell’Unità nazionale. Eppure non si è neanche riusciti ad avviare l’esame dei diversi provvedimenti che, ancora una volta, chiedevano l’ufficializzazione del Canto di Mameli.

CANZONE ROMANA:NUN JE DA’ RETTA ROMA – CANZONE PARTENOPEA:LA PALUMMELLA

QUESTE DUE CANZONI,RISPECCHIANO L’ITALIA DELL’800 ANCORA  NON TUTTA CONQUISTATA MA ABBASTANZA TRAVAGLIATA.A ROMA C’ERA ANCORA IL PAPA RE E  NAPOLI ERA STATA CONQUISTATA DAI SAVOIA SCACCIANDO I BORBONI. SONO DUE CANZONI POPOLARI E POPULISTE CHE RISPECCHIANO ANCHE QUESTI TEMPI  DI ARROGANZA DEL POTERE IN UNA DEMOCRAZIA NON DEMOCRAZIA CHE SEMBRA QUASI UNA MONARCHIA CAMUFFATA  DA FALSI BUONISTI. E’ ORA CHE IL POPOLO RITORNI NUOVAMENTE UN VERO
“POPOLO SOVRANO”
14 giugno 1800. E’ il giorno della battaglia di Marengo che oppone le truppe napoleoniche a quelle austriache e a Roma il papa-re Pio VII (interpretato da Aldo Fabrizi), l’algida regina Maria Carolina d’Austria (Marisa Fabbri), sorella della decollata Maria Antonietta, e le rispettive corti sono con il fiato sospeso. Solo poco tempo prima le orde dei francesi, giacobini senza Iddio, hanno umiliato lo Stato Pontificio, hanno sostenuto la breve stagione della Repubblica romana (1798-99) e hanno fatto morire in prigionia il predecessore Pio VI.
Ora la feroce polizia pontificia, guidata dal bieco e psicotico barone Scarpìa (Gassman) sta procedendo alla bonifica dai giacobini ancora presenti in città, ma uno dei tribuni della defunta Repubblica, Cesare Angelotti, riesce ad evadere dal carcere di Castel Sant’Angelo.
Gli dà rifugio il pittore Mario Cavaradossi, simpatizzante della causa rivoluzionaria.
Il barone Scarpìa si mette alla ricerca del fuggiasco servendosi della cantante Floria Tosca (Vitti), amante di Cavaradossi, e facendole credere che il suo uomo la tradisca.
La donna, seguita di nascosto da Scarpìa, giunge all’abitazione di Cavaradossi per coglierlo in flagrante, ma lo trova in compagnia di Angelotti. Capito l’inganno in cui è caduta, Tosca cerca a questo punto di aiutare l’amante, ma è ormai troppo tardi.
Scarpìa giunge alla casa e scopre Angelotti, che per non essere catturato si suicida. Arresta dunque il pittore per alto tradimento condannandolo alla forca.
Il barone, invaghito di Tosca, le propone di liberare Cavaradossi a patto che lei gli si conceda. Tosca accetta in cambio del permesso per Cavaradossi di uscire dallo Stato Pontificio. Egli acconsente e ordina allora ai suoi sgherri, in presenza di Tosca, di eseguire una fucilazione simulata.
Dopo aver scritto il salvacondotto, Scarpìa viene pugnalato alla schiena da Tosca, che corre subito dal suo amante, prigioniero a Castel Sant’Angelo.
Cavaradossi viene però ucciso davvero e Floria si uccide a sua volta per la disperazione, gettandosi dagli spalti della fortezza. (it.wikipedia)
Nun je da’ retta Roma che t’hanno cojonato
‘Sto morto a pennolone è morto suicidato
Se invece poi te dicheno che un morto s’è ammazzato
Allora è segno certo che l’hanno assassinato.
Vojo cantà così, fior de prato…
Che fai, nun me risponni? Me canti ‘no stornello?
Lo vedi chi è er padrone, insorgi, pia er cortello!
Vojo canta così, fiorin fiorello…
Annamo, daje Roma! Chi se fa pecorone
Er lupo se lo magna… Abbasta uno scossone!
Vojo cantà – vabbè – fior de limone…
E’ inutile che provochi, a me nun me ce freghi
La gatta presciolosa fece li fiji ciechi
Sei troppo sbarajone, co’ te nun me ce metto
Io batto n’artra strada, io c’ho pazienza, aspetto…Vojo canta così, fior de rughetto…

 

“Palummella zompa e vola” è una canzone napoletana popolare anonima, ispirata da un’aria del personaggio di Brunetta dall’opera buffa La Molinarella, di Niccolò Piccinni, andata in scena a Napoli nel 1766.Il testo originale era una satira contro il Regno d’Italia e un lamento alla perduta libertà del meridione all’indomani di quella che per taluni era ritenuta una conquista ingiusta. La cosa non appare strana se si considera che all’epoca era cosa non rara utilizzare arie di canzoni celebri modificandole per far nascere canzoni satiriche nei confronti dei regnanti. La canzone divenne ben presto molto popolare, ma il testo, considerato troppo sovversivo dalle autorità sabaude, venne modificato e quello originale andò perso. Il testo, così come oggi lo conosciamo, fu redatto e cantato per la prima volta nel 1873, come si evince dagli Archivi sonori della RAI, che ne attribuisce la paternità a Teodoro Cottrau.(Nel film Ferdinando I re di Napoli di Franciolini, pellicola del 1959 girata per i festeggiamenti dell’Unità d’Italia, si vede Eduardo De Filippo interpretare Pulcinella che attraverso la canzone Palummella prende in giro Ferdinando I di Borbone. Il regista, commise un falso storico, inventando fantasiosamente la storia della canzone e presentandola come rivolta contro il “re Borbone”).

 Palummella zompa e vola
addó sta nennélla mia…
Non fermarte pe’ la via
vola, zompa a chella llá…

Cu ‘e scelle, la saluta…
falle festa, falle festa
attuorno attuorno…
e ll’hê ‘a dí ca, notte e ghiuorno,
io stó’ sempe, io stó’ sempe a suspirá…

Palummella, vola vola
a la rosa de ‘sto core…
Non ce sta cchiù bello sciore
che t’avesse da piacé…

‘A ll’addore, ca tu siente…
‘a chill’uocchie, ‘a chill’uocchie,
‘a chillo riso…
credarraje,
ca, ‘mparaviso,
tu si’ ghiuta… tu si’ ghiuta…
oje palummé’!

A lu labbro curallino,
palummé’ va’ zompa e vola…
‘ncopp’a chillo te cunzola
e maje cchiù non te partí!…

Ma si vide ca s’addorme…
e te vène, e te vène,
lo tantillo…
tu ll’azzecca
no vasillo…
e pe’ me, e pe’ me,
n’auto porzí!


 

Note

UN GRANDISSIMO CIAO A TUTTI VOI….

Dal 2 gennaio 2017:

Non scriveremo in questo Blog. Voleremo in alto da soli…..

e5e4186a-be9d-4408-a6c7-122a66341978_large

In italia fare  qualsiasi  cosa diventa tutto in salita..

« Dall’Est Europeo. Una nuova Piattaforma Web ci ha “invitato” (già leggeva da qualche tempo il nostro Blog) a farci aprire un nuovo “BLOG LIBERO”, per “italiani che risiedono all’estero”. Purtroppo per ora non  trasmette   in Italia, ma  in tante Nazioni Europe, dove ci sono italiani. Abbiamo accettato la proposta con molto entusiasmo. Non avendo più ne lacci e laccioli burocratici e politici. Incominceremo il nuovo Blog nei primi di Febbraio ».

PER  I VARI PUNTI SALIENTI ESTRAPOLATI DAL NUOVO CONTRATTO DELLA PIATTAFORMA DEL BLOG “ALTERVISTA IN VIGORE IL 20 GENNAIO 2017. NON POSSIAMO ESSERE SICURI SE PRENDENDO LE FOTO SU FACEBOOK , O QUALCHE BRANO  DI SCRITTO NON NOSTRO. QUESTE  ABBIANO CONSENSO O MENO, OPPURE AVERE DEL TEMPO MATERIALE PER CHIEDERLO. NOI NON SIAMO  SOLDI DA SPERPERARE . NON ABBIAMO UNA CASSA PER PAGARE EVENTUALI ERRORI A SUON DI BIGLIETTONI CHE NON ABBIAMO. VIVIAMO DEL NOSTRO LAVORO E DELLA NOSTRA PROFESSIONE, ABBIAMO ANCHE UNA FAMIGLIA E L’ASSOCIAZIONE DA TIRARE AVANTI CON TENACIA E TANTO TRASPORTO AL SERVIZIO DI TUTTI. COSTA A OGNUNO DI NOI TEMPO SOTTRATTO AL LAVORO E ALLA FAMIGLIA. LE SPESE DI GESTIONE, GENEROSAMENTE LE DIVIDIAMO IN PARTI UGUALI. PER STATUTO NON ABBIAMO E NON VOGLIAMO NESSUNA ENTRATA ECONOMICA DA NESSUNO, NE DAI CITTADINI, NE DAI POLITICI. PENSIAMO CHE  FARE VOLONTARIATO NON SI DEVE ESSERE RETRIBUITI, NEMMENO DI UN CENTESIMO… AVEVAMO  ABBINATO UN BLOG AL NOSTRO SITO PER STARE PIU’ VICINI A VOI. SIAMO SICURI CHE SENZA FOTO ALLEGATE, IN ITALIA NESSUNO LEGGE NESSUN BLOG. POI NON VOGLIAMO METTERE LA PUBBLICITA’ SUL BLOG ANCHE SE E’ A PAGAMENTO. PERCHE’ NON CI PIACE LA PUBBLICITA’ IN GENERALE, CREDIAMO CHE LA MAGGIOR PARTE E’ INGANNEVOLE O SCIOCCA. NOI, SIAMO ABITUATI A DAR GIU’ A CERTI  POLITICANTI VENDITORI DI CHIACCHIERE E BUGIE, AI RICCHI BANCHIERI, AGLI INDUSTRIALI DEI FARMACI, ALLE AZIENDE CHE SFRUTTANO E POI LICENZIANO I LAVORATORI, ANCHE A QUELLI DEL CUPPOLONE CHE ORMAI SE NE FREGANO DEI  VERI POVERI ITALIANI CRISTIANI, RINCORRENDO SOLTANTO L’AFRICA POCO CRISTIANA E TANTA ISLAMICA CHE LA VORREBBERO TUTTA IN ITALIA, IN SPECIAL MODO A ROMA, CI STANNO RIUSCENDO INSIEME AI 4 ULTIMI GOVERNI DI SINISTRA CHE SI SONO SUCCEDUTI… 

DA QUESTO MOMENTO SMETTIAMO DI SCRIVERE RINGRAZIANDO TUTTI VOI CHE CI AVETE SEGUITO FINO A QUESTO MOMENTO E “ALTERVISTA” CHE CI HA OSPITATO GRATIS IN QUESTI ANNI. NOI, NON SIAMO CAPACI TI TENERE LA BOCCA CHIUSA, PERCHE’ NON ABBIAMO PELI SULLA LINGUA QUANDO VEDIAMO ARROGANZA E NELLO STESSO TEMPO MENEFREGHISMO CONTRO IL POPOLO. E QUESTA NUOVA CASTA, DENTRO I PALAZZI DEL POTERE E’ PIU’  VIRULENTA DELLA CASTA DI PRIMA. COLPISCE CHI NON HA SANTI IN PARADISO. A LORO, DIRE IN FACCIA LA VERITA’ SI VIENE RICATTATI IN TANTISSIMI  MODI…. NOI NON VOGLIAMO QUESTO, NON CI VOGLIAMO PIEGARE A NESSUNO. MENO CHE ALLA COSTITUZIONE E ALLE LEGGI COSTITUZIONALI DEL PARLAMENTO… PERCHE’ NOI SIAMO LA STIRPE DEL POPOLO SOVRANO ITALIANO.

PURTROPPO SIAMO IN ITALIA ED E’ MOLTO FACILE INCAPPARE A TUTTE QUESTE LEGGI BUROCRATICHE DELLA PRIVACY ED  ESSERE TRATTATI PEGGIO DEI DELINQUENTI O PAGARE GROSSE SOMME  PER NULLA…….SOPRATTUTTO  QUANDO CRITICHIAMO ASPRAMENTE TUTTA LA CASTA E I DUE COLLI DI ROMA. 

La dicitura sul Sito e sul Blog è nostra.

*La Voce dei senza voce*.

Così il nostro Motto:

Si può uccidere il gallo che annuncia l’alba, ma non si può uccidere l’alba.

Si può uccidere l’uomo ma non si può uccidere il suo pensiero e le sue idee.

DENUNCEREMO ALL’AUTORITA’ GIUDIZIARIA QUALSIASI PERSONA CHE LA VOGLIA USARE PER I PROPRI  SCOPI.

UN GRANDISSIMO CIAO  A TUTTI VOI. 

♦    ♥    ♣   ♠   ♦

Imagine

Imagine there’s no heaven
It’s easy if you try
No hell below us
Above us only sky
Imagine all the people
Living for today
 
Imagine there’s no countries
It isn’t hard to do
Nothing to kill or die for
And no religion too
Imagine all the people
Living life in peace
 
(Chorus)
You…
You may say I’m a dreamer
But I’m not the only one
I hope some day you’ll join us
And the world will be as one
 
Imagine no possessions
I wonder if you can
No need for greed or hunger
Our brotherhood of man
Imagine all the people
Sharing all the world
 
 Immagina
Immagina non ci sia il paradiso
è facile se ci provi
nessun inferno sotto di noi
sopra di noi solo il cielo
immagina tutti quanti
vivere per l’oggi
 
Immagina non ci siano paesi
non è difficile da fare
niente per cui uccidere o morire
e neanche religioni
immagina tutti quanti
vivere la vita in pace
 
Puoi dire che sono un sognatore
ma non sono l’unico
spero che un giorno ti unirai a noi
e il mondo sarà tutt’uno
 
Immagina nessuna proprietà
mi chiedo se puoi
nessun bisogno di avidità o fame
una fratellanza di uomini
immagina tutti quanti
dividersi il mondo
 
E il mondo vivrà come unico

*BUON ANNO NUOVO 2017 A TUTTI VOI*

12002969_10205140085805057_1281382345056078843_n-1 (2)YTRRerrtChi lotta per la verità e la giustizia ,può anche perdere. Ma con dignità,  coraggio e onore. (G.S.) 

72282_10200457183535427_1378130075_n-300x203popolo-sovrano (1) Oggi ci siamo liberati dal “carcere virtuale” di Renzi & Compagni.

images-312268_10202835456030753_2847071015955564389_n Noi salteremo il muro per  trovare la via della vera democrazia e del rispetto per il Popolo Italiano….. 

AAA2-1bandiera-italiana-1024x686

123295 (1)123333

Per una Vita mauritaniaSenza SCHIAVITU’

EVIDENZA-Schiavitù17091_slavery_hands_0_1200x600_0_1200x600_0_1200x600_1_460x230download

spezzare-cateneCi vuole tanta sana pazzia,coraggio, perseveranza ,testardaggine e amore per gli altri.Per combattere “pacificamente soltanto con la parola e la penna” la SCHIAVITU’ nel mondo. (Sergio Gioia) Non si fa il proprio dovere  perché qualcuno  ci dica grazie…Lo si fa  per principio,per se stessi per la propria dignità.(O.F.)

25-aprile-2013Inverno dal 21-12/19-3

     ◊      


gif-animata-candele-natale_presepe

2vczvgpmedium_gif-natalizia-animata-29

113

Fotolia_45425940_S-291x300

a_48

4f2d69fb04c05d15

9bannobuonanno2012capp780037_20150101_21HappyNewYear...1365Ihope_SeanRogers1download

12002969_10205140085805057_1281382345056078843_n-1 (2)YTRRerrtChi lotta per la verità e la giustizia ,può anche perdere. Ma con dignità,  coraggio e onore. (G.S.) 

72282_10200457183535427_1378130075_n-300x203popolo-sovrano (1) Oggi ci siamo liberati dal “carcere virtuale” di Renzi & Compagni.

images-312268_10202835456030753_2847071015955564389_n Noi salteremo il muro per  trovare la via della vera democrazia e del rispetto per il Popolo Italiano….. 

AAA2-1bandiera-italiana-1024x686

123295 (1)123333

Per una Vita mauritaniaSenza SCHIAVITU’

EVIDENZA-Schiavitù17091_slavery_hands_0_1200x600_0_1200x600_0_1200x600_1_460x230download

spezzare-cateneCi vuole tanta sana pazzia,coraggio, perseveranza ,testardaggine e amore per gli altri.Per combattere “pacificamente soltanto con la parola e la penna” la SCHIAVITU’ nel mondo. (Sergio Gioia) Non si fa il proprio dovere  perché qualcuno  ci dica grazie…Lo si fa  per principio,per se stessi per la propria dignità.(O.F.)

25-aprile-2013Inverno dal 21-12/19-3

     ◊      


gif-animata-candele-natale_presepe

2vczvgpmedium_gif-natalizia-animata-29

113

Fotolia_45425940_S-291x300

a_48

4f2d69fb04c05d15

* SIAMO CHIUSI DAL 27 AL 30 DICEMBRE 2016* – “Abbiamo il nostro congresso nazionale per programmare il nuovo anno operativo 2017”

popolo-ok

Nun je da’ retta Roma che t’hanno cojonato
‘Sto morto a pennolone è morto suicidato
Se invece poi te dicheno che un morto s’è ammazzato
Allora è segno certo che l’hanno assassinato

Vojo cantà così, fior de prato…

Che fai, nun me risponni? Me canti ‘no stornello?
Lo vedi chi è er padrone, insorgi, pia er cortello!

Vojo canta così, fiorin fiorello…

Annamo, daje Roma! Chi se fa pecorone
Er lupo se lo magna… Abbasta uno scossone!

Vojo cantà – vabbè – fior de limone…

E’ inutile che provochi, a me nun me ce freghi
La gatta presciolosa fece li fiji ciechi
Sei troppo sbarajone, co’ te nun me ce metto
Io batto n’artra strada, io c’ho pazienza, aspetto…

Vojo canta così, fior de rughetto…

( La canzone è stata scritta dal regista Luigi Magni,musica di Trovajoli.Colonna sonora del film dello stesso Magni.La Tosca.Tratta dall’Opera di Puccini).

«Cosa vordì  d’avé scritto sur blog stà canzone romanesca e la sua storia….

Vordì che a Roma e in Italia :

“Nun manca mai chi comanna dicennoce sempre le bucie, insomma un despota bojaccia nun se lo semo fatti mai mancà.E un Palazzo der potere  i romani nun l’hanno mai distrutto come fecero li francesi cò la Bastija….  Se so fatti sempre impiccà o da la corda o cò le tasse… »  

♠     ♣     ♥

1012549_10201641870551862_125772160_n

Imagine

Imagine there’s no heaven
It’s easy if you try
No hell below us
Above us only sky
Imagine all the people
Living for today
 
Imagine there’s no countries
It isn’t hard to do
Nothing to kill or die for
And no religion too
Imagine all the people
Living life in peace
 
(Chorus)
You…
You may say I’m a dreamer
But I’m not the only one
I hope some day you’ll join us
And the world will be as one
 
Imagine no possessions
I wonder if you can
No need for greed or hunger
Our brotherhood of man
Imagine all the people
Sharing all the world
 
 Immagina
Immagina non ci sia il paradiso
è facile se ci provi
nessun inferno sottodi noi
sopra di noi solo il cielo
immagina tutti quanti
vivere per l’oggi
 
Immagina non ci siano paesi
non è difficile da fare
niente per cui uccidere o morire
e neanche religioni
immagina tutti quanti
vivere la vita in pace
 
Puoi dire che sono un sognatore
ma non sono l’unico
spero che un giorno ti unirai a noi
e il mondo sarà tutt’uno
 
Immagina nessuna proprietà
mi chiedo se puoi
nessun bisogno di avidità o fame
una fratellanza di uomini
immagina tutti quanti
dividersi il mondo
 
E il mondo vivrà come unico

 pict002_thumb8

♦    ♦    ♦

*PER QUESTO GIORNO:BUONGIORNO SANT’ORESTE SUL MONTE SORATTE .BUON GIORNO SANTORATTINI*

12002969_10205140085805057_1281382345056078843_n-1 (2)YTRRerrtChi lotta per  la libertà e la giustizia ,può anche perdere. Ma con dignità,  coraggio e onore. (G.S.) 

72282_10200457183535427_1378130075_n-300x203popolo-sovrano (1) Oggi ci siamo liberati dal “carcere virtuale” di Renzi & Compagni.

12268_10202835456030753_2847071015955564389_nimages-3

 Noi salteremo il muro per  trovare la via della vera democrazia e del rispetto per il Popolo Italiano….. 

AAA2-1bandiera-italiana-1024x686123295 (1)123333

Per una Vita mauritaniaSenza SCHIAVITU’

EVIDENZA-Schiavitù17091_slavery_hands_0_1200x600_0_1200x600_0_1200x600_1_460x230download

spezzare-cateneCi vuole tanta sana pazzia,coraggio, perseveranza ,testardaggine e amore per gli altri.Per combattere “pacificamente soltanto con la parola e la penna” la SCHIAVITU’ nel mondo. (Sergio Gioia ) Non si fa il proprio dovere  perché qualcuno  ci dica grazie…Lo si fa  per principio,per se stessi per la propria dignità  (O.F.)

25-aprile-2013Inverno dal 21-12/19-3

fotolia_45425940_s-291x300

1496664_10201367436531183_460021141_n

Monte Soratte OGGI:fino ad esaurimento delle fotografie raccolte  su Google presumibilmente scattate  da Voi del Paese (Vi ringraziamo per questo immenso e bel materiale paesaggistico).Mandiamo le foto sul Blog per fare cosa gradita al nostro Presidente  Sergio Gioia (per lui sarà una sorpresa,il nostro regalo dell’Epifania)che è nato in questa  terra  magica e sacra ,e pregna di storia e tradizioni,come dice sempre  lui. Speriamo  far cosa gradita a Voi tutti,per far conoscere la vostra terra ai nostri lettori del Blog ,sia italiani che stranieri .Un cordiale saluto a tutti e felice  Anno nuovo e buona Epifania. “La Redazione del Blog”0-11-1024x5751-soratte-102-peppe062z5432g5d03bad71cf50a80d46c9d4ef35405d2-copiascattone010207c_383_1121d210-d424-4201-b3ee-b09b15c1a4f8-1festa-di-maggio194361497997-161498227cinghiale2-120x120anziani0105arco13335840_10209595196586521_8731765577136264978_ionarco215219480_10208653075017119_7582192280198381287_n

Generalfeldmarschall Kesselring bei unseren erfolgreichen Jagdfliegen an der Front mit Kommodore des Horst-Wessel-Geschwaders. 7698-40

Generalfeldmarschall Kesselring bei unseren erfolgreichen Jagdfliegen an der Front mit Kommodore des Horst-Wessel-Geschwaders.
7698-40

220px-bundesarchiv_bild_101i-316-1195-04_italien_albert_kesselring_mit_offizieren84b6258d154a849ecd7b03857cd5b14f_med217391110508-0310389607_10204445672354240_8896644899836998045_n10489814_10202980861054873_8831559255034622128_n 10407493_10203966976067132_8319951957925138861_n12417977_10206661057017472_4383176977032000452_n11214150_10204950736380525_310242184187734962_n12669562_10206693083818122_4438050515303050560_n122742001314063949_113297412453064_292304830064193623_n1505439_10204258470394308_2731622360959933149_n13221091_10207474244226644_6350002244381627898_n14089274_10208713136758321_4293944948881744673_n1509348597

Caterina e Carmine al cenacolo degli artisti

1892532598avventure_di_pinocchio_andrea_balestri_luigi_comencini_003_jpg_crfc2566908154balillabanditi_18aa00009519-1a00063399-1gelataioportavalle1960mqdefault-3storia2-23646799946_07bfbf26ab_b 6120968486_8320485c18 a00063394 a00063396-1 a00063398-1

santoreste-2sant-oreste-e1366316443282santoreste-8salutomonumentosantoreste-5roma-nord-tramvia-2panepaesaanopallonemonte_soratte_collage-1024x51213322202_10208565020595477_3536958785574662038_n13394055_10209698461446859_4329202078863659926_n13882316_1725488801038008_7140992339162805922_n13814053_10208976427759759_6374983764931500744_n14079534_10207978553314536_161729876991376748_n14202690_1732615356992019_3210952398131932812_n14359143_10208068137754053_7169037622106049658_n14117881_1732128257040729_6726223047051130099_n14207837_1734645193455702_844846897577739022_o14202767_10208713138678369_2924987034734721734_n14329966_1216782275010513_6065487495363555698_n14517656_173016886481116_960345342963830470_n14991982_1762514494002105_331156583280635809_n13934766_1723822631204625_6587851480024236594_n14492401_717470025067400_7487043127865647502_n14670715_1101510189917161_5005313604438725802_n15326105_298653470535207_5147101495991570709_o14720604_10210876967181336_3624858745334826479_nbunker-soratte-03-1bunker-soratte-locandinamonte_sorattesantoreste-406-madonna-di-maggio-19636f206e2b691f46ee049c6b03641252ee 008-bunker-soratte

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

12df80px-sorattesi12-heinrich-reinold14018-santoreste39_mappa39-06464__2be50a64b958ecbd8b598672378e2a6166__ee8a12fd0504a0b798833f3075e5af5168_natura230px-monte_sammucro_-_200512260px-santoreste_italy_-_view_of_the_town_1348s

Sierra Exif JPEG

Sierra Exif JPEG

1280px-sorattesi18901890fotoricordo-1Monte SoratteSant'Oreste192319472013_2_liru-ldlo2015-11-21-09-39-41-e145063017297433164314_sant_oreste_panorama_visto_dal_monte_soratte-160458-800x532-300x19967908_10200433579185333_622983350_n123461235717497_141_prmdr21395_10200439485692992_1361337606_n29355_10200433032771673_1436230081_n

LEAD Technologies Inc. V1.01

LEAD Technologies Inc. V1.01

10214_10201380031611312_1236279118_n35612_185878818089654_2583129_n109340_collegiata_di_san_lorenzo_sant_oreste41440_l_abbraccio_all_orizzonte_sant_oreste57987_185878214756381_7381553_n131598-800x486-500x303150919_10200412041606907_165732757_n151544153582-800x600-300x225154839_1569306713314_1239820_n163416-800x600-300x225179188_10200433133654195_414128136_n210409-800x408-500x255217011221613_10200439458452311_1604246713_n268835-800x531-300x199296178_10200234017316411_1118068028_n-1304681_2062041183465_473565306_n322662326086_10151168511297045_984694284_o419231_130907687036090_1237263714_n-1423459_3318040631865_1023995820_n524072_10200942718638073_2147261284_n600372_10200234020316486_600118098_n895584_full936717_10200234022276535_227334539_n944182_10200234015756372_384905479_n944998_10200248122949043_1393236952_n945682_10200243377950421_1015030136_n947174_10200233792950802_1918133692_n960255_872350839454046_3782707426982877820_n970770_10200409223896466_1293696854_n988267_10200409215216249_1569910876_n994220_10200432983650445_812738110_n998533_10200433040051855_813516151_n1001455_10200248121669011_357951948_n1001872_10201650617853526_512548543_n1002820_10200413509083593_224094138_n1003668_10200429025791501_1178014321_n1005083_10200433056332262_1422789859_n1005162_10200433065292486_1521506039_n1006313_10201771017945726_1323657990_n1016697_10200433042931927_884813079_n1017496_10200433089173083_1658405195_n1069160_10200439482932923_419126497_n1069351_10200408306273526_1858610432_n-11069925_10200433066532517_1300739590_n1239973_600584423317558_48915187_n1240092_909421832498256_9210892776533030088_n1916097_1212353789714_836492_n1743452_621007957968230_887294865_n1916097_1212353829715_5558012_n1916097_1212353909717_7525446_n1916097_1212354349728_8284828_n1916097_1212354389729_6674947_n1969312_729961797034216_1079195004_n24575464726152-ed567e34-560-1954217610151963_1384859521793262_444154480_n10172743_10203761641663805_5257849571116930696_n10251967_10203656761081856_7838727282603304931_n10299968_10202980355224171_1124838460085016740_n10356027_284009118453648_4484777897342885776_n10387713_282859451901948_1852529646908862589_n10415703_739725152780401_8649750714480333538_n10473195_265909150263645_5401377331288271173_n10494566_281257342062159_1038762771632834444_n10502229_10204187382471819_8007569036325212933_n10584010_286674341520459_1811390134428340829_n10584089_282718358582724_941191133800536503_n10590589_283999081787985_8879323491281864378_n10592956_1192221567474158_1992273208993687891_n10615954_877260088983322_5330101238653284496_n10615995_289500944571132_6601170466068658215_n10629710_750245638369185_5283433159805256749_n10632773_289035194617707_5714450444727474669_n10636016_291220164399210_6691724843549564106_n10689878_697876056965311_5791652158498990248_n10984988_10206943565416180_7031183423742565572_n11150771_10205154032508505_2202087337894191342_n11150843_10204815882089252_6524458589443044008_n11174905_828917960536536_6418550126166638686_n11377369_915523221859067_6448792452929598169_n-111846577_915267808544462_1644171465355576030_n-112494822_10206505899898641_8058592494556500019_n12791091_10208643230939326_1940391098967532765_n-113151693_10208065756914496_9177500298959062939_n13177263_10209496853325272_8108404585114983423_n13179177_1804894339743086_1943425366404664471_n13217471_1696191247301097_7170577634170348398_o13230251_1037376056316325_7867905973503187927_n13239024_1695172107403011_5873745582892204631_n13241423_10208418317767555_3771112822134378537_n13254534_10209598990353874_3948582607662084013_n13263770_10208565019435448_8989728729294971301_n13267934_10209755343069968_1226192532568932336_n13301537_10209755358350350_4205974229121269643_o13307502_10209579301029142_7937025809215527483_tyjn13310421_10209755368710609_3946790056609075451_n13310604_501243726740261_2857393647757662407_n 13331041_10210001184492473_1369513883650237044_nvicoli5vicoli4-768x1024vicoli3valmontonevalle-del-tevere-campagna-fra-s-oreste-e-nazzano-17-rcrlb-1unnamedtrattoria-1soreste5s-orestesmariahospitalissoratte_thumbsmoauto_366x0sor-anf_thumbsmoauto_366x0soratte_original-2slorenzosantoreste-e-pinocchioscuola19001download-1bunker-soratte-9bassibanditi_13afotooutletbunker-soratte-111bombing-day-7-maggio154658679-8d8502da-7a0a-42d7-a758-6835aaa13748bunker-soratti-1000x561bunker-soratte-7cannone-anticarro-tedescodsc000972armata_brancaleone_vittorio_gassman_mario_monicelli_078_jpg_gszpbiglietteria-e-museo-bunker-soratte-santoreste-smartraveller-blogarmata_brancaleone_2foto-depoca-esposizione-bunker-soratte-santoreste-smartraveller-blog-113315582_1093155214089053_3660767619447477715_nbastioni29129071bunker_soratte_ufschiesa-rupestre-santoreste_thumbsmoauto_366x0-1download-9bunker-soratte-6images-7images-26bunker-soratte-028bunker-soratte-8negoziocmxxfowwsaankuecomune-di-sant-oreste2-1cmxxfqpxaaaxmzzviasilvestromaresciallocorot0105img_5529-1024x768dscn1226-1concerto2cacciacanaligifgrazieimages-33comunionepag7paese1926banda-musicale-di-santoreste-innocenzo-ricci-centro-studidon-orione-1940image024hqdefaultstoria414963389_10208486564374457_89123068qqw37331793310_nelisoccorso-montagna-3-1soratte-sansilvestrosant_oreste_porta_valleimages-3614925269_595623470641322_8620323143588711872_n-1bunker-soratti-2-1000x556Italien, Albert Kesselring mit Offizierendsc00104215037233_10209642977943891_4783308464051152037_nimg1821img029img_0172lapiazzaimages-28l-esternoimg_6277dscn1877_thumbsmoauto_366x015219572_1905588033007049_4652836323157761126_n15319036_1911717505727435_4044405862881029634_n15590193_1919681944930991_2075655985204105561_n

*PRANZO DI NATALE CON LA FAMIGLIA RIUNITA”BUON NATALE A TUTTI VOI” – *25 Dicembre 2016 Pranzo di Natale* (Se avete qualche posto libero invitate alla Vostra tavola chi è solo )

12002969_10205140085805057_1281382345056078843_n-1 (2)YTRRerrtChi lotta per la verità e la giustizia ,può anche perdere. Ma con dignità,  coraggio e onore. (G.S.) 

72282_10200457183535427_1378130075_n-300x203popolo-sovrano (1) Oggi ci siamo liberati dal “carcere virtuale” di Renzi & Compagni.

12268_10202835456030753_2847071015955564389_nimages-3

 Noi salteremo il muro per  trovare la via della vera democrazia e del rispetto per il Popolo Italiano….. 

AAA2-1bandiera-italiana-1024x686123295 (1)123333

Per una Vita mauritaniaSenza SCHIAVITU’

EVIDENZA-Schiavitù17091_slavery_hands_0_1200x600_0_1200x600_0_1200x600_1_460x230download

spezzare-cateneCi vuole tanta sana pazzia,coraggio, perseveranza ,testardaggine e amore per gli altri.Per combattere “pacificamente soltanto con la parola e la penna” la SCHIAVITU’ nel mondo. (Sergio Gioia – Gioser40)

     ◊      

25-aprile-2013Inverno dal 21-12/19-3

     ◊      


gif-animata-candele-natale_presepe

2vczvgpmedium_gif-natalizia-animata-29

113

Fotolia_45425940_S-291x300

a_48

4f2d69fb04c05d15

zampognaro_cartolina

Lo Zampognaro
di Gianni Rodari
Se comandasse lo zampognaro
Che scende per il viale,
sai che cosa direbbe
il giorno di Natale?“Voglio che in ogni casa
spunti dal pavimento
un albero fiorito
di stelle d’oro e d’argento”.Se comandasse il passero
Che sulla neve zampetta,
sai che cosa direbbe
con la voce che cinguetta?“Voglio che i bimbi trovino,
quando il lume sarà acceso
tutti i doni sognati
più uno, per buon peso”.Se comandasse il pastore
Del presepe di cartone
Sai che legge farebbe
Firmandola col lungo bastone?“ Voglio che oggi non pianga
nel mondo un solo bambino,
che abbiano lo stesso sorriso
il bianco, il moro, il giallino”.Sapete che cosa vi dico
Io che non comando niente?
Tutte queste belle cose
Accadranno facilmente;

se ci diamo la mano
i miracoli si faranno
e il giorno di Natale
durerà tutto l’anno.

gesu-bambino-natale-600x401

 

     ◊      

09tavola-natale2vczvgpX_Mastag7_13

*Ho messo questa mia Letterina di Natale sotto al piatto delle mie nipotine Camy e Maty*

11831645_10206309275323925_4127094275937864609_n

Letterina di Natale 2016  sotto  il piatto delle mie nipotine Camy e Maty 

gif-animata-candele-natale_Voglio lasciarvi una mia traccia,una traccia della mia vita, un mio ricordo, una traccia d’insegnamento,”ma senza alcuna pretesa”  .La  mia vita è stata contornata da errori e rimpianti,da perdoni, denunce e rinunce…..”Ma anche di felicità e soddisfazioni”.Poi siete arrivate anche Voi…come un grande arcobaleno  che è entrato dentro di me ed’è rimasto con  me..Una vita come tante altre… Non sono stato sempre un vincitore anche un perdente,ma sono riuscito ad alzarmi immediatamente  con la fronte alta…e la grinta di ricominciare e vincere..ed ho vinto le mie piccole e grandi battaglie della vita . Come vedete  tutto è possibile ,perché volere è potere  e le ginocchia  servono anche per rialzarsi  e intraprendere una nuova strada..La vostra generazione è una generazione “mordi e fuggi”.Non c’è tempo più di nulla e poco viene fissato nei propri ricordi.. Specialmente per i veri sentimenti. Ecco  perché usate  i fazzoletti di carta(io uso ancora quelli di stoffa ),per adoperarli e poi disfarvene ,come molte volte il passato…. .Gli anni sono mesi , i mesi sono settimane,le settimane sono giorni, i giorni sono ore,le ore sono minuti,i minuti sono secondi. “I secondi sono attimi sfuggenti di vita che se ne vanno e ti ritrovi non più giovane, senza aver raccontato nulla alle proprie nipoti”. Sono nonno e gradirei parlare anche dei miei nonni.  Ho dei buoni ricordi dei miei 4 Nonni ..I Nonni mi hanno dato quel coraggio contadino un po’ spavaldo di affrontare gli eventi della vita,anche i più brutti,di resistere a denti stretti e di accontentarsi di poco,un pezzo di pane non terminato di mangiare, era sacro e si riponeva  in tasca per mangiarlo quando si aveva fame e la fame cera e tanta…”la felicità non era  ampia ma molto circoscritta.. anche mangiare una mela colta dall’albero era felicità “. Le mie Nonne mi hanno dato dolcezza ed amore , mi hanno vegliato con mia madre quando stavo male.. . (specialmente da piccolo perché mio padre era in guerra nelle steppe russe a congelarsi per il Re e Mussolini..) Le loro braccia moltissime volte mi hanno stretto a se , le loro mani ruvide  da contadine,mi hanno carezzato asciugandomi  molte volte  gli occhi dal pianto.. Tutti mi hanno trasmesso quella storia non scritta  della loro vita e gli accorgimenti per il futuro,che non era più il loro futuro..ma  il mio nuovo futuro. Ancora li ricordo. Anche se erano nati nel 1883. Quando sono nato avevano circa 57 anni,ora si può dire giovani,ma una volta con il tanto lavoro e poco mangiare, dimostravano molto di più degli anni di calendario..Avevano un grande contatto umano , di grandi affetti e comprensioni,erano molto intuitivi e franchi ,nel parlarti in faccia senza fronzoli andando immediatamente al sodo del discorso,forse si sapevano esprimere poco , con difficoltà ,ma l’amore per i nipoti era immenso..anche se tante volte non  lo facevano scorgere.  Non sono triste perché “forse” le mie nipoti non si ricorderanno un giorno di me . “Sono triste perché questa vita vorticosa non  ci ha dato molta  opportunità di trasmetterci poco e nulla,di non godere appieno  i vari momenti insieme. .” .Fate attenzione.Il buono il cattivo c’è sempre stato è la caratteristica di questi individui ,cambieranno gli anni ma loro non cambieranno,anzi più si va avanti e più diventeranno peggiori….(gli unici consigli veri, e un porto sicuro,sono  i propri genitori e poi i nonni). Il male e il bene seguiranno l’umanità per sempre,sono come la nostra ombra e il giorno e la notte.. Ricordatevi sempre.La storia e i ricordi servono per il presente e il futuro.Senza la nostra piccola storia personale nel cassetto, non ci sarà ne presente e ne futuro per i ricordi e i sentimenti più intimi e capire la nostra provenienza e dove vogliamo arrivare e cosa raggiungere . Da bambino mi “ricordo” :Un padre che era in Russia per la seconda guerra mondiale,ricordo il rombo degli aerei americani carichi di bombe per seminare  morti..Rividi mio padre che non avevo mai visto prima,quando orma parlavo e camminavo. I giochi  con i miei amici erano pochi,ma fantasticavamo molto .Per Natale pochissimi facevano il Presepe e l’Albero di Natale non lo conoscevamo.L’unico regalo lo ricevevamo per l’Epifania,non tanti regali ,uno solo, di solito ai maschietti o una pistola o un fucile a tappi e il vero carbone con qualche caramella non mancavano mai…(poi da ragazzo le paghette andavano tutte per i libri,magari usati…)Per le femminucce una bambolina..Eravamo noi bambini a far gruppo,si stava vicino ai più grandicelli per acquistare qualche “scala gerarchica del sapere spicciolo”.Eravamo i primi a prenderci gli schiaffi dai grandicelli,ma anche questo ci serviva a crescere e capire cosa era il nepotismo , la violenza e la sopraffazione del grande contro il piccolo e si diventava scaltri e intraprendenti , senza paura alcuna…Se pur piccoli,raffinavamo il macchiavellismo spicciolo  per vivere e convivere  con tutti. “Non la forza del muscolo ma la forza dell’intelletto” . «La parola deve essere più  forte,incisiva  e tremenda del pugno,il dolore del pugno passa presto.La parola  che fa soffrire e uccide molte volte l’anima rimane dentro il tuo cuore , e si stampa nel cervello.». Avete visto mai raccogliere, macinare le Olive,metterle nel torchio per farne del buon Olio?  (sono stato un fortunato a vedere personalmente tutti questi lavori e anche se ero povero come tutti i miei amici,eravamo felici e con grande idee per il futuro). Vi volevo raccontare con molta calma quello che i miei occhi hanno visto  dal vero e forse voi soltanto in qualche film. Avete visto fare il Vino staccando i grappoli dalla vite,poi pestandola o torchiandola per far uscire il Vino?? . Avete mai visto tagliare il Grano e farne Farina al Mulino? . Avete visto fare il Pane vedendolo cuocere,quando sprigiona odori di grande bontà e piacere che faceva venire l’acquolina in bocca.O la Sfoglia di pasta all’uovo,preparata dalla mamma o dalle nonne per un giorno di festa? Sapete ho fatto anche il Chierichetto ,anche a Roma nella Parrocchia della Chiesa Nuova al Corso..Quando abitavamo  in Via della Pace a pochi passi da Piazza Navona , andavo a piedi alle Superiori a Piazza della Maddalena al Pantheon .Vorrei dilungarmi ad altre spiegazioni ma il foglio non me lo permette. Avete mai annusato il profumo di un campo di erba tagliata di fresco? Vedere un Cielo stellato o un Arcobaleno dopo ore di pioggia. O un freddo gelido  di montagna che ti ghiaccia il naso e ti faceva  battere i denti all’infinito?..Avete visto partorire in casa la vostra Gatta o la vostra Cagnetta? Vedere allattare i piccoli e prendere lezioni dalle madri di buona educazione animalesca e per la sopravvivenza? (queste ultime e poche cose le potete vedere ancora  anche voi.Forse ora i topi sono diventati amici dei gatti,prima erano nemici e il povero topolino  ci rimetteva quasi sempre la vita.) Noi piccoli di un dì,siamo passati attraverso una guerra,con i tedeschi in casa,che quando parlavano con quella loro lingua perentoria e dura ci si accapponava la pelle soltanto a sentire i loro stivali chiodati sui sampietrini. Siamo cresciuti attraverso la ricostruzione e dei piccoli benesseri individuali.La vittoria è stata quando  a casa ci misero il Telefono però lucchettato,il Frigo, per ultimo l’apparecchio Televisivo  nel 54 , con un solo canale che incominciava  nelle tarde ore pomeridiane terminava i programmi  di sera non tardissimo.”Lo confesso”: Ci siamo drogati con i miei  amici,quasi tutti i giorni soltanto con Pane e Pomodoro.Pane e olio,o Pane bagnato con acqua e un  velo di Zucchero sopra la fetta di pane raffermo.Arrivavamo alla “goduria più esaltante,quando mettevamo sulla fetta del pane il burro con una spolverata di zucchero.”. La nostra prima pappetta  dopo il latte materno era  stato lo svezzamento con il Pancotto di Pane caldo  raffermo con olio  . Noi il grano con la sua   farina lo abbiamo dentro al Dna . Siamo finiti dentro a scioperi,stragi con politici incapaci ,  arroganti e anche corrotti.Abbiamo preso anche qualche manganellata di striscio  fuori dall’università .Le prime femministe  ci rincorrevano a flotte e con le forbici ci tagliavano ( per fortuna) la cravatta.Ho conosciuto  Nonna Vienna nel 1960 quando c’erano le Olimpiade a Roma,ci siamo sposati nel 65  e  papà Alex è nato nel 67.”Noi ragazzi, NON ci siamo mai drogati o fumato erba, nemmeno per provarla”. Credevamo che i nostri grandi sacrifici, studio e lavoro,impegno sociale. Servissero a dare alle altre generazioni un’Italia sana,libera,economicamente forte,con un lavoro per tutti ,poter studiare,e la sicurezza di una vecchiaia tranquilla , dignitose , felice e più umana.Invece non è stato così .Questa Italia bisogna  istaurarla nuovamente con sani principi e rispetto per tutti. Ci troviamo un Italia tronfia di mille cose,impreparata su tutto e impantanata dai politici di tutti gli schieramenti che pensano soltanto ai loro istinti di potenza e accaparramento,in più abbiamo un Italia strangolata economicamente dagli africani  che vogliono tutto subito e gratis..Che sfornando figli a raffica,ben presto ci comanderanno e ci faranno diventare tutti Islamici.Issando la loro bandiera  sopra il Cuppolone di Pietro il Pescatore..Mandando a spasso il Papa…. Grazie a questa classe politica forse ci fotteranno anche  questa terra chiamata Italia..Se i giovani non si ribelleranno. Non dentro gli Stadi a vedere partite di calcio o sentire un cantante famoso.Ma nelle Piazze  a denunciare i soprusi della Casta e di certi politici  succhia sangue e corrotti,dove la Globalizzazione la fa da padrona. (ma senza unità granitica di tutti i cittadini,si sprofonda sempre più giù)  Un Italia povera di iniziative e di idee,con fumatori di erba che assumono anche quella cacca chiamata droga. Più i giovani prendono questo vizio mortale e più i Puzzoni fanno soldi e comandano su queste marionette del vizio . Un Italia  con soltanto il 37% di laureati è ben poca cosa . I più sono a spasso o sul muretto aspettando un lavoro che passa..Questo è perché le tasse universitarie sono pesanti,Se fossi  il Premier punterei sulle università, abolendo le tasse universitarie  per poter far studiare chi veramente merita..Tu Camy sei una fortunata che ora incominci l’università e così anche Maty quando sarà l’ora anche per lei.  Siamo entrati ‘Unione Europea combattendo i nostri alleati europei  bottegai anche sul Crocifisso alle pareti.Con un Papa  schierato più con gli africani Islamici che con gli italiani Cristiani…. La Religione Cattolica è in declino,gli Immigrati ormai fanno da padroni ,in questo ci da anche una mano Papa Francesco..e il nostro Governo.Ci siamo lasciati andare su tutto e raccogliamo soltanto tempesta e cacca . Care nipoti, un piccolo consiglio : “siate sempre voi stesse”. Date rispetto e pretendetelo sempre .Se potete , aiutate gli altri che vi circondano,ci vuole poco fare un sorriso e regalare  una carezza”. Siate sempre semplici,  civili ed educate. Insegnate la dignità e l’amore ai vostri  figli.Cercate di fermare il tempo mandando i vostri figli dai nonni.. Cresceranno con più amore e qualche bagaglio di vita in più,anche se un giorno non le servirà il bagaglio,ma almeno le rimarrà l’amore e il rispetto per i vecchi.. Forse un giorno vi ricorderete che i nonni possono dare non soltanto amore e saggezza,ma un bagaglio di vita da tramandare ai propri pronipoti tramite i nipoti.

240_F_96786562_CXOEgEVXPqSkobMf0yX2H1LXYDx7mXMoNoi nonni,siamo come un ” vecchio albero” ,con gli ultimi frutti da donare ai  propri nipoti:Tanto amore,saggezza,ricordi di vita , giochi , tanti abbracci affettuosi e tantissima complicità..I nonni sanno che vi devono lasciare  presto: “Questa è la Vita…”.Ma se i nipoti si ricorderanno dei propri nonni   che ne parlano con i propri figli in famiglia.Questi nonni  non saranno  morti,ma vivranno  dentro di Voi per sempre…. Un forte abbraccio,Siete state la mia “droga preferita”,siete state  la “forza di vivere”, (senza pensare al trapasso finale) .”Siete state un grandissimo dono dei vostri genitori per me nel mettervi al mondo sane , belle, giudiziose  e studiose.Mi raccomando,sempre propositive… e con il sorriso sulle lebbra”.

Un abbraccio e Buon Natale (che ne seguiranno ancora tantissimi….lo spero)

SERGIOCHARLIENonno Sergio.-natale-cena-640x38624 Dicembre 2016

medium_gif-natalizia-animata-29